Efficienza in grande stile: la Audi A8 hybrid

Efficienza in grande stile: la Audi A8 hybrid

2 apr, 2012

Fonte: Volkswagen Group Italia

Verona, Italia. 30 marzo 2012. Audi definisce nuovi parametri di riferimento anche per quanto riguarda la tecnologia ibrida. La A8 hybrid, che sarà sul mercato a maggio, è la berlina ibrida più efficiente della classe di lusso e allo stesso tempo l’unica full hybrid europea del segmento, con un’autonomia di tre chilometri in modalità elettrica.

La quattro abbina le prestazioni di un sei cilindri con i consumi di un quattro cilindri. Il 2.0 TFSI e il motore elettrico erogano una potenza di sistema di ben 245 CV (180 kW); tuttavia, l’ammiraglia del Marchio consuma mediamente solo 6,3 litri di carburante ogni 100 km. Gran parte di questa efficienza si deve alla carrozzeria ultraleggera in alluminio.

La Audi A8 hybrid è un ibrido parallelo, un progetto che garantisce grande efficienza. Motore elettrico e motore TFSI 2.0 211 CV (155 kW) sono montati uno dietro l’altro e all’occorrenza lavorano insieme, collegati da una frizione. La potenza totale di sistema è di 245 CV (180 kW), la coppia massima di sistema 480 Nm. La forza viene trasmessa alle ruote anteriori mediante un tiptronic a otto rapporti fortemente modificato. La batteria agli ioni di litio, collocata nella parte posteriore della vettura, ha una capacità di 1,3 kW·h ed è dotata di un sistema complesso di doppio raffreddamento ad aria.

La Audi A8 hybrid quattro abbina le prestazioni di un sei cilindri con i consumi di un quattro cilindri. Lo sprint da 0 a 100 km/h avviene in soli 7,7 secondi; la velocità massima è di 235 km/h. Nel ciclo misto la grande berlina consuma in media 6,3 litri di carburante ogni 100 km (emissioni di CO2: 147 g/km) – di gran lunga un record nella sua categoria.

Con alimentazione elettrica e a 60 km/h, la Audi A8 hybrid ha un’autonomia di circa tre chilometri e può raggiungere una velocità massima di 100 km/h. Il guidatore può scegliere tra due programmi di marcia; all’interno del programma scelto l’hybrid manager (centralina che si trova nella catena cinematica) sceglie, tra cinque, la modalità di volta in volta più adatta.

Con una massa a vuoto di soli 1.870 chilogrammi, la Audi A8 hybrid è di gran lunga la berlina ibrida più leggera della sua classe. Un risultato che si deve, da una parte, al peso contenuto di soli 130 chilogrammi dei componenti aggiuntivi e, dall’altra, alla carrozzeria ultraleggera. Realizzata in Audi Space Frame di allumino, quest’ultima pesa solo 231 chilogrammi.

Anche l’autotelaio della A8 hybrid trae vantaggio dalla competenza Audi nella costruzione ultraleggera e concilia eccellente comfort di rotolamento e handling sportivo. I bracci delle ruote sono in lega, il servosterzo è dotato di uno speciale motore elettromeccanico. Fanno parte della dotazione di serie il sistema “Audi drive select” e le sospensioni “adaptive air suspension” con sistema di ammortizzazione variabile controllata. I grandi cerchi da 19” hanno un design specifico per il modello ibrido.

Il design: intramontabile e inconfondibile

Il design degli esterni della grande berlina ha un’eleganza senza tempo, con i fari in tecnologia LED (di serie) che conferiscono al frontale un’espressione inconfondibile. La Audi A8 hybrid è lunga 5,14 metri, cui si aggiungono altri 13 centimetri nella versione a passo lungo A8 L hybrid.

L’abitacolo ha linee sportive e leggere, comandi semplici e qualità delle finiture di livello artigianale. Tutte le informazioni importanti sulla trazione ibrida sono visualizzate su speciali indicatori. A richiesta i sedili possono essere ventilati e dotati di funzioni massaggio, mentre la luce diffusa dona all’abitacolo un tocco particolare con i suoi LED. Sono poi disponibili anche altre caratteristiche come la consolle centrale continua e un tavolino ribaltabile.

