Gamma 2013 di Zero Electric Motorcyles

Gamma 2013 di Zero Electric Motorcyles

17 ott, 2012

Zero Electric Motorcycles 2013. Più grandi, maneggevoli e veloci

Da Nikki Gordon-Bloomfield

Fonte: GreenCarReports

 

16 ottobre 2012. Se sei un fan dei motocicli elettrici, saprete che l’azienda californiana Zero Motorcycles ama aggiornare la sua gamma di moto elettriche una volta all’anno.

E, a differenza di molte case automobilistiche e società di moto, offrono molto di più di solo alcune opzioni di vernice nuove e modifiche nel manubrio.

In realtà, l’intera gamma, da quella da motocross all’ammiraglia Zero Streetfighter S, sono state ricostruite da zero.

Di conseguenza, ciascuna delle Zero omologate per circolare su strada aggiunge una batteria grande come standard, un motore evoluto, raffreddato ad aria, una maggiore velocità massima, un’applicazione interattiva di smartphone, e la capacità di ricarica al 95 percento in meno di ora con un accessorio opzionale di ricarica CHAdeMO.

Zero S 2013

Mentre la Zero 2012 S era fornita da una buona autonomia per girare in città sufficiente per percorrere 100 miglia (160 km), il suo stile era ancora più vicino alle moto di una volta ed in molti casi non adatto ai moderni motociclisti abituati ad altro tipo di linea.

Per il 2013, lo stile è cambiato con l’introduzione di un design motociclistico più tradizionale, con la zona solitamente riservata al serbatoio di combustibile di una moto a benzina usata come raddoppio del bagagliaio.

Offre inoltre per la prima volta maggior funzionalità al passeggero, con una nuova sella a due livelli che sostituisce quella vecchia, del tipo motocross sella piatta degli anni precedenti.

Le prestazioni e l’autonomia sono state migliorate, ed ora la Zero S del 2013 è in grado di erogare di 40 kilowatt di potenza, e 68 lb-feet di coppia. Al momento, Zero non ha rivelato i valori di accelerazione, ma la velocità massima è aumentata da 88 mph a 95 mph (da 141 km/h a 152 km/h).

E’ anche aumentata l’autonomia, grazie ad una batteria più grande, da 8,5 kWh di serie, oppure come optional un pacchetto da 11,4 kWh.

Nei tratti misti, Zero dice che il pacco batteria standard da 8,5 kWh permette una percorrenza di 70 miglia (112 km) , mentre il pacco più grande, da 11,4 kWh offrirà 93 miglia di guida mista (149 km).

Stando ai limiti consentiti in città, Zero segnala che il pacco batteria più grande darà al modello S del 2013 una’autonomia di di 137 miglia (220 km).

 model year 2013

Storicamente, la DS Zero, o dual sport, è stata la più avventurosa, dirt-track stradale, gemella solo alla Zero S.

Questo legame di parentela continua per il modello 2013, con gli stessi miglioramenti che si trovano sulla Zero S 2013.

Questi includono la sella ridisegnata, capacità sul sedile posteriore, maggiore area di stoccaggio, maggior potenza e miglioramento della capacità della batteria.

Grazie ad una diversa messa a punto della sospensione ed un più ampio manubrio, la posizione di guida del modello DS 2013 è più verticale rispetto alla sua sorella streetfighter.

Con un peso complessivo di 179 kg con il pacco batterie da 11,4 kWh, la Zero DS è anche 5.9 chili più pesante rispetto la sua simile Zero S.

Quel peso in più ha un impatto sulle prestazioni, offrendo 62 oppure 82 miglia nel ciclo combinato e 95 o 126 miglia di guida in città, a seconda della batteria scelta.

2013

Con miglioramenti simili nella tecnologia delle batterie e del motore rispetto il resto della gamma, la Zero XU 2013 diventa per la prima volta una moto ideale per i pendolari.

La velocità massima è stata migliorata da una piuttosto insignificante 65 mph (104 km/h) a 77 mph (124 km/h), mentre un piccolo pacco batterie da 2,8 kWh fornisce sufficiente autonomia per una base di percorrenza dei pendolari di 20 miglia (32 km).

