Trionfo delle Ampera al rally di Monte Carlo

opel_ampera_montecarlo_rally_02

27 mar, 2012

Ampera vince il rally di Montecarlo

Quattro Ampera tra i top 10 in gara per la propulsione alternativa
La squadra francese Darniche / Lambert ha successo contro circa 130 concorrenti
Ampera prima nelle prove di consumo di carburante e durata

Fonte: Vauxhall

Luton / Monte Carlo. Dopo aver vinto il premio “Car of the Year 2012″, la Vauxhall / Opel Ampera ha anche vinto il 13° Rally Internazionale di Monte Carlo per le auto a propulsione elettrica e alternativa.

Quattro Ampera si sono classificate tra i primi 10 veicoli. Il duo francese Bernard Darniche e è riuscito a battere l’intero campo competitivo. Domenica, giornata conclusiva del concorso, il veicolo elettrico rivoluzionario ha raggiunto il traguardo nella capitale del principato in Costa Azzurra.

Circa 130 concorrenti provenienti da circa 30 produttori hanno preso parte alla gara, tra i quali sette Ampera, tra cui una squadra Ampera privata. Gli altri contendenti comprendevano un Fluence ZE Renault, una vettura sportiva Tesla Roadster, una Mitsubishi I-MiEV e una Peugeot Ion. Oltre alla vittoria finale, la squadra Ampera con Charlotte Berton e Olivier Sussot si è classificata al terzo posto, Jean-Claude Andruet e Patrick Lienne sono arrivati settimi e Hanns Werner Wirth e Daniel Riesen hanno finito la gara all’ottavo posto.

“Il successo del Ampera in questa gara di versatilità in condizioni molto difficili dimostra il suo equilibrio impressionante tra la resistenza e l’efficienza. Questo sottolinea il nostro ruolo di leadership nel campo della propulsione alternativa”, dice Vauxhall / direttore di Opel per la E-mobility, .

Prova di durata per la propulsione alternativa

Il rally iniziato nelle tre città di Annecy-le-Vieux, Clermont Ferrand e Lugano si è snodato per 550 chilometri attraverso Digne-les-Bains, la capitale del distretto francese Alpes-de-Haute-Provence fino a Monaco. Il secondo giorno, i team hanno dovuto completare una distanza di 272 chilometri, che conduce attraverso Monaco e il percorso originale del Rally di Monte Carlo attraverso la Alpi Marittime francesi. In due giorni le squadre sono stati sottoposte a prove di regolarità e hanno dovuto dimostrare la loro abilità di guida, spingendo i loro veicoli al limite.

Oltre alle prove di regolarità, il focus della gara era il consumo di carburante. Con l’aiuto di un rapporto derivato dal peso del veicolo, le emissioni di CO2, la densità di energia del combustibile e il suo consumo, gli organizzatori sono stati in grado di calcolare un valore di confronto e di elaborare una classifica generale. “La sofisticata tecnologia della Ampera è sempre stata affidabile e ha permesso il nostro enorme successo”, dice Joseph Lambert, co-pilota francese che ha celebrato la vittoria con l’autista . Darniche aveva già vinto il leggendario Rally di Monte Carlo nel 1979 e ha vinto più di 10 volte la prova speciale sul celebre Col de Turini.

La Vauxhall Ampera è il primo veicolo elettrico che può andare ovunque in qualsiasi momento. La batteria da 16 kWh agli ioni di litio alimenta un motore elettrico da 111kW/150 CV. A seconda dello stile di guida e alle condizioni stradali, possono essere coperte distanze compresa tra 25 e 50 miglia, completamente senza emissioni allo scarico. Il sistema di propulsione elettrico sviluppa una coppia istantanea di 370 Nm, permette un’accelerazione da zero a 60 mph in 8,7 secondi e una velocità massima limitata a 100 mph.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Bernhard Darniche Enno Fuchs Joseph Lambert

Lascia una risposta

 
Pinterest