La A8 hybrid vanta un’ampia scelta di sistemi d’infotainment. Il sistema Bose Surround Sound è di serie; come optional è disponibile un impianto high-end di Bang & Olufsen. Il sistema di navigazione e infotainment MMI (a richiesta) con MMI touch è dotato di un touchpad che permette l’inserimento di lettere e cifre.

Completa alla perfezione questa centrale multimediale il telefono veicolare Bluetooth online, che si collega a Internet via UMTS. I passeggeri possono utilizzare l’hotspot WLAN integrato per navigare liberamente in rete e accedere alla posta elettronica; per il guidatore sono stati invece predisposti appositi servizi di Audi connect, tra cui l’ultimissimo servizio di viabilità Audi online.

Anche i sistemi d’assistenza e di sicurezza che Audi ha pensato per la A8 hybrid sono ai massimi livelli. Tra questi vi sono il sistema d’assistenza alla guida notturna con segnalazione dei pedoni e l’assistente di parcheggio con quattro piccole telecamere. Anche il sistema di sicurezza “Audi pre sense basic” è di serie.

In Europa la Audi A8 hybrid verrà lanciata a maggio.

Motori e cambi

- Sistema full hybrid in parallelo molto efficiente, 2.0 TFSI e motore  elettrico sono collegati da una frizione

- Cambio ibrido specifico, basato sul tiptronic a otto rapporti

- Batteria agli ioni di litio con capacità di 1,3 kW•h e doppio sistema di  raffreddamento ad aria

- Potenza totale di sistema di 245 CV (180 kW), coppia massima di sistema di  480 Nm

- Accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi; velocità massima 235 km/h

- Consumi in ciclo di marcia europeo di soli 6,3 litri di carburante ogni 100 km (emissioni di CO2: 147 g/km)

- Autonomia di tre km con alimentazione elettrica e fino a 100 km/h di velocità

- Peso complessivo di tutti i componenti ibridi pari a soli 130 kg

Autotelaio

- Sospensioni in alluminio, nuovo servosterzo elettromeccanico

- Sistema di regolazione “Audi drive select”, sospensioni pneumatiche “adaptive air suspension”

- Cerchi in lega da 19” con design specifico per il modello ibrido.

Carrozzeria

- Solo 231 kg di peso grazie alla struttura Audi Space Frame di alluminio (versione a passo lungo: 241 kg)

- Disponibile nelle versioni a passo normale e a passo lungo; fari in tecnologia LED di serie.

Abitacolo e comandi

- Finiture di qualità artigianale, comandi intuitivamente semplici, indicatori speciali per la trazione ibrida sul cruscotto

- Sedili a richiesta con ventilazione e funzione massaggio.

Infotainment e Audi connect

- Sistema BOSE Surround Sound di serie, a richiesta Advanced Sound System di
  Bang & Olufsen con 19 altoparlanti

- A richiesta sistema di navigazione MMI plus con touchpad (“MMI touch”),  telefono veicolare Bluetooth online per accedere a Internet e ricevere i servizi Audi connect.

Sistemi di assistenza

- Moderni sistemi di sicurezza e assistenza, tra cui il sistema di assistenza alla guida notturna, l’“Audi side assist” e l’“Audi pre sense basic”.

In dettaglio

Berlina di lusso all’insegna dell’efficienza: la Audi A8 hybrid

 

La Audi A8 hybrid, che arriverà presso i concessionari a maggio, è l’unico full hybrid europeo del segmento e contemporaneamente la berlina ibrida più efficiente in assoluto nella classe di lusso. La potenza totale di sistema del 2.0 TFSI e del motore elettrico è di 245 CV (180 kW). Mediamente l’ammiraglia del Marchio consuma 6,3 litri di carburante ogni 100 chilometri.

Motori e cambi

La Audi A8 hybrid è stata concepita come ibrido parallelo, ricorrendo cioè a un’architettura lineare e di grande efficienza. Il motore a combustione e il motore elettrico sono posti uno direttamente dietro l’altro e all’occorrenza lavorano insieme collegati da una frizione. Grazie all’interazione di motore a combustione e motore elettrico si ottengono una potenza totale massima di sistema di 245 CV (180 kW) e una coppia massima di sistema di 480 Nm.

