Spettacolare gara iniziale della Formula e

Spettacolare gara iniziale della Formula e

13 set, 2014

è il primo vincitore della Formula e

Pauroso incidente tra Prost ed Heidfeld nell’ultima curva dell’ultimo giro quando si lottava per la vittoria

Grande successo di pubblico, circa 75 mila persone a Pechino, 40 milioni di telespettatori e 1 miliardo di interazioni nei social network

di Marcelo Padin

Direttore Editoriale Electric Motor News

 

 

Pechino, Cina. 13 settembre 2014. Finalmente il giorno tanto atteso  all’appuntamento con la storia è arrivato … ed è pure passato in tutta fretta.

E’ questa una della tante particolarità dal punto di vista sportivo che presenta questo innovativo format di competizioni della Formula E, che tutto “brucia” in una sola giornata.

Così la nuova creatura di Alejandro Agag e della FIA ha preso forma con il Beijing Evergrande Spring ePrix che si è svolto nel circuito cittadino ricavato nel parco attorno allo Stadio Olimpico di Pechino e che è stato seguito da nientemeno che da 40 milioni di telespettatori in tutto il mondo e da un miliardo di interazioni nei diversi social Network.

Il podio è stato occupato dal brasiliano Lucas di Grassi del Team , primo vincitore della storia della Formula E, seguito dal pilota francese del team mentre Daniel Abt ha tagliato il traguardo in terza posizione ma risultando penalizzato per aver consumato 28,2 kW, oltre i 28 kW previsti dal regolamento.

In questo modo è stato promosso al terzo posto il britannico del Team , dopo lo spaventoso incidente nell’ultima curva dell’ultimo giro tra Nicolas Prost e Nick Heidfeld che ha mandato in modo molto brutto a muro il tedesco della Venturi, fortunatamente senza conseguenze fisiche ed ha fatto scappare la vittoria quasi certa di Nicolas Prost, la cui posizione verrà messa sotto osservazione nella FIA per il comportamento discutibile che ha innescato l’incidente.

Con questo risultato, la testa del campionato piloti è ovviamente di Lucas di Grassi, mentre quella del campionato delle squadre è nelle mani dell’Andretti Formula-E Team, grazie al secondo posto di Montagny ed al quarto posto ottenuto da Charles Pic.

 

“Il volo non finiva più”

Riguardo il suo incidente, Nick Heidfeld ancora dolorante ma in buona salute dopo un botto molto brutto, ha detto:

“Quando ci siamo toccati ho capito che andavo a finire a muro, ma poi i cordoli dell’ultima chicane mi hanno fatto alzare in volo, un volo che non finiva più. Ho chiuso gli occhi ed ho aspettato il colpo. Quando tutto è finito ho pensato di essere fortunato”

 

Incidenti, ritiri, problemi tecnici e safety car

All’inizio della gara, Bruno Senna è andato a muro rompendo la sospensione anteriore sinistra e questo ha dato il via alla Safety Car, una BMW i8, che ha compattato il lotto dei piloti con Prost sempre in testa, posizione ripresa dal pilota dell’e-Dams Renault fino all’ultima curva dell’ultimo giro.

Trulli si è ritirato subito dopo due giri per problemi elettrici e la stessa sorte toccava dopo 14 giri a Sebastién Buemi.

Michela Cerruti ha concluso la gara in quindicesima posizione, precedendo la sua collega inglese  Katherine Legge giunta al sedicesimo posto finale.

Jaime Alguersuari e Katherine Legge sono stati penalizzati anche per aver ecceduto nel consumo di energia e superato i 28 kW.

 

Lucas di Grassi

Dopo la gara nella conferenza stampa, Lucas di Grassi ha detto:

“Come prima cosa, sono contento che Nick (Heidfeld) stia bene dopo l’incidente e questo dimostra quanto sono sicure queste vetture. Non ho visto nulla di quello che è successo, ma il sogno si è avverato. Sono stato fortunato di trovarmi nel posto giusto al momento giusto; ma per trovarsi n questa situazioni bisogna crederci e lavorare molto come ha fatto il team, un lavoro fantastico già dalle prime prove. Ho fatto alcuni errori e non ho usato il sistema di boost per il semplice motivo che avevo paura di eccedere nel consumo, è stata una mia scelta che alla fine ha pagato. Sono estremamente felice di essere il primo vincitore in Formula E” – ha concluso di Grassi.

 

La Classifica finale ufficiale

1° Lucas di Grassi BRA 25 giri  52m23s413 a 127.5

2° Franck Montagny FRA 25 giri 52m26s280

3° Sam Bird GBR 25 giri 52m29s972

4° Charles Pic FRA 25 giri 52m42s714

5° Karun Chandhok IND 25 giri 52m47s365

6° Jérome d’Ambrosio BEL 25 giri 52m55s077

7° Oriol Servia ESP 25 giri 53m05d381

8° Nelson Piquet JR BRA 25 giri 53m07s309

9° Stephane Sarrazin FRA 25 giri 53m07s388

10° Daniel Abt DEU 25 giri 53m25s920

11° 3 Jaime Alguersuari ESP 25 giri 54m24s026

12° 8 Nicolas Prost FRA 24 giri 50m31s252

13° 23 Nick Heidfeld DEU 24 giri 50m31s881

14° 18 Michela Cerruti ITA 24 giri 52m41s375

15° 77 Katherine Legge GBR 24 giri 53m24s538

16° 88 Ho-Pin Tung CHN 23 giri 53m58s750

Not classified:

55 Takuma Sato JPN 21 50m52s279

9 Sebastien Buemi CHE 14 37m24s671

10 Jarno Trulli ITA 2 41m22s799

21 Bruno Senna BRA

Fastest Lap

Lap 21 Takuma Sato 1m45s101 a 152.5 Km/h

 

– Campionato piloti

1. Lucas di Grassi – 25

2. Franck Montagny – 18

3. Sam Bird – 15

4. Charles  Pic – 12

5. Karun Chandhok – 10

6. Jerome d’Ambrosio – 8

7. Oriol Servia – 6

8. Nelson Piquer Jr – 4

9. Nicolas Prost – 3

10. Stephane Sarrazin – 2

11. Takuma Sato – 2

12. Daniel Abt – 1

13. Jaime Alguersuari – 0

14. Nick Heidfeld – 0

15. Michela Cerruti – 0

16. Katherine Legge – 0

17. Ho-Pin Tung – 0

18. Sebastien Buemi – 0

19. Jarno Trulli – 0

20. Bruno Senna – 0

 

 

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: ABT Sportsline Andretti Autosport FIA Formula E Championship Franck Montagny lucas di grassi sam bird virgin racing

Lascia una risposta

 
Pinterest