Sviluppata la vettura elettrica da Rallycross

Sviluppata la vettura elettrica da Rallycross

17 gen, 2017

di Hal Ridge, giornalista di

Fonte: Motorsport

 

14 Gennaio 2017. Una società austriaca ha rivelato quello che potrebbe essere la prima auto elettrica da Rallycross, in grado di erogare 550 cavalli di potenza.

Di proprietà dell’ex Campione del Mondo di Rally Gruppo N e più recentemente concorrente nel Campionato Mondiale di Rallycross , insieme all’azienda di ricerca e sviluppo ha lavorato sul suo rally EV e il concept di vettura da che da qualche tempo sta testando e sviluppando in Austria.

Il progetto è stato ampiamente concentrato sull’aspetto EV, e come tale, è stata convertita la scocca di una Peugeot 207 Super2000 per creare la macchina.

Una macchina a quattro ruote motrici, che ha l’equivalente di 544 cavalli e coppia di 760Nm, paragonabile alla potenza di una Supercar del Campionato del Mondo di Rallycross.

L’auto può attualmente funzionare alla massima potenza per 15 minuti e può raggiungere una velocità massima di 195 Km/h con un cambio a velocità singola.

“Questo è senza dubbio l’auto più strabiliante che abbia mai guidato”, ha detto Stohl, che ha condotto gran parte delle recenti sedute di prova.

“Certo che ero scettico all’inizio quando i miei ingegneri mi hanno detto di dimenticare tutto quello che sapevo su erogazione di potenza di una macchina da corsa. Non si può dire a parole – la coppia immediata e continua, senza nemmeno il più piccolo calo da zero a 195 km orari ti fa sentire come se fossi su una fionda di gomma gigante per andare sullo spazio!

“Poiché non vi è il divario di coppia minima, vi accorgete che state trattenendo anche il respiro durante l’accelerazione, in attesa di quel cambiamento che non accade mai.”

La vettura pesa 1250 kg e può raggiungere il 90 per cento della sua coppia massima in 40 millisecondi (0.040s) con partenza da fermo, attualmente utilizza motori individuali negli assi anteriore e posteriore, ma l’azienda sta lavorando su un sistema a quattro motori (uno per ruota) da realizzare a tempo debito.

Le batterie utilizzate sono progettati in house da STARD, e sono in grado di erogare una maggiore potenza, quando verrà sviluppata una trasmissione più forte.

“Si tratta di un investimento in ciò che vediamo come almeno una parte del futuro del motorsport”, ha dichiarato il , .

“E’ difficile dire se sarà il futuro, perché ci sono altre tecnologie anche in fase di sviluppo, come le celle a combustibile, ma a nostro avviso l’auto elettrica sarà il futuro. La situazione attuale della Formula E e l’elenco impressionante di produttori e nomi pronti ad entrare nella serie dimostra come sia l’attuale situazione.”

Non ci sono piani attuali noti a introdurre una categoria elettrica in entrambi i rally o Rallycross, ma Stard ha finanziato e sviluppato il progetto in modo di rimanere avanti nel caso in cui venisse creata una simile categoria.

Insieme a sfruttare il massimo delle prestazioni possibili, l’azienda sta sviluppando un sistema di recupero di energia da utilizzare su superfici sciolte, per consentire l’uso potenziale in fasi di rally più lunghi.

“I veicoli elettrici da Rallycross certamente sono un tema delicato e di polarizzazione”, ha detto Sakowicz. “Una cosa è certa, il formato delle corse di Rallycross e l’energia elettrica sono dei partner perfetti.

“La nostra macchina risponde pienamente alle norme FIA, compreso il sistema di batterie, il che significa che siamo pronti dove volevamo essere, anche per qualsiasi altra categoria che utilizza la tecnologia EV.

“Le possibilità di un motore elettrico sono incredibili, la densità di potenza, la capacità e la manegevolezza è tanto migliore rispetto il motore a combustione interna.”

La serie di corse sul ghiaccio del Trofeo Andros, che va da Dicembre a Febbraio nelle Alpi francesi, è attualmente l’unica disciplina equivalente che ha una classe elettrica, in cui una categoria di supporto utilizza macchine a trazione posteriore a singolo motore.

Stard ha esperienza di più automobili convenzionali nel Campionato del Mondo Rallycross, avendo sviluppato le Supercar World RX del Team Austria per la stagione 2016, per la quale Stohl ha guidato nel 2015.

In English

Rallycross electric car developed by Stard

By: Hal Ridge, Rallycross reporter

Source: Motorsport

January 2017. An Austrian company has revealed what is believed to be the first-ever fully-electric rally and rallycross car, producing almost 550 horsepower.

Owned by former Group N World Rally champion and, more recently, World Rallycross Championship competitor Manfred Stohl, research and development firm STARD has been working on its EV rally and rallycross concept for some time and is testing and developing the machine in Austria.

The project has been largely focused on the EV aspect, and as such, a converted Peugeot 207 Super2000 bodyshell has been used to create the car.

A four-wheel drive machine, it has the equivalent of 544 horsepower and 760nm torque, comparable to the power of a World Rallycross Supercar. The car can currently run at maximum power for 15 minutes and can reach a top speed of 195 kph using a single-speed transmission.

“This is without doubt the most mind-blowing car I have ever driven,” said Stohl, who has been conducting much of the recent test driving.

“Of course I was sceptical at the beginning when my engineers told me to forget all I knew about a race car’s power delivery. You can’t put it into words – the immediate and continuous torque, without even the smallest ditch from nothing to 195 kph makes you feel like you’re on a giant rubber slingshot to space!

“As there is not the slightest torque gap, you even catch yourself holding the breath during acceleration, waiting for that shift which never happens.”

The 1250kg car can reach 90 percent of its full torque in 40 milliseconds (0.040s) from a standing start, and currently uses individual motors at the front and rear axles, but the firm is working on a four-motor system (one per wheel) to be implemented in due course.

The batteries used are designed in-house by STARD, and are capable of delivering more power once a stronger transmission is developed.

“This is an investment into what we see as at least part of the future of motorsport,” said STARD CEO, Michael Sakowicz.

“It’s hard to say if it will be THE future because there are other technologies also being developed, like hydrogen and fuel cells, but in our opinion electric will be the future. The current situation of Formula E and the impressive list of manufacturers and names joining series shows how it is.”

There are no known current plans to introduce an electric category into either rallying or rallycross, but STARD has privately funded and developed the project to remain ahead of the curve should such a category be created.

Along with harnessing the maximum possible performance, the company is developing an energy recovering system to use on loose surfaces, to allow for potential use on longer rally stages.

“Electric vehicles in rallycross certainly is a delicate and polarising topic,” said Sakowicz. “One thing is for sure, the format of the racing in rallycross and electric power is a perfect match.

“Our car fully complies to FIA rules, including battery system, which means that we are ready should we need to be, also for any other category using EV technology too.

“The possibilities with an electric motor are incredible; the power density, the capability and controllability is so much way above the internal combustion engine.”

The Andros Trophy ice racing series, which runs from December to February in the French Alps, is currently in only equivalent discipline that has an electric class, where a support category uses single-motor rear-wheel drive machines.

STARD has experience of more conventional cars in the World Rallycross Championship, having developed Ford Fiesta Supercars for the World RX Team Austria squad for the 2016 season, for which Stohl drove in 2015.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: CEO di Stard manfred stohl Michael Sakowicz rallycross rallycross elettrica stard

Lascia una risposta

 
Pinterest