La Audi A8 hybrid unisce le prestazioni di un sei cilindri ai consumi di un quattro cilindri. Lo sprint standard viene liquidato in 7,7 secondi, e la velocità massima è di 235 km/h. Nel ciclo misto la berlina di lusso consuma mediamente 6,3 litri di carburante ogni 100 km e fa registrare emissioni di CO2 di 147 g/km: un record assoluto. Per quanto riguarda la A8 L hybrid i dati (provvisori) sono: accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,9 secondi, velocità massima di 228 km/h, consumi medi di 6,4 litri/100 km ed emissioni di CO2 di 149 g/km. Il serbatoio da 75 litri assicura a entrambe le varianti grande autonomia.

Il 2.0 TFSI, che ha una cilindrata di 1.984 cm3, eroga una potenza di 211 CV (155 kW) e sviluppa la coppia massima di 350 Nm tra 1.500 e 4.200 giri. Il quattro cilindri, nominato cinque volte “motore dell’anno”, abbina iniezione diretta di benzina e sovralimentazione Turbo, seguendo la filosofia Audi del downsizing secondo cui la sovralimentazione si sostituisce all’aumento di cilindrata.

L’“Audi valvelift system” (AVS) contribuisce ad aumentare ulteriormente potenza, coppia ed efficienza energetica, regolando su due livelli l’alzata delle valvole di scarico in base al carico e alla coppia.

Alcune caratteristiche del 2.0 TFSI sono state modificate appositamente per l’impiego sulla Audi A8 hybrid. I gruppi secondari, ad esempio, non sono più azionati meccanicamente mediante cinghia, ma sono stati elettrificati. Un impianto di immissione d’aria secondario ubicato nella testata garantisce una depurazione dei gas di scarico particolarmente rapida dopo la partenza a freddo.

Silenzio a bordo: l’Active Noise Control

La Audi A8 hybrid ha di serie l’Active Noise Control (ANC). Questo sistema innovativo compensa ampiamente la rumorosità del motore attraverso gli altoparlanti del sistema audio dell’abitacolo. Questa tecnologia si avvale del principio dell’interferenza: quando si sovrappongono due onde che hanno la stessa frequenza si annulla reciprocamente la loro ampiezza, nella misura in cui siano uguali e siano di verso esattamente opposto.

Alla trasmissione provvede un tiptronic a otto rapporti radicalmente modificato che trasmette la forza motrice alle ruote anteriori. Il convertitore di coppia è sostituito dal motorino elettrico a disco abbinato a una frizione a lamelle in bagno d’olio. La frizione collega o separa il motore elettrico e il TFSI in modo estremamente preciso e morbido.

All’efficienza energetica della Audi A8 hybrid contribuisce in larga misura anche il cambio ibrido, dagli innesti confortevoli e rapidi, grazie all’ampia spaziatura dei suoi otto rapporti. Quando il 2.0 TFSI non è in funzione, il livello della pressione dell’olio nell’impianto idraulico è mantenuto costante da una pompa elettrica, che assicura così la piena operatività della funzione Start&Stop.

L’impianto elettronico di potenza, collegato alla batteria e al motore elettrico tramite cavi ad alto voltaggio, è alloggiato nel serbatoio dell’acqua del vano motore. Svolge la funzione di regolatore fra la batteria, che eroga corrente continua, e il motore elettrico, che funziona con corrente alternata.

Tecnologie innovative hanno permesso di contenere il volume e il peso di questo componente, che viene raffreddato ad acqua in un circuito dedicato. Nell’elettronica di potenza è integrato un convertitore DC/DC che collega i dispositivi elettrici della rete di bordo da 12 volt alla rete ad alta tensione.

Della trazione elettrica si fa carico un motore elettrico sincrono a eccitazione permanente che funziona come motorino di avviamento e, in fase di rilascio dell’acceleratore, anche come alternatore. Il motore elettrico ha una potenza massima di 54 CV (40 kW) e una coppia di 210 Nm ed è inserito nel circuito di raffreddamento del motore.

Svolge la funzione di accumulatore un sistema di batterie agli ioni di litio, che pesa solo 38 chilogrammi. È sistemato in una posizione protetta dagli urti nel bagagliaio e protetto dall’alloggiamento dedicato. La batteria è composta da 72 celle; ha una tensione di 266 Volt, un valore energetico nominale di 1,3 kW•h e una potenza di 39 kW.

