‘Ricarichiamo l’auto elettrica con i pannelli sul tetto di casa’

‘Ricarichiamo l’auto elettrica con i pannelli sul tetto di casa’

27 set, 2014

Le testimonianze di 3 bergamaschi che guidano mezzi 100% elettrici da più di un anno

Fonte:

 

Bergamo, Italia. Settembre 2014. Silvia ed di Lurano da marzo 2013 hanno percorso più di 40.000 km, ricaricando la SMART nel box di casa grazie ai pannelli solari fotovoltaici presenti sul tetto. Federica Giovanessi da Almenno San Salvatore, ogni giorno, estate e inverno, percorre anche più di 30 km con la sua Renault Twizy super-accessoriata. E , titolare di 2 pizzerie d’asporto a Martinengo e Morengo, effettua le sue consegne con la SMART 100% elettrica.

Sono questi i buoni esempi di cittadini “eco sostenibili” normali per i quali l’Eco mobilità non rappresenta più “il futuro” ma “il presente”: invitati a raccontare la loro esperienza all’evento ‘BG GREEN 2014 – l’eco mobility experience in città’ (organizzato dal Comune di Bergamo – Assessorato alla pianificazione territoriale e mobilità e Assessorato all’ambiente, politiche energetiche e verde pubblico -, società bergamasca integratrice di sistemi e soluzioni avanzate nel campo della mobilità sostenibile – e BergamoSOStenibile – mensile freepress d’informazione culturale sugli stili di vita e d’impresa sostenibili) hanno narrato con semplicità e dovizia di particolari i loro spostamenti quotidiani e il loro nuovo stile di vita.

Economia, zero emissioni, zero costi di manutenzione, relax, comfort, silenzio e divertimento alla guida. Ma anche libero accesso alla ZTL, la tecnologia, l’innovazione e le performances dei veicoli di ultima generazione. In una parola ECO MOBILITA’.

Silvia ed Eugenio sono inseparabili dalla loro bianca e verde: ‘con una guida intelligente l’auto si ricarica da sola e il risparmio è notevole. Noi abbiamo i pannelli fotovoltaici sul tetto di casa e ricarichiamo la macchina a costo zero, grazie ad una Wall box presente in garage’.

‘Twizy è stata per me una rivelazione – dice Federica. La ricarico in garage, dalla presa domestica, durante la notte. Percorro la valle, salendo anche fino a 1000 mt di quota e, scendendo, ricarico la batteria al 100% solo frenando. Un tagliando in due anni l’ho pagato 57 Euro e ho speso 253 Euro di energia in due anni invece di 3.000 Euro circa di carburante.

Ho dotato la mia auto di alcuni accessori solo optional che sono per me fondamentali per le fredde giornate a Bergamo: gli sportelli, i vetri in pvc e un pratico ventilatore (meglio uno sbrinatore) che fa anche da riscaldamento’.

Alessandro, invece, consegna le pizze con una Smart ED 100% elettrica:

‘l’investimento iniziale è stato presto ammortizzato. Io risparmio circa 2.500 euro l’anno per carburante, costi assicurativi e bollo di circolazione; le prestazioni sono fantastiche. I ragazzi che effettuano le consegne imparano a guidare in modalità ecologica, sono più attenti nella guida, rispettano maggiormente i limiti della strada e fanno a gara tra loro, ma solo per vedere chi consuma meno energia’.

BG Green ha dato voce anche a “” e al suo amministratore Antonio Filisetti che ha raccontato la storia della nuova attività che prevede la consegna di piccoli colli e merci solo pedalando. Biciclette e bici cargo elettriche garantisco consegne rapide in città a costi contenuti e soprattutto a zero emissioni. è approdata anche a Milano con molto successo, anche grazie alla maggiore apertura alle innovazioni e per la necessità di gestire le consegne nell’Area C, mentre a Bergamo tali temi e la sensibilità eco-sostenibile sono ancora da migliorare.

Provare per credere… così, dopo le testimonianze è stato possibile ammirare e provare 27 veicoli a zero e basse emissioni, ibride ed elettriche. Partenza da Piazza della Libertà lungo un percorso con pendenze e discese fino a 22%, per poter toccare con mano le performances, il silenzio a bordo, le autonomie e le caratteristiche uniche di guida che i testimonial bergamaschi avevano poco prima raccontato.

Grande successo per la VW E-up! 100% elettrica, l’Eco-Up! e la Golf TGI, oltre all’Audi A3 G-Tron a metano (del Gruppo Bonaldi), la Nissan Leaf e il nuovo furgone per trasporto merci e-NV200 (Motor 3000), Mitsubishi I-miev e Outlander I-Phev (Gruppo Autotorino), le ibride Toyota Yaris e Auris TS e Lexus CT F Sport e NX F Sport (Concessionaria Sarco), e, infine, le 2 ruote di OROBICI e Motorama (biciclette e, soprattutto, il nuovo scooter Elettro Eco Friendly).

‘BG Green 2014’ è stato organizzato con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare; la Provincia di Bergamo; Camera di Commercio di Bergamo; l’Università di Bergamo; ALOT (Azienda Trasporti Lombardia Orientale).

 

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: alessandro casali antonio flisetti bg green eugenio garavaglia fcs mobility federica giovanesi orobici silvia garavaglia Smart ED

2 commenti

  1. Massimo /

    possessore assieme a mio padre di una Opel Ampera da un anno, ibrida ad autonomia estesa, la carichiamo il piu’ possibile con il fotovoltaico di casa.
    Nel primo anno abbiamo immesso nell’auto 1700kWh derivanti da autoproduzione, pari a circa 10.000km percorsi.
    Saluti
    Massimo
    Trento

  2. Alex P. /

    Mi piaceva molto la smart ed, peccato che costi così tanto, insieme al canone di affitto della batteria

Lascia una risposta

 
Pinterest