In effetti, vista da una certa distanza, la XU sembra aver adottato le parti migliori del modello 2012 della Zero S, senza compromettere le capacità delle batterie di scambio che hanno fatto della XU originale un ideale veicolo elettrico per gli abitanti di appartamenti.

Come il suo predecessore, l’utente potrà parcheggiare e rimuovere la batteria da 2,8 kWh, portandola via dalla moto. Questo rende la moto una scelta ideale per tutti coloro che vogliono passare all’energia elettrica, ma che non ha una stazione di ricarica nelle vicinanze.

In mancanza di queste infrastrutture, la Zero XU con le sue dimensioni compatte e il peso di 218 libbre (98 kg) la rendono facile da manovrare attraverso le porte e forse anche in un ascensore.

Zero MX FX 2013

La Zero MX e il suo doppione omologato per la circolazioane stradale FX del 2013 sono molto vicine per quanto possibile ai modelli di motocross di Zero Motorcycles.

Progettata per accelerazione e prestazioni sportive, non per elevate percorrenze, la Stealth Fighter utilizza lo stesso motore elettrico dei modelli Zero S e DS del 2013.

Ma grazie a una batteria più piccola – che abbassa il peso della FX a 233 libbre (105 kg) – e un paio di modifiche del software, la FX Zero promette “semplice e pura adrenalina” avendo esperienza di guida.

Mentre sia il modello da 2.8 kWh che il più grande da 5,7 kWh in configurazione opzionali offrono la stessa velocità massima di 85 mph (137 km/h), più grande è il gruppo di alimentazione, più aumenta la potenza da 20 kW a 33 kW, il che rende la scelta migliore per il divertimento su strada.

Progettata solo per la pista, la Zero MX 2013 non ha le luci e nemmeno altri particolari che si trovano nelle motociclette omologate per la circolazione stradale.

Per fare un esempio per quanto riguarda il punto precedente, questo modello non omologato alla circolazione possiede l’indicatore di uso a tempo (ore di uso) e non in km/h.

Bluetooth, ricarica veloce intelligente

Un’altra novità per il 2013 su tutte le motociclette Zero è un impianto bluetooth smartphone che permette agli utenti di iPhone e Android di modificare gli elementi delle caratteristiche di guida delle loro moto Zero dal proprio telefono cellulare.

Ciò comprende la modifica della velocità massima, le caratteristiche della frenatura rigenerativa e dell’accelerazione, oltre a fornire informazioni diagnostiche e di altri dati importanti della moto.

Quando agganciato in una culla adatta, anche i piloti possono usare i loro smartphone come un accessorio secondario, fornendo ulteriori informazioni sulla loro moto Zero durante l’uso.

In combinazione con l’opzionali CHAdeMO di capacità di ricarica rapida – che fornisce un 95 per cento di carica in una stazione di ricarica rapida in meno di un’ora – questo aumenta l’autonomia delle moto Zero 2013 rendendole più agevoli da usare rispetto a tutte le moto elettriche attuali.

Buona sulla carta, ma costoso

Se questa anteprima della gamma Zero 2013 vi ha colpito e pensate di andare ad acquistarne una, bisogna anche dire che mentre Zero ha migliorato la sua gamma per il 2013, ha anche aumentato il prezzo che dovrai pagare per comprare una.

A 13.995 dollari (per il mercato americano) prima di incentivi, più spese di spedizione, di gestione e di registrazione, il livello base delle Zero S e DS del 2013 non è esattamente a buon mercato. Aggiungi una batteria più grande, e altri optional, e vi ritroverete a sborsare ben più di 16.000 dollari.

La MX e FX 2013 sono un pò meno costose, attestandosi a 9.495 dollari prima dell’uso, la spedizione e la registrazione. Anche in questo caso, aggiungere il pacco batteria più grande costa circa $ 12.000.

A 7.995 dollari per il livello base della Zero XU, la crossover urbana Zero è molto più conveniente. Ma, come nel resto della gamma Zero, il prezzo prima di ogni incentivo, trasporto, movimentazione e quote di iscrizione va preso in considerazione.

I motocicli elettrici, a quanto pare, hanno gli stessi problemi di costi elevati delle auto elettriche.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: zero d zero ds zero fx zero mx zero xu

Lascia una risposta

 
Pinterest