Dieci anni di veicoli elettrici a Brescia

Dieci anni di veicoli elettrici a Brescia

28 apr, 2014

Un decennio fa, iniziava la commercializzazione di veicoli elettrici

Fonte:

 

Gussago (BS). Italia. 27 aprile 2014. Sono già passati dieci anni da quando (Gigi), imprenditore gussaghese che da più di trent’anni ha avviato una stimata attività di vendita e assistenza di macchine agricole e per il giardinaggio, ha affiancato nel suo negozio e nella sua officina la vendita e l’assistenza dei veicoli elettrici.

Veicoli, perché la vocazione alla mobilità (che sia tradizionale o elettrica) ha sempre accompagnato Gigi fin da quando, ancora ragazzo, prendeva parte a competizioni motociclistiche off-road.

Sita nell’immediata periferia di Brescia, l’azienda (all’anno di fondazione si riferisce l’”80” che compare nel nome della ditta: “Agrip80”) è cresciuta a stretto contatto con la comunità ed il territorio, adattandosi alle esigenze di un contesto che negli anni si è trasformato da agricolo a urbano.

Quando poi le condizioni si sono dimostrate favorevoli, o quanto meno possibili, con non poca lungimiranza la sua idea è stata quella di abbracciare la sostenibilità e l’ecologia.

Pioniere della mobilità elettrica, Gigi vi ha investito energie e impegno, tanto da arrivare, a dieci anni di distanza, ad un traguardo che non molte altre realtà impegnate nello stesso settore possono vantare in Italia e in Europa e ad una rete di contatti tra clienti, fornitori ed appassionati che sono la testimonianza concreta di un rapporto che va al di là del semplice commercio.

Certo le cose si sono decisamente evolute da allora, e la qualità e l’affidabilità che i prodotti garantiscono oggi sono non solo un’evoluzione ma una vera e propria rivoluzione. La ricerca e gli investimenti anche da parte di grandi marche a livello internazionale nella mobilità elettrica hanno permesso di passare dalle batterie al piombo, limitate e più pesanti, a quelle al litio, più longeve e prestanti, le cui evoluzioni non sono ancora state completamente esplorate, ma che già sembrano destinate ad essere superate da altre tecnologie che si avvalgono di materiali diversi.

E’ il costante aggiornamento che ha contribuito al successo del settore elettrico di Agrip80, che in questo decennio è stato in grado di offrire sia i prodotti più innovativi e rinomati sia la sicurezza di ricevere, da parte dei clienti, l’adeguata assistenza e garanzia dei prodotti.

Proprio per far fronte a richieste di mercato sempre più numerose e competenti, Agrip80 ha creato nel 2012 il brand “RuotaLibera – Veicoli elettrici”, che consacra la propria mission alla <<promozione e alla diffusione di veicoli ecologici, portando avanti con passione i valori fondamentali del rispetto per l’ambiente e del miglioramento della qualità di vita>>.

E’ grazie a RuotaLibera che il “ramo elettrico” di Agrip80 ha ampliato le proprie possibilità, unendo la matura esperienza e la capacità logistica di Agrip80 (che conta oltre 1000 mq tra officina specializzata, uffici, spazi espositivi, magazzino) ad uno stile giovane e attivo. L’arrivo di nuove risorse (come il figlio dello stesso Gianluigi: Elio) , la promozione di eventi e collaborazioni, la comunicazione tramite web e l’attività di sensibilizzazione alle tematiche ecologiche hanno prodotto un’energia nuova, non solo elettrica!

Proprio in questi giorni RuotaLibera ha siglato una partnership con , consentendo ai possessori della carta di fidelizzazione che Ikea propone ai propri clienti (Family Card) di accedere ai prodotti e servizi di RuotaLibera avvalendosi di una scontistica riservata.

Recentemente anche le biciclette a pedalata assistita hanno ottenuto un proprio campionato sportivo. Il trend positivo di questa stagione sono proprio le mountain-bike a pedalata assistita che, a fronte di un investimento non da “prima fascia” ma abbordabile anche per gli amatori, consentono di ottenere prestazioni professionali grazie alle motorizzazioni di grandi marchi Europei (Bosch, BH Bikes), con traguardi personali ed agonistici sempre più apprezzati.

Le prospettive sono promettenti se consideriamo i dati di questo settore che, soprattutto in Italia, non è ancora “decollato” completamente, non ha ancora superato una certa diffidenza e deve ancora arrivare alle coscienze, per cambiare gli stili di vita ai quali siamo abituati.

Agrip80 e RuotaLibera sono pronti, ormai da qualche anno!

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: agrip 80 elio rudelli gianluigi rudelli ikea italia paolo orizio ruota libera

Lascia una risposta

 
Pinterest