Cinquemila Kangoo Z.E. da Renault a Le Poste

Cinquemila Kangoo Z.E. da Renault a Le Poste

3 nov, 2014

Le Poste francesi e Renault sviluppano la loro cooperazione su nuove soluzioni di mobilità in occasione della consegna del 5000° Kangoo Z.E.

, Presidente e Amministratore delegato del Gruppo , e , CEO del Gruppo Renault, firmano un accordo di partnership il 31 ottobre 2014 per ampliare il campo di ricerca sull’eco-mobilità.

Fonte: Renault Italia

 

Parigi, Francia. 31 ottobre 2014. Dopo il lancio del programma nazionale sui veicoli a basse emissioni a gennaio 2009, il Gruppo La Poste – che ha la flotta commerciale più grande di Francia, con oltre 69.000 veicoli – si è dotato di una gamma completa di veicoli elettrici: veicoli commerciali leggeri, quad, tre ruote e biciclette a pedalata assistita. I postini francesi utilizzano ogni giorno circa 25.000 mezzi di trasporto elettrici. Oggi ci sarà la consegna simbolica delle chiavi del 5000° Kangoo Z.E. da parte di Philippe Wahl, Presidente e Amministratore delegato del Gruppo La Poste, e Carlos GHOSN, CEO del Gruppo Renault, alla postina , presso il centro di smistamento di Issy-les-Moulineaux, vicino a Parigi.

La collaborazione tra Renault e le Poste francesi abbraccia vari campi di studio ed è indipendente dalle relazioni commerciali tra i due Gruppi. La partnership odierna ribadisce la volontà delle due aziende di trovare soluzioni ecosostenibili per la mobilità del futuro. Attraverso approfondite ricerche e studi, i due Gruppi svilupperanno dei progetti pilota per testare nuove soluzioni di mobilità e continueranno ad impegnarsi sul fronte della sostenibilità, di oggi e di domani, puntando su quattro aree di intervento:

- Migliorare l’autonomia dei veicoli per favorirne la diffusione

Le due Società lavoreranno insieme, mettendo in comune i risultati di test e programmi di studio, per migliorare l’autonomia dei modelli Renault che attualmente fanno parte del parco auto delle Poste francesi. Sono già stati avviati dei progetti di ricerca e sviluppo in questo senso. Rientra nell’ambito di questa partnership anche il programma “MobilHyTest” per l’estensione dell’autonomia dei veicoli elettrici.

- Rendere più “puliti” i veicoli circolanti nelle aree urbane

I progetti attualmente in corso mirano a trovare soluzioni in grado di rispondere alle esigenze di trasporto di corrispondenza e pacchi nelle città e nelle zone periurbane e rurali, con veicoli da 5 a 17 m3. La Poste riveste un ruolo chiave nella logistica urbana e si misura quotidianamente con una sfida: soddisfare la crescente domanda di consegne, alimentata dalle transazioni di e-commerce, viaggiando nei centri città senza creare inquinamento acustico né aumentare la congestione stradale, soprattutto nelle soste in parcheggio. L’obiettivo è, dunque, studiare soluzioni per una logistica urbana più ecologica, silenziosa e compatibile con l’ambiente, migliorando nel contempo le condizioni di lavoro del personale addetto alla raccolta e al recapito della posta.

- Lavorare su veicoli elettrici di varie dimensioni

Saranno avviate numerose attività di analisi, collaudo e scambio di dati su nuovi veicoli commerciali leggeri fino a 17 m3, prendendo in considerazione l’uso postale e rispettando le norme a tutela della concorrenza. Si delineano già le strade più promettenti: il segmento degli 8 m3, i cosiddetti veicoli di servizio e i piccoli veicoli urbani.

- Partecipare alla mobilità del futuro con il “veicolo connesso”

Con questa partnership, Renault e il Gruppo La Poste contribuiscono attivamente allo sviluppo di un veicolo commerciale “connesso” e dotato di funzionalità di comunicazione entro il 2020, curando anche gli aspetti di gestione e assistenza a livello professionale.