La batteria agli ioni di litio è dotata di un doppio sistema di raffreddamento ad aria. Quando la sollecitazione termica è bassa, la batteria utilizza l’aria temperata convogliata da una ventola ubicata nell’abitacolo. Quando la temperatura sale oltre un determinato valore, si attiva un proprio circuito di raffreddamento. Quest’ultimo è accoppiato al climatizzatore automatico principale della vettura e utilizza un evaporatore separato. Questo potente raffreddamento attivo è superiore a quello di molte altre vetture ibride.

Le modalità di guida

Tramite un tasto posto tra consolle centrale e la leva del cambio tiptronic, il guidatore della Audi A8 hybrid può scegliere tra tre programmi di marcia: la mappatura EV dà priorità alla trazione elettrica, il programma D gestisce entrambi i motori all’insegna dell’efficienza, mentre la modalità S e la selezione manuale dei rapporti del tiptronic sono concepite per uno stile di guida sportivo.

L’hybrid manager, sviluppato da Audi e integrato nella centralina del 2.0 TFSI, gestisce il passaggio tra le cinque modalità operative della Audi A8 hybrid: modalità motore a combustione, modalità motore elettrico, modalità ibrida, modalità recupero di energia, modalità boost – nessun’altra concorrente europea del segmento vanta una versatilità simile.

A vettura ferma entrambi i motori sono disattivati. Durante questa fase comfort della funzione Start&Stop il climatizzatore automatico resta attivo; il suo compressore è dotato di un motore elettrico ad alto voltaggio e viene coadiuvato da un riscaldatore aggiuntivo separato. Quando il guidatore rilascia il freno, la Audi A8 hybrid riparte; in modalità elettrica può raggiungere 100 km/h di velocità. A una velocità costante di 60 km/h può percorrere circa 3 km, quanto basta per attraversare la maggior parte delle zone residenziali. La velocità massima con alimentazione elettrica è di 100 km/h – anche questo un record.

Non appena il guidatore accelera, entra in azione il TFSI. In molte situazioni la centralina aumenta leggermente il carico affinché il regime del motore sia nel punto di consumo ottimale. L’energia in eccesso viene convogliata al motore elettrico che alimenta le utenze di bordo e ricarica la batteria. In caso di forte accelerazione (“boost”) motore elettrico e TFSI lavorano insieme; a tutto gas è così disponibile per brevi momenti l’intera potenza totale di sistema. La propulsione ibrida vanta la capacità di ripresa di un grande motore aspirato, ma con un’efficienza energetica di ben altra portata.

Quando il guidatore toglie il piede dall’acceleratore il motorino elettrico recupera energia; la corrente elettrica viene accumulata nella batteria agli ioni di litio. In questo caso il TFSI è generalmente separato dalla trasmissione e non genera perdite da slittamento.

Questo cosiddetto “veleggio” è possibile fino a 160 km/h. Quando il conducente frena solo leggermente, la decelerazione è effettuata unicamente dal motore elettrico; quando le frenate sono più energiche, invece, interviene parallelamente anche l’impianto frenante idraulico. Una complessa strategia d’intervento modula tutti i processi di frenata in base alle particolari esigenze dettate dalla trazione elettrica e dalla funzione di recupero di energia.

Indicatori della modalità ibrida: informazioni sempre aggiornate

La Audi A8 hybrid è dotata di un sistema di indicatori che illustra lo stato della trazione ibrida. Nel quadro strumenti sostituisce il contagiri un cosiddetto “powermeter”, la cui lancetta indica la potenza totale del motore su una scala percentuale da 0 a 100. Segmenti colorati con sezioni di colore verde e arancione mostrano chiaramente e in tempo reale il grado di efficienza di questa grande berlina. Un indicatore supplementare indica il livello di carica della batteria agli ioni di litio.

Parallelamente l’indicatore del flusso di energia indica la modalità di funzionamento attiva e i componenti attivamente interessati dalla trazione ibrida. Questa funzione può essere richiamata attraverso il sistema d’informazione per il conducente e il monitor del sistema MMI. Sul grande monitor un diagramma a barre indica i consumi medi e a intervalli di cinque minuti visualizza la quantità d’energia recuperata.

