Toyota ibrida al podio di Silverstone

Toyota ibrida al podio di Silverstone

17 apr, 2013

Toyota Racing inizia la stagione salendo sul podio di

Fonte: Toyota Motorsport

Silverstone, Inghilterra. 16 Aprile 2013. Toyota Racing termina la Sei Ore di Silverstone con il primo podio della stagione, dopo una lotta serratissima nella gara di apertura del Campionato Mondiale FIA Endurance.

La TS030 HYBRID n° 8, basata sulle specifiche del 2012 e pilotata da , e , ha infatti ottenuto la terza posizione, aggiudicandosi il 5° podio nelle 7 gare disputate dal team.

La macchina n° 7 di e , dopo aver iniziato la gara dalla pole position, ha invece raggiunto il traguardo in quarta posizione.

Dopo le qualifiche di sabato, caratterizzate dalla pioggia battente del pomeriggio, le due TS030 HYBRID sono partite dalla prima fila della griglia di partenza, riuscendo a mantenere la testa della gara nei giri di apertura, con le prime due posizioni occupate rispettivamente da Wurz e Davidson.

Poco dopo, entrambe le macchine hanno perso le prime posizioni in favore delle due Audi, scendendo in terza (n° 8) e quarta posizione (n° 7), anche a causa della mescola delle gomme Michelin, non adatta alla temperatura del tracciato.

Attorno alla seconda ora di corsa Lapierre e Sarrazin hanno preso rispettivamente il volante della n° 7 e della n° 8.

In pochi minuti la pioggia ha imposto condizioni di guida estremamente impegnative, costringendo Lapierre a cambiare immediatamente  le gomme, per poi tornare alle slick una volta asciugatasi la pista.

Mantenendo invariate la terza e la quarta posizione, dopo circa tre ore di corsa Sarrazin ha lasciato la n° 8 nelle mani di Buemi, mentre mezz’ora più tardi Alex è rientrato al volante della n° 7 per la sua seconda e ultima tornata.

Le due unità sono passate entrambe alla mescola alternativa, più adatta alle condizioni del tracciato, riuscendo a mostrare un ritmo più sostenuto che purtroppo non è servito a colmare la distanza tra loro e le due Audi.

Il cambio finale alla guida della n° 8 è avvenuto intorno all’ultima ora di gara, con un Davidson capace di far registrare ottimi tempi prima di raggiungere la bandiera a scacchi in terza posizione,  seguito immediatamente dopo da Wurz.

Il prossimo appuntamento del Campionato Mondiale FIA Endurance è previsto il 4 Maggio prossimo in Belgio con la 6 Ore di Spa-Francorchamps, il circuito distante soltanto 120 km dalla sede di Colonia della Toyota Motorsport GmbH.

TS030 HYBRID n° 7 (Alex Wurz, Nicolas Lapierre)

 

Posizione: 4, 196 giri (+1), 9 pit stop. Giro veloce: 1min 43,741 sec

Alex Wurz:

“È stata una gara difficile. Nella prima tornata gli pneumatici non performavano in modo adeguato a causa della temperatura del tracciato, e questo ha in buona parte condizionato il nostro ritmo, costringendoci a cambiare la strategia, che prevedeva due tornate con le stesse gomme, facendoci perdere del tempo prezioso ai box. Più tardi abbiamo spinto al massimo delle nostre possibilità, ma colmare la distanza tra noi e le Audi si è rivelata un’impresa impossibile. Appena torneremo a Colonia dovremo rimboccarci le maniche, con l’obiettivo di tornare sul podio nel prossimo appuntamento di Spa-Francorchamps.”

 

Nicolas Lapierre:

“Abbiamo affrontato una corsa impegnativa. La scelta delle gomme con la prima pioggia si è rivelata fondamentale. Il passaggio alle intermedie ci ha garantito maggiore ritmo, ma è servito a poco visto che il tracciato si è asciugato rapidamente. Probabilmente avremmo anche potuto raggiungere la terza posizione, ma comunque il risultato del team sarebbe rimasto lo stesso. Ora aspettiamo la nuova macchina, che sarà pronta per il circuito di Spa. Speriamo di poter essere più veloci e di poter dare del filo da torcere alle due Audi.”

 

TS030 HYBRID n° 8 (Anthony Davidson, Stéphane Sarrazin, Sébastien Buemi)

Posizione: 3, 196 giri (+1), 7 pit stop. Giro veloce: 1min 43,196 sec

Anthony Davidson:

“È stata una gara difficile, e uno dei podi più impegnativi della mia carriera, soprattutto a causa della temperatura delle gomme. Abbiamo sofferto la mescola degli pneumatici e la mancanza di aderenza anteriore. Alex ed io siamo stati costretti a fermarci ai box e modificare la nostra strategia iniziale. Abbiamo cambiato mescola e la temperatura si è dimostrata più soddisfacente, per questo nella seconda parte della gara siamo tornati ad essere più veloci. Purtroppo, non è bastato.”

 

Stéphane Sarrazin:

“È stata sicuramente una gara difficile. Nonostante questo, abbiamo raggiunto il podio nella mia prima gara con Toyota Racing, e posso ritenermi comunque soddisfatto. Non siamo riusciti a raggiungere il ritmo che volevamo, ma abbiamo comunque spinto al massimo. Ora dobbiamo analizzare i dati della corsa e utilizzarli per migliorarci in vista del prossimo appuntamento, sperando di colmare il divario che ci separa dalle Audi.”

Sébastien Buemi:

“Abbiamo fatto del nostro meglio ma non siamo riusciti a lottare per la prima posizione. Si tratta di un podio, quindi non dobbiamo certo scoraggiarci. Resta comunque un buon inizio di stagione, specialmente in considerazione del fatto che si trattava delle specifiche 2012. Sapevamo che Audi aveva fatto dei passi in avanti con la nuova macchina, quindi era probabile che non potessimo considerarci più veloci di loro. Questo weekend ci ha insegnato molto, ora non ci resta che rimboccarci le maniche in vista della prossima gara. Non vedo l’ora di rimettermi al lavoro.”

, Team President:

“È stata una gara impegnativa. Forse parleremmo di un risultato diverso se fossimo riusciti a portare a termine la nostra strategia iniziale, ma è anche vero che il problema ha riguardato tutti i team. Pensavamo di poter lottare per la vittoria anche con la macchina del 2012, e siamo dispiaciuti di non essere riusciti nell’intento. Faccio i miei complimenti alla Audi: come previsto erano in condizioni migliori rispetto a noi, e la gara lo ha confermato. Abbiamo migliorato le prestazioni della nuova TS030 HYBRID, e non vediamo l’ora di vederla all’opera sul circuito di Spa. Lavoreremo duro nelle prossime settimane per tornare sul gradino più alto del podio.”

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Alex Wurz Anthony Davidson Campionato Mondiale Endurance Nicolas Lapierre Sébastien Buemi Silverstone Stéphane Sarrazin toyota TS030 hybrid WEC Yoshiaki Kinoshita

Lascia una risposta

 
Pinterest