 

Renault: pioniere e leader dei veicoli elettrici in Francia con una quota di mercato del 55%

Mentre molti costruttori muovono i primi passi nell’elettrificazione dei veicoli, Renault dispone già di una gamma completa di modelli a zero emissioni: Twizy, Zoe e Kangoo Z.E. Con quasi 50.000 veicoli elettrici circolanti sulle strade di tutto il mondo, la gamma Zero Emissioni di Renault ha ottimi riscontri in termini di soddisfazione dei clienti e si avvale di tecnologie d’avanguardia e di una rete infrastrutturale di ricarica in pieno sviluppo. Il successo di Kangoo Z.E. nella flotta delle Poste francesi, e di numerosi clienti internazionali del settore logistico, mette in luce i punti di forza dell’offerta Renault: riduzione dei costi di esercizio e delle emissioni di CO2 per le aziende e contestuale miglioramento delle condizioni di lavoro del personale al volante (trasmissione automatica, silenziosità, etc).

Renault ha avviato la commercializzazione della gamma Z.E. anche al di fuori dei confini europei, principalmente in America del Sud e in Asia, rispondendo alle esigenze di abbattimento delle emissioni inquinanti e di miglioramento della qualità dell’aria, e contribuendo all’indipendenza energetica di molti Paesi. Grazie alla sua rete di partner, il Gruppo La Poste permette a Renault di promuovere lo sviluppo della mobilità elettrica.

 

Gruppo La Poste: un impegno costante per la mobilità sostenibile

Il Gruppo La Poste persegue un’importante politica di sviluppo sostenibile e attualmente possiede la flotta di veicoli elettrici più importante al mondo.

5000 veicoli elettrici

Autonomia fino a 70 km nell’uso postale, volume di carico di 3 o 4 m3 in base ai modelli, zero emissioni di CO2 e una guida piacevole e silenziosa: la flotta delle Poste francesi rispecchia una scelta di piena responsabilità sociale e ambientale. Tutti i veicoli espongono il marchio “+ proche + vert” (Più vicino, più verde), simbolo dell’impegno del Gruppo. Questi veicoli sono costruiti per La Poste da Renault.

1000 quad elettrici

L’obiettivo è sostituire i ciclomotori a due ruote e, in alcuni casi, le vetture endotermiche a quattro ruote, con quad elettrici, che vengono utilizzati nelle aree urbane e suburbane e nelle zone pedonali vietate al traffico inquinante. Questi veicoli hanno un’autonomia di circa 25 km e possono trasportare fino a 150 kg di carico. Questi veicoli sono costruiti per La Poste da Ligier.

18.000 biciclette a pedalata assistita

Le biciclette a pedalata assistita elettricamente (bipa) hanno 20 km di autonomia e sostituiscono i ciclomotori. Il motorino elettrico può fornire oltre l’80% dell’energia necessaria alla marcia.

Due postini ciclisti su tre sono già dotati di “bipa”. Queste biciclette vengono prodotte per La Poste da Cycleurop e Arcade (Francia).

100 STABY®, veicolo elettrico a 3 ruote

STABY®, new entry nella flotta elettrica delle Poste francesi, viene utilizzato per la distribuzione e la raccolta di corrispondenza e piccoli pacchi nei centri città e nelle aree periurbane e rurali. Il veicolo ha un’autonomia di 35 km nell’uso postale e una capacità di carico quasi doppia rispetto a un normale scooter. Molto maneggevole e facile da guidare, assicura maggiore stabilità e sicurezza rispetto ai ciclomotori che sostituisce. Questi veicoli sono costruiti per La Poste da Ligier.

Una Società dedicata alla promozione dell’eco-guida…

Per capitalizzare il know-how acquisito in materia di mobilità sostenibile, La Poste ha creato MOBIGREEN, una Società controllata che si occupa di promuovere l’eco-guida presso tutti gli stakeholder coinvolti nell’avventura elettrica: gestori di flotte commerciali, grandi imprese, comunità territoriali…

…e una per la consulenza su trasporti e mobilità eco-responsabile

GREENOVIA offre servizi di consulenza in materia di gestione delle flotte automobilistiche alle aziende che desiderano creare, sviluppare o ottimizzare il proprio parco auto tenendo conto di tutti i fattori sociali, ambientali ed economici.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: carlos ghosn la poste Philippe WAHL renault kangoo z.e. Vivien Malungu

Lascia una risposta

 
Pinterest