L’assetto

La Audi A8 hybrid concilia comfort di lusso e handling sportivo. I componenti dell’asse anteriore a cinque bracci e dell’asse posteriore a bracci trapezoidali con controllo direzionale sono per lo più in alluminio. I freni sono di grandi dimensioni; le corone d’attrito in ghisa autoventilanti sono collegate mediante perni alle campane in alluminio – un concetto ripreso dalla costruzione delle vetture sportive. Il controllo elettronico della stabilizzazione ESC è dotato di una modalità sportiva e comprende il controllo della pressione degli pneumatici.

Le sospensioni pneumatiche “adaptive air suspension” con regolazione variabile degli ammortizzatori sono di serie. Il sistema varia la modalità di funzionamento degli ammortizzatori in base alle condizioni della strada e allo stile di guida; inoltre adatta l’assetto della carrozzeria alla velocità, svolgendo in questo modo anche la funzione di regolazione di livello. A richiesta la Audi A8 hybrid è disponibile con sospensioni “adaptive air suspension sport”, che al livello normale prevedono carrozzeria ribassata di 10 millimetri.

Le sospensioni “adaptive air suspension” fanno parte del sistema di regolazione “Audi drive select” con cui il guidatore può intervenire sulla gestione motore, sul cambio ibrido e sul servosterzo scegliendo tra quattro diverse modalità (“comfort”, “auto”, “dynamic” e “individual”). In aggiunta è possibile impostare anche i pretensionatori delle cinture nel sistema di sicurezza “Audi pre sense basic”.

Sono di serie cerchi da 19” semilucidi color antracite con design a turbina e pneumatici 255/45 R19. Sono ancora più dinamici i cerchi da 20” (a richiesta) con dieci razze parallele e pneumatici 265/40.

Un importante componente è stato modificato per poter funzionare anche in modalità elettrica. Il servosterzo idraulico ha lasciato posto a un motore elettromeccanico che adatta il proprio asservimento alla velocità di marcia. Non consumando energia in rettilineo fa risparmiare circa 0,3 litri di carburante ogni 100 km. Il servosterzo elettromeccanico è sportivo e diretto.

La carrozzeria

Con una massa a vuoto di 1.870 chilogrammi la Audi A8 hybrid è la vettura più leggera nel segmento di riferimento e si fa quindi testimone diretta della competenza Audi nella costruzione ultraleggera. Gli speciali componenti tecnici ed equipaggiamenti incidono per soli 130 kg.

La carrozzeria della berlina di lusso è in Audi Space Frame completamente d’alluminio a eccezione dei montanti centrali, per i quali viene impiegato acciaio ad altissima resistenza forgiato a caldo. Pesa solo 231 chilogrammi, circa il 40% meno di una struttura equivalente in acciaio (241 kg nella A8 L hybrid, di 13 centimetri più lunga).

Nella carrozzeria Audi Space Frame materiali e componenti hanno ciascuno una funzione speciale: i nodi pressofusi collegano i componenti, i profilati estrusi colmano le grandi distanze tra le diverse zone della struttura, le lamiere d’alluminio le collegano e rendono più rigido il traliccio. Il materiale viene impiegato solo dove necessario e sempre nella configurazione più idonea.

La carrozzeria Audi Space Frame della A8 hybrid, per la quale Audi ha ricevuto l’“EuroCarBody Award”, il massimo riconoscimento internazionale assegnato ai concetti innovativi di carrozzeria, presenta anche altri vantaggi. È assolutamente rigida e sicura in caso di impatto; la sicurezza all’interno dell’abitacolo è garantita, inoltre, dal sistema di ritenuta adattivo di Audi. Il coefficiente di resistenza aerodinamica della A8 hybrid è di 0,26 Cx in entrambe le varianti di carrozzeria, grazie anche all’intenso lavoro di finitura al sottoscocca e al vano motore.

La struttura Audi Space Frame garantisce ottima risposta alle vibrazioni e grande silenziosità nell’abitacolo grazie anche al parabrezza insonorizzato. Tra gli optional figurano finestrini laterali insonorizzati con doppi vetri fonoisolanti, a richiesta anche oscurati, e tetto panoramico in vetro per la versione a passo lungo.

