Faraday Future Dragon Racing persevera nonostante la sfortuna

Faraday Future Dragon Racing persevera nonostante la sfortuna

21 mag, 2017

Fonte:

conduce i giri all’ePrix di Parigi nel suo debutto con il team in Formula E.

Parigi, 20 maggio 2017 – Un circuito annidato nel mezzo del grande splendore di Parigi, con uno sfondo illuminato dalla Torre Eiffel e da Les Invalides, ha offerto a Faraday Future Dragon Racing nuove speranze dopo che una serie di problemi tecnici hanno afflitto il team nelle prime tappe della stagione 2016/17.

Dopo un inizio promettente del weekend, l’ePrix di Parigi del Campionato FIA di Formula E 2017 ha portato alterne fortune al team di corsa elettrica.

Jérôme D’Ambrosio (n. 7), che ha iniziato la corsa in tredicesima posizione, è partito liscio dalla linea di partenza e ha eseguito perfettamente diverse manovre nei giri iniziali, posizionandosi tra i primi 10. L’audace scommessa del team non ha funzionato quando il team ha chiamato il pilota belga al pit dopo una collisione al giro 19 tra Lucas Di Grassi e Antonio Felix da Costa al turno 8. D’Ambrosio ha portato la sua auto nella pit lane per chiudere il suo cambio auto obbligatorio con l’obbiettivo di migliorare la sua posizione sul circuito. Sfortunatamente il timing della successiva bandiera gialla lo ha bloccato, lasciandolo un giro indietro quando si è riunito alla corsa. Nello sforzo di guadagnare punti di campionato, D’Ambrosio è partito per guadagnarsi il giro più veloce della gara. Un terzo giro completo ha ostacolato questi sforzi e non ha finito la gara.

Nel suo debutto per Faraday Future Dragon Racing come sostituto nell’ePrix di Parigi del pilota titolare Loïc Duval, Mike Conway (n. 6) ha sostenuto un weekend molto pesante. Partito in undicesima posizione, il pilota inglese si è mosso velocemente nella calca, portandosi subito dietro il suo teammate. Con un’appropriata gestione dell’energia, Conway ha guadagnato un vantaggio e ha guidato la gara per quattro giri. Conway ha poi pagato un passo falso strategico quando è arrivato il momento del suo cambio macchina al giro 26 ed è finito in quattordicesima posizione.

La giornata stava andando complessivamente molto bene prima della seconda e della terza bandiera gialla,

ha detto Mike Conway

Rimanere esterni sul circuito e più indietro del resto dei team ci ha permesso di stare in posizione, ma la strategia all’ultimo non ha portato i risultati sperati. Ho apprezzato tutto quello che il team di Faraday Future Dragon Racing mi ha offerto in questo weekend a Parigi.

 

Abbiamo avuto un’auto ottima, in questo weekend, ma le circostanze non hanno giocato a nostro vantaggio,

ha commentato D’Ambrosio

Lavorare con il nostro partner tecnico, Faraday Future, ci ha permesso di risolvere molti problemi tecnici che avevano creato problemi al team nel corso della stagione.

Entrando nella seconda fase della stagione, il team americano ora vuole rovesciare la sorte in Germania, con il doppio titolo dell’ePrix di Berlino, il 10 e l’11 giugno.

In English

Faraday Future Dragon Racing Perseveres Despite Misfortunes

Mike Conway leads laps at the in his Formula E debut with the team.

Paris, 20 May 2017 – A circuit nestled amidst the grand splendors of Paris, including a backdrop illuminated by the Eiffel Tower and Les Invalides, offered Faraday Future Dragon Racing new hopes after a series of technical issues plagued the team in earlier rounds of the 2016/17 season. After a promising start to the weekend, the 2017 FIA Formula E Paris ePrix delivered mixed fortunes to the electric racing team.

Jérôme D’Ambrosio (no. 7), who started the race in 13th position, got away cleanly from the grid and executed several perfect maneuvers in the opening laps to take a top 10 position. The team’s bold gamble failed to pay off as the team made the call to pit the Belgian immediately following a collision on lap 19 between Lucas Di Grassi and Antonio Felix da Costa at turn 8. D’Ambrosio brought his car into the pit lane to complete his mandatory car swap with the objective of improving his track position. Unfortunately, the timing of the subsequent yellow flags caught him out, leaving him a lap down when he rejoined the race. In an effort to gain championship points, D’Ambrosio set out to achieve the fastest lap of the race. A third fullcourse ellow hindered those efforts and he did not finish the race.

Making his Faraday Future Dragon Racing debut as a substitute for full-season driver Loïc Duval for the Paris ePrix, Mike Conway (no. 6) had an extremely strong weekend. Starting in 11th position, the Brit moved swiftly amidst the packed field, directly following his teammate. With proper energy conservation, Conway gained an advantage and lead the race for four laps. Conway suffered strategic misstep when it came time to swap his car on lap 26 ultimately placing 14th in today’s contest.

The whole day was going really well before the second and third full-course caution periods of the race,

said Mike Conway.

Staying out on track later than the rest of the teams gave us track position, but ultimately the strategy didn’t go as planned. I appreciate everything the Faraday Future Dragon Racing team offered me this weekend in Paris.

 

We had a great car this weekend but circumstances didn’t sway our way,

said D’Ambrosio.

Working with our technical partner, Faraday Future, has allowed us to resolve a number of technical problems that have caused issues for the team throughout the season. We will continue to work ahead of the reliability issues and push forward for the rest of the season.

Entering the second portion season, the American team looks forward to reversing its fortunes in Germany at the Berlin ePrix double header on June 10 and 11.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: faraday future dragon racing Jerome d’Ambrosio Mike Conway paris eprix

Lascia una risposta

 
Pinterest