British Columbia incentiva l’acquisto di auto elettriche

British Columbia incentiva l’acquisto di auto elettriche

28 mar, 2015

riporta gli incentivi all’acquisto di auto elettriche

di Matthew Klippenstein

Fonte: Green Car Reports

 

British Columbia, . 24 Marzo 2015. Ieri, la Provincia di British Columbia ha annunciato il ritorno del suo programma di incentivazione (), con efficacia dal 1° aprile.

Il ritorno del programma è stato il culmine di mesi di sfrozi dietro le quinte dei sostenitori dei veicoli elettrici in tutta la provincia.

La cosiddetta fase 2 del programma ripristina in gran parte gli incentivi della fase 1, che sono scaduti nella primavera del 2014, dopo l’esaurimento della prima tranche di 14,6 milioni dollari canadesi (12 milioni di dollari americani) destinati anche all’installazione delle infrastrutture di supporto per i veicoli.

Il finanziamento è arrivato dall’Innovative Clean Energy Fund – un prelievo sugli idrocarburi che fa parte della carbon tax della Provincia.

Il nuovo programma dovrebbe essere sufficiente a raddoppiare le 1.700 auto elettriche attualmente sulle strade provinciali.

Questi incentivi dovrebbero inoltre incrementare le vendite di veicoli elettrici, che sono aumentati solo di poco dal momento in cui la prima fase è scaduta, considerando che anche le vendite sono alle stelle in Ontario e Quebec dove rimangono incentivi.

Nell’analisi di questo autore è emerso che durante il programma di incentivazione originale BC rappresentato circa un sesto del numero combinato di vendite di Leaf e Volt in Ontario e Quebec. Tale rapporto è sceso da 1 a 12 quando gli incentivi sono scaduti.

 

Fase 2, i dettagli

Il nuovo programma sarà supervisionato dal Ministero dell’Energia e delle Miniere, guidata da .

Lui non è imparentato all’ex Premier della British Columbia William Bennett, che ha iniziato la formazione delle massiccie dighe idroelettriche che ora consentono ai conducenti di auto elettriche della provincia di guidare alimentati da elettricità senza emissioni.

 

I veicoli elettrici

Sono ammissibili sconti per l’acquisto di veicoli elettrici di fino a C$ 5000 (US$ 4.000), mentre i veicoli a celle a combustibile a idrogeno si qualificano per scondi di C$ 6,000 (US 4.800 dollari).

Inoltre, gli sconti possono essere combinati con il programma di rottamazione SCRAP-IT del governo (si pensi “Cash for Clunkers”), che offre agli automobilisti fino a C$ 3250 per la pre-2000 i veicoli a motore.

Mentre l’inclusione di veicoli a celle a combustibile può esasperare alcuni sostenitori dei veicoli elettrici, Vancouver è un centro di ricerca e sviluppo delle celle a combustibile. Inoltre, più del 30 per cento delle famiglie dell’area di Metro Vancouver vivere in complessi di abitazioni con più unità (condomini / appartamenti / case).

Il cablaggio di un garage condiviso per l’installazione di una stazione di ricarica per auto elettriche non è semplicemente una questione tecnica, ma una trattativa potenzialmente complessa tra proprietari, inquilini, e tavole di condominio.

British Columbia ha anche stanziato C$ 1 milione in incentivi per stimolare le imprese ad adottare veicoli ad energia pulita per le flotte aziendali, anche se non ha seguito il governo del Quebec o la Casa Bianca di Obama nei piani per iniziare ad elettrizzare la flotta del governo.

Ulteriori 1,6 milioni di dollari canadesi sono stati stanziati per la ricarica e le stazioni dell’idrogeno, e – forse più promettente – mezzo milione di dollari è stato riservato per la ricerca, la formazione, e la sensibilizzazione del pubblico.

 

Advocacy fruttuosa

Tra i molti gruppi che hanno lavorato per convincere il governo a ripristinare gli incentivi, spiccano gli sforzi dell’.

Guidati , la professionalità e la persistenza di ha guadagnato un invito a presentare il progetto al personale del governo nel mese di aprile 2014. Una campagna di lettere dai soci del club e dei relativi gruppi di difesa, hanno espreso il supporto per il ripristino degli incentivi.

Più avanti nel corso dell’anno, il club ha lavorato con Electric Mobility Canada, così l’organizzazione nazionale ha anche potuto comunicare il suo sostegno per il ritorno del programma.

Infine, quando il governo ha aperto la fase di consultazione pubblica per il suo bilancio 2015, VEVA ha redatto un documento di 14 pagine che ha delineato 11 misure che il governo potrebbe adottare, classificate per impatto, costi finanziari e del ministero di governo responsabile.

 

Ora, dopo questi sforzi instancabili, gli incentivi Clean Energy Vehicle della Columbia Britannica sono tornati.

 

Nota:

L’autore, che lavora sulle celle a combustibile, è stato in grado di ottenere il permesso di caricare il suo plug-in di auto ibride nel garage in comune del suo palazzo.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: bill bennett british columbia canada cev Clean Energy Vehicle Don Chandler Electric Vehicle Association Vancouver Ministero dell'Energia e delle Miniere veva

Lascia una risposta

 
Pinterest