Cade il mito dell’auto elettrica di proprietà

Cade il mito dell’auto elettrica di proprietà

14 ago, 2015

Rapporto del governo inglese segna la fine del mito dell’EV di proprietà

Un nuovo rapporto del governo segna la fine del mito dei veicoli elettrici di proprietà

I veicoli elettrici (EV) in genere vengono utilizzati come auto principale nelle famiglie

Le auto di plug-in vengono guidate per distanze comparabili a quelle delle vetture convenzionali di proprietà privata.

Il 90% dei proprietari di veicoli a ultra basse emissioni vedono positivo circa l’acquisto di un’altra.

Fonte:

 

Londra, . 13 Agosto 2015. Un nuovo rapporto del governo, pubblicato oggi 13 agosto, ha riallineato le convinzioni di lunga data sulla proprietà di auto elettriche e sui modi di utilizzo.

Facendo eco sui punti fatti dal governo e dall’industria del veicolo elettrico attraverso Go Ultra Low, il rapporto del Dipartimento per i trasporti (DFT), intitolato ‘Assorbimento di Ultra Low Emission Vehicles nel Regno Unito’, si avvale della ricerca da quasi 50 fonti del Regno Unito ed internazionali e punta ad un cambiamento significativo nel modo in cui gli automobilisti usano i propri veicoli plug-in.

Contrariamente alla percezione popolare, la prova del rapporto mostra che l’82% delle famiglie proprietarie di Ultra Low Emission Vehicle (ULEV) nel Regno Unito usano la loro auto elettrica come il loro veicolo principale, mentre per il 20% dei proprietari di un veicolo elettrico è l’unica vettura.

La relazione ha anche riscontrato che l’uso di ULEV non si limita ai viaggi a breve distanza, come da previsioni precedenti. In realtà, i plug-in sono spinti per chilometraggi paragonabili a quelle delle auto a benzina e diesel. Quando un ULEV viene utilizzato come auto principale della famiglia, il chilometraggio annuo medio è di circa 8.850 miglia (14.240 km). Questo è superiore alla media stimata nel Regno Unito per tutte le vetture, che è di 8430 miglia (13.563 k4 km), secondo i dati dell’indagine National Travel.

E’ importante sottolineare che la relazione dimostra che la stragrande maggioranza dei proprietari ULEV nel Regno Unito sono molto soddisfatti della loro esperienza di proprietà. In uno studio nel Regno Unito, il 90% ha detto che raccomanderebbero un veicolo elettrico agli altri. Inoltre, l’evidenza mostra che la maggior parte dei proprietari ULEV sono positivi circa l’acquisto di un altro veicolo plug-in in futuro.

Il ministro dei Trasporti ha detto:

“Dato che questo rapporto dimostra che l’inserimento dei veicoli è a buon punto, possono essere utilizzati tutti i giorni e la soddisfazione del proprietario è incredibilmente alta.

“Sempre più famiglie e imprese stanno scegliendo automobili e furgoni plug-in per i movimenti nella vita di tutti i giorni. Il governo sta investendo 500 milioni di sterline nel corso dei prossimi cinque anni in veicoli a ultra basse emissioni, tecnologia innovativa e infrastrutture di ricarica per sostenere l’occupazione e la crescita e mantenere la Gran Bretagna come leader mondiale di ULEV”.

, capo di Go Ultra Low, ha dichiarato:

“Questo nuovo rapporto del governo è molto importante per sfidare le idee sbagliate che molte persone hanno ancora quando si tratta di veicoli elettrici e riflette ciò che sta accadendo sul – la domanda è in rapido aumento , in crescita del 256% anno su anno nel Regno Unito.

“Gli inglesi si stanno davvero iniziando a svegliare davanti alle prestazioni delle auto elettriche. Con i costi di guida da un minimo di 2 p al miglio e con la vasta gamma di auto attualmente disponibili, da City-car, auto da vicinanze, berline familiari con prestazioni da 4×4 e auto sportive, c’è una macchina elettrica per soddisfare quasi ogni stile di vita “.

Oltre a guardare l’uso e l’esperienza degli ULEVs, il rapporto di 60 pagine approfondisce altri fattori che influenzano l’assorbimento di ULEV quali incentivi pubblici e la crescita delle infrastrutture di ricarica.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Andrew Jones Go Ultra Low gran bretagna Hetal Shah mercato ministro trasporti inghilterra

Lascia una risposta

 
Pinterest