Il design degli esterni

La linea del tetto in stile coupé con i montanti posteriori inclinati dona fluidità alla fiancata. Superfici scolpite che irradiano armonia e prestigio contrastano con tratti più decisi. La berlina di lusso misura 5.137 millimetri di lunghezza, 1.949 millimetri di larghezza e 1.460 millimetri di altezza; il passo è di 2.992 millimetri. La A8 L hybrid misura invece 5.267 millimetri di lunghezza, 1.949 millimetri di larghezza, 1.471 millimetri di altezza e 3.122 millimetri di passo.

La griglia del radiatore single-frame della Audi A8 hybrid è fortemente tridimensionale e accuratamente rifinita. I fari in tecnologia LED di serie svolgono tutte le funzioni di illuminazione con diodi elettroluminescenti: questi conferiscono alla berlina un volto inconfondibile, illuminano la carreggiata in modo eccellente e hanno grande efficienza energetica. Il dispositivo di assistenza per abbaglianti integrato commuta automaticamente le luci da anabbaglianti ad abbaglianti e viceversa. Anche i gruppi ottici posteriori sono in tecnologia LED.

La scritta “hybrid” sul cofano bagagliaio e sui parafanghi rimanda al nuovo concetto di trazione. Sono undici i colori carrozzeria disponibili; la tonalità argento artico è disponibile come variante esclusiva. La copertura motore e la chiave della A8 hybrid sono state ridisegnate appositamente.

L’abitacolo

La filosofia Audi consiste nel non considerare il lusso come qualcosa di superfluo, ma come espressione di stile. I materiali e le finiture dell’abitacolo della A8 hybrid hanno qualità artigianale. Il design arioso ed elegante degli interni trasmette il carattere atletico di questa grande berlina. Un grande arco (il cosiddetto “wrap-around”) abbraccia idealmente il cruscotto, mentre la parte anteriore della plancia portastrumenti ha una leggera conformazione ondulare.

I sedili anteriori, regolabili elettricamente, hanno dodici possibilità di regolazione; a richiesta sono disponibili in diversi livelli di configurazione culminanti nei sedili sportivi comfort.

Possono essere ulteriormente arricchiti della funzione di ventilazione per seduta e schienale e della funzione di massaggio, che prevede cinque diversi programmi e cinque livelli di intensità di massaggio delle dieci camere d’aria.

A bordo della A8 hybrid ogni dettaglio è ergonomico: tutto è strutturato in modo chiaro e intuitivo. Il sistema d’informazione per il conducente con schermo da 7” raggruppa tutte le informazioni e le impostazioni importanti in una struttura di menu logica. I comandi sono gestiti dal volante multifunzione in pelle. La seconda unità di comando è costituita dal sistema MMI con il monitor da 8” che fuoriesce elettricamente dalla plancia. Il terminale di comando con la grande manopola a pressione e rotazione si trova sulla consolle del tunnel centrale, in posizione ideale per il guidatore.

Grazie alla griglia posizionata sul lato superiore della plancia portastrumenti, la ventilazione del climatizzatore automatico a tre zone (di serie) è indiretta, silenziosa e praticamente priva di correnti. Tre sono le zone climatizzate (la zona del guidatore, la zona del passeggero anteriore e la zona dei passeggeri posteriori) e tre sono gli stili di climatizzazione disponibili. La luce diffusa (di serie), ottenuta mediante LED, fibre ottiche e fasce luminose, è di grande eleganza. Molti LED sono a due o a tre colori; mediante il sistema di comando MMI il guidatore può scegliere tra tre scenari luminosi e regolarne la luminosità.

All’insegna del lusso: ampio spazio per i passeggeri posteriori

Nella Audi A8 L hybrid lo spazio per i passeggeri posteriori è più che abbondante grazie al passo più lungo; a richiesta sono disponibili due sedili singoli a regolazione elettrica e riscaldabili. Come optional possono essere equipaggiati con la funzione di ventilazione e massaggio; alcuni elementi come un tavolino ribaltabile e la consolle centrale continua rendono la permanenza a bordo ancora più confortevole.

Gli elementi dell’abitacolo della A8 hybrid sono disponibili in diversi colori; il cielo è disponibile in tre tonalità cromatiche. Per quanto riguarda il rivestimento dei sedili è possibile scegliere tra tre qualità di pelle e una combinazione pelle/Alcantara. Anche per quanto riguarda le modanature, composte ciascuna da due parti, il programma prevede materiali raffinati.

