Audi A1 Sportback: cinque porte compatta

Audi A1 Sportback: cinque porte compatta

21 nov, 2011

La : la cinque porte compatta

Audi amplia la famiglia A1: agli inizi del 2012 arriverà
la A1 Sportback

Fonte: Audi

Novembre 2011. Il nuovo membro della fortunata famiglia A1 è la Audi A1 Sportback a cinque porte, in vendita dagli inizi del 2012. Si tratta di una vettura sportiva ed efficiente. Una delle principali novità tecniche è il 1.4 TFSI 140 CV (103 kW) che, grazie alla tecnologia “cylinder on demand”, concilia potenza elevata e consumi ridotti. In Italia, la gamma A1 Sportback avrà un prezzo base di 17.830 Euro per la motorizzazione 1.2 TFSI Attraction.

La Audi A1 Sportback, che sarà in vendita all’inizio del 2012, è la compatta Audi a cinque porte pensata per un target giovane e urbano. La nuova arrivata della famiglia, lunga 3,95 metri, è strettamente imparentata con la sorella a tre porte dal punto di vista del design, della struttura leggera della carrozzeria e delle dimensioni. È più alta di qualche millimetro, in modo da poter offrire più spazio ai passeggeri posteriori. Di serie la A1 Sportback è a quattro posti, ampliabili a cinque senza sovrapprezzo.

Le motorizzazioni disponibili sono quattro TFSI a benzina e tre TDI, con una gamma di potenza che va da 86 CV (63 kW) a 185 CV (136 kW). Una novità nella famiglia A1 è il 1.4 TFSI 140 CV (103 kW), che seguirà in un secondo momento e che potrà vantare consumi medi di 4,7 litri di benzina ogni 100 chilometri. Contribuisce a questa efficienza innovativa anche la nuova tecnologia “cylinder on demand”, che a carico parziale può escludere temporaneamente due dei quattro cilindri. In combinazione con alcuni motori è disponibile il cambio S tronic a sette rapporti, dai rapidi cambi di marcia.

Sono molte le soluzioni high-end della A1 Sportback anche per quanto riguarda i comandi e i sistemi d’infotainment. Per collegarsi a Internet basta abbinare il sistema di navigazione MMI plus, che costituisce una raffinata centrale multimediale, con il telefono veicolare Bluetooth online.

L’abitacolo della A1 Sportback è vivace, giovane e personalizzabile a piacimento con colori vivaci e molti dettagli accattivanti.

In dettaglio, una Audi compatta a cinque porte: la Audi A1 Sportback

Audi allarga la famiglia A1 con l’arrivo della A1 Sportback, previsto per gli inizi del 2012. Uno dei principali elementi di spicco della famiglia di modelli è il nuovo 1.4 TFSI 140 CV (103 kW), che concilia grandi prestazioni e consumi contenuti grazie alla tecnologia “cylinder on demand”. La A1 Sportback mostra tutti i presupposti per seguire la strada di successo della A1 tre porte.

Grande temperamento: il design degli esterni
La Audi A1 Sportback riprende il design della A1 a tre porte. Il cofano motore e il cofano bagagliaio sembrano voler includere la carrozzeria in un abbraccio ideale, la linea delle spalle corre tutt’intorno all’auto e la struttura del tetto, dotata di spoiler, confluisce con linee elegantemente fluide nei montanti posteriori molto inclinati.

Nella parte anteriore domina la grande griglia single-frame con gli angoli superiori smussati. Sono disponibili anche fari xeno plus; le luci diurne sono composte da diodi elettroluminescenti che vanno a comporre esteticamente un’entità unica. Anche i gruppi ottici posteriori, di forma plastica, sono dotati di diodi luminosi chiamati LED SuperRed.

A richiesta la struttura del tetto (arco, tetto e spoiler) può essere in uno dei tre colori di contrasto. Per la carrozzeria sono disponibili dodici colori, tra cui il nuovo arancio Samoa, novità per la sola A1 Sportback. Un’altra possibilità è data dal pacchetto S line exterior con i suoi dettagli sportivi ed eleganti. Nel programma degli accessori della A1 Sportback saranno disponibili in un secondo momento dei kit con appendici aerodinamiche e set di adesivi colorati per gli esterni.

La Audi A1 Sportback è lunga 3,95 metri e ha un passo di 2,47 metri, esattamente come la versione a tre porte. È invece più larga (1,75 metri) e più alta (1,42 metri) di sei millimetri.

Grazie ad accurate modifiche di carattere aerodinamico, il coefficiente di resistenza aerodinamica della versione di base è di soli 0,32 cx.

