Honda: misure aziendali riguardo il terremoto

Honda: misure aziendali riguardo il terremoto

14 mar, 2011

A proposito del terremoto nel nord-est del Giappone

Tokyo, Giappone, 14 marzo 2011 – vuole esprimere le sue più sentite condoglianze per le vittime del 2011 al largo della costa del Pacifico di Tohoku in seguito al Terremoto nel nord-est del Giappone e le nostre sincere speranze sincero per il più presto soccorso possibile e recupero delle zone colpite .

Considerando la situazione attuale degli sforzi di recupero a livello nazionale in Giappone, Honda ha deciso quanto

segue:

· Come del 14 marzo, tutte le attività di produzione sono sospese nei seguenti impianti Honda: Sayama Plant, Saitama(Sayama, Saitama), Ogawa Plant (Ogawa-machi, Hiki-gun Saitama), fabbrica di Tochigi (Moka, Tochigi), Hamamatsu Factory (Hamamatsu, Shizuoka) e Suzuka Factory (Suzuka, Mie).

· Dal 15 al 20 marzo, Honda sospendere tutte le attività di produzione nei suoi stabilimenti di cui sopra, nonché alla fabbrica di Kumamoto (Ozu-machi, Kikuchi-gun, Kumamoto).

· Dal 14 al 20 marzo al 20, Honda sospende le operazioni in tutte le strutture Honda nella zona di Tochigi, dove il danno è più grave, (comprese le Factory di Tochigi, Honda R & D Co., Ltd. R & D Center (Tochigi), Honda Engineering Co., Ltd., ecc),  per concentrarsi nel recupero di tutte le operazioni. I lavoratori Honda non verranno a lavorare in questo periodo.

Aiuto alle vittime del terremoto

Con la speranza di contribuire al più presto possibile al soccorso e recupero delle aree colpite, Honda fornirà i seguenti aiuti:

· ¥ 300.000.000 per le operazioni di soccorso e recupero

· Un totale di 1.000 generatori (benzina e gas per uso domestico), insieme con 5.000 bombole di gas.

Honda inoltre invierà il proprio personale per spiegare come usare i generatori donati.

Conservazione di energia elettrica e di cooperazione per il blackout a rotazione richiesto dal Ministero del Commercio Economia e Industria

Honda collaborerà agli sforzi di conservazione di energia elettrica e nel blackout a rotazione,
con priorità per il soccorso e recupero delle aree colpite.

Attività di reclutamento

Honda ha deciso quanto segue in merito alle sue attività di reclutamento in modo che le vittime del terremoto possano concentrarsi sul recupero.

· Lavoratori potenziali, che entreranno a fare parte della società nel mese di aprile, possono scegliere di ritardare il loro primo giorno di lavoro fino a due mesi, se essi o le loro famiglie sono colpite dal terremoto.

· Per coloro che hanno presentato domanda per il processo di reclutamento del prossimo anno a partire da aprile di quest’anno (lavoratori che entreranno a far parte dell’azienda nel mese di aprile 2012) delle zone colpite (sei prefetture nelle zone di Tohoku e prefettura di Ibaraki), Honda farà in modo che la sperimentazione/interviste di questi candidati venga effettuata nel mese di giugno o successivamente. Maggiori dettagli saranno pubblicati nella sezione reclutamento del sito Honda in aprile.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: honda

Lascia una risposta

 
Pinterest