La scritta “hybrid” compare sui listelli d’alluminio delle soglie e sulla targhetta applicata sul cruscotto. Il programma Audi Exclusive riserva molte altre possibilità di personalizzazione.

Il bagagliaio della Audi A8 hybrid ha un volume di 335 litri e una soglia di carico bassa. Di serie viene fornito un set di cinque valigie che occupano lo spazio in modo ottimale. Una volta sbloccato, il cofano del bagagliaio si apre automaticamente; la chiusura è servoassistita. A richiesta il cofano può essere comandato anche con un movimento del piede.

I sistemi di assistenza alla guida

La Audi A8 hybrid prevede una serie di sistemi d’assistenza a richiesta che rendono la guida ancora più comoda e rilassata. L’“Audi side assist”, i cui sensori radar monitorano ciò che avviene nella zona retrostante la vettura, segnala al guidatore eventuali cambi di corsia critici e interviene automaticamente a una velocità di 30 km/h.

L’“Audi lane assist”, attivo a partire da circa 65 km/h, monitora le linee di demarcazione stradale con una videocamera. Se il guidatore le oltrepassa senza attivare gli indicatori di direzione viene emessa dal volante una vibrazione di intensità regolabile. L’indicatore del limite di velocità riconosce i segnali stradali con i limiti di velocità e li riproduce sul display del sistema d’informazione per il conducente e sul monitor MMI. L’assistente di parcheggio con visualizzazione perimetrale facilita le manovre di parcheggio.

Quattro piccole videocamere riprendono la zona circostante la vettura, un calcolatore elabora le immagini e le mostra da diversi angoli visuali.

Il sistema di assistenza alla guida notturna con segnalazione dei pedoni si avvale di una telecamera a infrarossi a distanza che reagisce all’irradiamento di calore. Le informazioni raccolte vengono visualizzate sul display del sistema d’informazione del conducente sotto forma di immagini in bianco e nero; l’ambiente circostante più freddo appare scuro, mentre persone e animali sono più chiari e ben visibili.

Il sistema, che “vede” fino a una profondità di 300 metri, riconosce la presenza di pedoni fino a circa 100 metri di distanza e li evidenzia in giallo. In una situazione di pericolo li evidenzia in rosso ed emette un segnale di avvertimento.

Il sistema di sicurezza “pre sense basic è di serie a bordo della A8 hybrid. Se i sensori ESC rilevano una condizione critica, a seconda della situazione la centralina attiva il lampeggio d’emergenza, chiude i finestrini laterali e il tettuccio scorrevole, tende le cinture dei sedili anteriori e avvisa il guidatore con una segnalazione acustica. In abbinamento all’“Audi side assist” si aggiunge anche la funzione “pre sense rear” che si prepara all’eventuale tamponamento adottando una serie di misure volte a ridurne le conseguenze.

L’infotainment

Sono molti e molto interessanti gli elementi d’infotainment disponibili per la A8 hybrid. Il cuore del sistema modulare è costituito dal sistema di navigazione MMI plus. Questo sistema di fascia alta comprende disco fisso da 60 GB, un lettore DVD e un sistema di comandi vocali in grado di elaborare parole intere. Un processore grafico veloce genera immagini tridimensionali di altissima qualità che vengono poi visualizzate nitide e in colori brillanti sul monitor da 8”.

Il sistema di navigazione MMI plus prevede anche l’“MMI touch”. Il guidatore può immettere la destinazione o un numero di telefono tracciando lettere e cifre (caratteri asiatici compresi) con un dito sul touchpad. Dato che il sistema conferma l’immissione di ogni carattere con un segnale acustico, il guidatore non è costretto a distogliere lo sguardo dalla strada.

Il sistema di navigazione MMI plus interagisce strettamente con altri sistemi della A8 hybrid. Analizza la traiettoria da seguire e invia tutti i dati rilevanti alle centraline che gestiscono, per esempio, i fari, in modo che essi possano illuminare in modo adeguato e al momento giusto curve e incroci. Le informazioni del sistema di navigazione influenzano anche il comportamento del cambio ibrido e lo mettono in condizione di potersi perfettamente adeguare alla situazione contingente.