Leggera e rigida: la carrozzeria
La carrozzeria della A1 Sportback è composta per circa due terzi da acciai ad alta e altissima resistenza. Primi tra tutti vi sono gli acciai formati a caldo, che vengono utilizzati soprattutto per la cellula abitacolo e che presentano una resistenza alla trazione estremamente elevata grazie al grande sbalzo termico cui sono sottoposti in fase di formatura. È proprio la resistenza alla trazione che permette di avere spessori delle pareti inferiori e, conseguentemente, di ridurre il peso.

La carrozzeria leggera è il presupposto fondamentale per il peso complessivo contenuto: la A1 Sportback 1.2 TFSI pesa solo 1.065 chilogrammi. Inoltre la carrozzeria presenta livelli molto elevati di rigidità, sicurezza in caso di impatto e comfort acustico. Sono proprio questi punti di forza della Audi compatta che danno vita a una sensazione di guida eccezionale: è sportivamente precisa ed esente da vibrazioni e rumori fastiodiosi, come una vettura di classe più alta.

Spazioso: l’abitacolo
L’abitacolo della Audi A1 Sportback è spazioso, luminoso e arioso e le sue linee hanno un’eleganza dinamica. La plancia, con la parte anteriore che disegna degli sbalzi verso l’abitacolo, è ispirata alle ali di un aereo. La consolle centrale è orientata leggermente verso il guidatore, e le quattro bocchette d’aerazione rotonde ricordano le turbine di un jet. La consolle sul tunnel centrale, invece, riprende le forme della poppa di uno yacht.

La disposizione semplice e intuitiva dei comandi è un classico punto di forza di Audi, così come l’elevata qualità delle finiture. I molti dettagli accurati, tra cui lo scatto preciso delle manopole che gestiscono le funzioni di climatizzazione e le cuciture del volante in pelle, ribadiscono l’appartenenza della A1 Sportback al segmento premium.

Di serie la A1 Sportback è a quattro posti, a richiesta ampliabili a cinque; i sedili sono sportivamente bassi e offrono un buon sostegno. Rispetto al modello a tre porte, sia l’altezza sopra la testa, sia lo spazio per le spalle sono aumentati di circa un centimetro. Tutte e quattro le portiere sono dotate di grandi vani portaoggetti; i portabevande e una presa di corrente da 12 Volt sono di serie, mentre a richiesta è disponibile un ulteriore pacchetto vani portaoggetti.

Il bagagliaio della A1 Sportback ha un volume di 270 litri che diventano 920 ribaltando gli schienali dei sedili posteriori (frazionabili separatamente); durante l’operazione di ribaltamento, i poggiatesta a L, completamente a scomparsa, possono rimanere incassati. La soglia di carico di 66 centimetri è piacevolmente bassa. Con vani portaoggetti disposti in modo intelligente sotto il pianale di carico e altre soluzioni pratiche, il pacchetto per il vano bagagli, disponibile a richiesta, agevola ulteriormente le operazioni di carico.

Potenti ed efficienti: motori e cambi
La Audi A1 Sportback è disponibile in sette motorizzazioni a quattro cilindri: quattro TFSI e tre TDI. Tutti i motori seguono il principio del downsizing: la sovralimentazione si sostituisce all’aumento di cilindrata e l’alimentazione del carburante avviene per iniezione diretta. Fatta eccezione per la 1.6 TDI con S tronic e per la motorizzazione a benzina più potente, tutte le versioni sono dotate di sistema Start&Stop.

Il 1.2 TFSI eroga una potenza di 86 CV (63 kW); un sistema di gestione dell’energia termica particolarmente efficace contribuisce a contenere i consumi, limitandoli a 5,1 litri ogni 100 km. I tre TFSI di 1,4 litri erogano una potenza di 122 CV (90 kW), 140 CV (103 kW) o 185 CV (136 kW). Il motore di punta a benzina viene sovralimentato contemporaneamente da un compressore e da un turbocompressore: la coppia è di 250 Nm, lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in 7,0 secondi e la velocità massima è di 227 km/h.

Il 1.4 TFSI 140 CV (103 kW), una novità nella famiglia A1, seguirà in un secondo momento. Per conciliare potenza elevata e grande efficienza questo propulsore sfrutta la tecnologia “cylinder on demand”.

Nelle condizioni di guida in cui si hanno carichi bassi e regimi del motore medio-bassi un sistema di attuatori basato sull’“Audi valvelift system” disattiva temporaneamente due cilindri chiudendone le valvole. Anche in questo caso il motore risulta silenzioso e regolare. Se il guidatore accelera con decisione, il
1.4 TFSI torna immediatamente alla modalità a quattro cilindri.