A bordo della Audi A8 hybrid è di serie il sistema Bose Surround Sound. Un amplificatore digitale con più di 600 Watt di potenza comanda 14 altoparlanti, subwoofer incluso, garantendo un suono bilanciato e al contempo vigoroso, supportato da una potente base di bassi. L’impianto è anche in grado di riprodurre supporti audio stereo nella modalità surround a cinque canali.

Come alternativa di fascia alta per gli amanti dell’alta fedeltà è disponibile l’Advanced Sound System di Bang & Olufsen. Con due amplificatori di oltre

1.400 Watt di potenza comanda 19 altoparlanti attivi con griglie in alluminio. La plancia ospita due lenti acustiche per le frequenze alte che fuoriescono all’accensione dell’impianto.

Per la A8 L hybrid è disponibile a richiesta il “Rear Seat Entertainment” con lettore DVD separato e jukebox su disco fisso.

Negli schienali del sedile di guida e del passeggero anteriore sono integrati due display da 10,2” che possono visualizzare contenuti diversi. Il sonoro viene trasmesso tramite i sistemi audio di bordo o due cuffie Bluetooth senza fili. Completano la gamma dei sistemi d’infotainment altri componenti come un sintonizzatore per la ricezione radiofonica digitale e un sintonizzatore TV.

Audi connect

Il termine “Audi connect” si riferisce a tutte quelle applicazioni e innovazioni che collegano le vetture Audi al conducente, a Internet, all’infrastruttura stradale e agli altri veicoli. Il dispositivo di base è il telefono veicolare Bluetooth online, un ampliamento del sistema di navigazione MMI plus, che stabilisce la connessione a Internet mediante un modulo UMTS. I passeggeri possono collegare all’hotspot WLAN integrata fino a otto dispositivi mobili.

Le funzioni del telefono veicolare Bluetooth online sono gestite dal terminale del sistema di navigazione MMI plus, dal volante multifunzione o mediante comando vocale. I dati, cifrati, vengono trasferiti a una velocità che raggiunge i 7,2 MB/sec, utilizzando l’antenna al tetto. Nelle zone non coperte dalla rete UMTS il sistema passa automaticamente alla tecnologia EDGE.

Nella Audi A8 hybrid il telefono veicolare Bluetooth online permette al guidatore di accedere a servizi Internet personalizzati che spaziano dalla navigazione con Google Earth, alla ricerca di POI (punti di interesse) in Google mediante comando vocale e visualizzazione Street View, alle informazioni di viabilità Audi online che forniscono un quadro preciso e altamente differenziato sulle condizioni di viabilità dell’itinerario scelto.

Il mercato

La Audi A8 hybrid sarà nelle Concessionarie a maggio. Gran parte della produzione è prevista per l’esportazione, soprattutto per la Cina.

La Audi A8 hybrid si rivolge a un pubblico relativamente giovane, di vasta cultura e reddito elevato che ha uno stile di vita aperto e cosmopolita, spiccati interessi culturali e che cerca di conciliare il successo economico personale con la responsabilità ambientale.

Audi A8 hybrid: informazioni per il mercato italiano

La Audi A8 hybrid si inserisce nel segmento F che attualmente rappresenta circa lo 0,25% del mercato italiano. I principali competitor, tra le vetture con tecnologia ibrida, sono Mercedes Benz Classe S 400h, BMW Serie 7 Active Hybrid e Lexus LS 600h.

Prevendita:                                                              maggio 2012 

 

Lancio commerciale:                                               giugno 2012

 

Motorizzazione e prezzo:

2.0 TFSI hybrid 245 CV (180 kW)*                           86.200 Euro

(* potenza complessiva benzina + elettrico)

 

Dimensioni: lunghezza mm 5.137, larghezza mm 2.111, altezza mm 1.460, passo mm 2.992

Capacità bagagliaio:                                               510 litri

 

Principali equipaggiamenti di serie:

- Active Noise Cancellation

- Bose Surround Sound

- Cerchi in lega 9Jx19 a 10 razze a turbina in design hybrid con pneumatici 255/45 R19

- Climatizzatore automatico a 3 zone

- Luce diffusa nell’abitacolo in tecnologia LED

- Pacchetto Navigazione Plus con MMI Touch

- Proiettori in tecnologia LED

  

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: audi a8 hybrid

Lascia una risposta

 
Pinterest