In combinazione con un sistema articolato di gestione dell’energia termica e altre soluzioni all’insegna dell’efficienza, la tecnologia “cylinder on demand” rende il 1.4 TFSI estremamente parco nei consumi, che si attestano in media a 4,7 litri di benzina ogni 100 chilometri. Ciò nonostante, il quattro cilindri vanta qualità sportive. Per esempio impiega solo 8,1 secondi per lo scatto da 0 a 100 km/h e raggiunge una velocità massima di 212 km/h.

Completano la gamma tre motori TDI. Il 1.6 è disponibile in due versioni: una da 90 CV (66 kW) e una da 105 CV (77 kW). In entrambe le versioni (in combinazione con il cambio manuale) la A1 Sportback consuma in media 3,8 litri di carburante ogni 100 chilometri, pari a emissioni di CO2 di 99 grammi al chilometro. Con il 2.0 TDI 140 CV (105 kW), che seguirà in un secondo momento, la A1 Sportback accelera da 0 a 100 km/h in 8,5 secondi e fa registrare consumi medi di soli 4,1 litri di carburante ogni 100 chilometri.

Anche la trasmissione sottolinea il carattere altamente tecnologico della
A1 Sportback e la sua posizione speciale nel segmento delle compatte. Per le motorizzazioni 1.4 TFSI 122 CV (90 kW), 1.4 TFSI 140 CV (103 kW) e 1.6 TDI 90 CV (66 kW) è disponibile a richiesta il cambio S tronic a sette rapporti, che è invece di serie nel modello di punta TFSI 185 CV (136 kW). Il cambio a doppia frizione si caratterizza per l’elevato comfort e per la rapidità dei cambi marcia; non sono inoltre percepibili cali di potenza. Entrambe le frizioni rinunciano a un sistema di lubrificazione, cosa che aumenta il rendimento del cambio S tronic.

Con il cambio S tronic a sette rapporti, che include anche il sistema d’assistenza in fase di spunto, il guidatore può cambiare le marce in modalità automatica oppure manualmente servendosi dei bilancieri al volante. Anche i cambi meccanici (a cinque o sei marce a seconda del motore) conciliano perfettamente sportività ed efficienza.

Sportivo e stabile: l’autotelaio
La A1 Sportback diverte ovunque: in città, sulle strade extraurbane e in autostrada. L’asse anteriore è a struttura McPherson, mentre l’asse posteriore è a bracci interconnessi. La ripartizione dei pesi è perfetta per la trazione anteriore; con un rapporto di trasmissione di 14,8:1 lo sterzo elettroidraulico, sensibile ed efficiente, è molto diretto. L’assetto è improntato all’agilità; nella versione Ambition è ancora più sportivo e la guida risulta ancora più dinamica con l’assetto sportivo S line.

Nella versione Attraction i cerchi sono in acciaio e hanno un diametro di
15 pollici, mentre nella versione Ambition sono in lega e hanno un diametro di 16 pollici (la versione 1.4 TFSI 185 CV/136 kW monta, di serie, cerchi da
17 pollici). A richiesta sono disponibili cerchi in lega da 17 pollici e pneumatici 215/40; i nuovi cerchi a sette razze sono disponibili esclusivamente per la cinque porte. I cerchi in lega da 18 pollici della quattro GmbH (optional) conferiscono alla vettura un aspetto ancora più sportivo.

La Audi A1 Sportback ha freni potenti; i dischi anteriori sono autoventilanti. Il programma elettronico di stabilizzazione (ESP) con meccanismo elettronico di bloccaggio trasversale, sempre di serie, aumenta la precisione dell’handling e la sicurezza. Ai limiti di aderenza riduce al minimo il sottosterzo frenando leggermente la ruota anteriore interna alla curva e migliorando così anche la trazione.

Personalizzato: l’equipaggiamento
La Audi A1 Sportback ha un equipaggiamento di serie molto ricco. Già la versione di base Attraction comprende un climatizzatore manuale, schienali dei sedili posteriori ribaltabili separatamente, chiusura centralizzata con telecomando a radiofrequenze, retrovisori esterni regolabili elettricamente, alzacristalli elettrici, radio Chorus e sedile di guida regolabile in altezza. Gli equipaggiamenti di sicurezza comprendono due airbag frontali, due airbag laterali per torace e bacino e due airbag per la testa.

Completano il programma limitatori di escursione delle cinture, dispositivi di regolazione in altezza delle cinture, il sistema integrale di appoggiatesta Audi e le staffe Isofix per il fissaggio di seggiolini per bambini sui sedili posteriori.

La versione Ambition è riconoscibile dall’esterno per i cerchi in lega da 16 pollici, i terminali di scarico lucidi e i fendinebbia. I sedili sportivi sono dotati di supporto lombare; anche il sedile del passeggero anteriore è regolabile in altezza. La leva del cambio, il volante e la leva del freno a mano sono rivestiti in pelle; alcuni dettagli dell’abitacolo sono in look alluminio, mentre le bocchette d’aerazione sono in nero lucido. Il sistema d’informazione per il conducente comprende un computer di bordo con programma efficienza e indicatore di marcia (cambio manuale). Completano la versione Ambition alcune soluzioni speciali per i rivestimenti dei sedili e i colori dell’abitacolo.

Molti optional della A1 Sportback sono ad altissimo contenuto tecnologico. Basti citare i fari xeno plus con luci diurne in tecnologia LED, i gruppi ottici posteriori anch’essi in tecnologia LED, il controllo automatico degli abbaglianti, il sensore luci e pioggia, il tetto scorrevole panoramico, la chiave comfort, l’impianto antifurto, il sistema di ausilio al parcheggio in due diverse versioni e il sistema di regolazione della velocità.

Sono inoltre disponibili il climatizzatore automatico comfort, vetri oscurati, sedili anteriori riscaldabili e un volante sportivo in pelle multifunzione con comandi di facile utilizzo, a richiesta anche con bilancieri per il cambio S tronic. Che si tratti di colori speciali per le bocchette d’aerazione o di raffinati rivestimenti in pelle, sono molteplici le possibilità di personalizzazione per soddisfare quasi ogni desiderio.

Per entrambe le versioni, Attraction e Ambition, sono inoltre disponibili due pacchetti. Il pacchetto Media comprende la radio Concert; il pacchetto Connectivity, inoltre, il volante sportivo in pelle multifunzione e il sistema d’informazione per il conducente. Il pacchetto Style porta nell’abitacolo una ventata di freschezza con elementi colorati per portiere, plancia e bocchette d’aerazione. Il pacchetto Luci interne in tecnologia LED avvolge l’abitacolo con una luce fredda. Il look alluminio sottolinea esteticamente il potenziale sportivo.

Altri dettagli esterni sono la struttura del tetto in colore di contrasto, i gruppi ottici posteriori in tecnologia LED e i retrovisori esterni verniciati nel colore della carrozzeria. La quattro GmbH firma il pacchetto S line exterior, il pacchetto sportivo S line e l’Audi Exclusive line. Nel programma degli accessori figurano molti kit per esterni e interni che possono essere montati a posteriori.

Comunicazione senza limiti: l’infotainment e Audi connect
La gamma dei sistemi di infotainment per la Audi A1 Sportback è stata concepita in modo modulare, e molti dei suoi componenti derivano direttamente dalla classe superiore.

Il primo modulo è costituito dalla radio Concert (optional) con lettore di schede SD che costituisce la base del pacchetto Connectivity e che comprende l’“Audi music interface”, una predisposizione per un telefono Bluetooth e una predisposizione per il sistema di navigazione, che può essere attivato anche in un secondo momento. Il pacchetto Connectivity è disponibile anche come modulo del pacchetto Media. Segue poi il pacchetto Navigazione, in cui il sistema di navigazione è già attivo.

La punta di diamante è costituita dal sistema di navigazione MMI plus, che definisce nuovi parametri di riferimento nel segmento delle piccole compatte e che comprende un hard disk di grandi dimensioni, comandi che seguono la logica del sistema MMI, un lettore DVD e un efficace sistema di comandi vocali. Il monitor da 6,5 pollici, che si apre sulla plancia, ha una grafica tridimensionale ad alta risoluzione.

Completano il quadro altri equipaggiamenti high-end come il sintonizzatore audio digitale e il sistema Bose Surround Sound da 465 Watt di potenza con 14 altoparlanti; i woofer anteriori sono illuminati da LED. Esistono, inoltre, apposite interfacce Bluetooth o via cavo per collegare il telefono cellulare e altri lettori portatili.

Un’altra novità nel segmento è il telefono veicolare Bluetooth con funzioni online, che consente di usufruire a bordo della A1 Sportback dei nuovi servizi Audi online “Audi connect” è l’etichetta che identifica le funzioni di connettività, tra cui la navigazione tramite immagini di Google Earth e la visualizzazione Street View di Google, particolari notiziari o servizi d’informazione meteo e di viaggio, web radio e una ricerca di destinazioni speciali mediante comando vocale. Un hotspot (WLAN) collega i dispositivi mobili di bordo a Internet. I servizi Audi online di informazione sul traffico forniscono un quadro preciso e aggiornato sulle condizioni di viabilità dell’itinerario scelto.

Gli equipaggiamenti e i dati indicati si riferiscono alla gamma di modelli in vendita in Germania. Con riserva di modifiche. Salvo errori ed omissioni.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Audi A1 sportback stop&start

Lascia una risposta

 
Pinterest