Secondo Audi al Fuji dopo una dura battaglia

Secondo Audi al Fuji dopo una dura battaglia

16 ott, 2016

al Fuji 2016

/ / sul podio in Giappone

I piloti Audi riducono il distacco in classifica

Emozionante testa a testa gara fino al traguardo

Fonte: Audi Motorsport

 

Ingolstadt, Germania e Fuji, Giappone. 16 Ottobre 2016. Le 6 Ore di Fuji non sono mai state così emozionanti come quest’anno. In tutte le sette gare del Campionato Mondiale Endurance FIA ​​(WEC), Audi, Porsche e Toyota hanno combattuto per 6 ore, separati da pochi secondi. Per cinque ore, Audi è stata in testa alla gara, mancando la vittoria solo per 1,4 secondi alla fine.

Lucas di Grassi / Loïc Duval / Oliver Jarvis (BR / F / GB) hanno mostrato una buona performance in Giappone. Sulla pista del Fuji, i piloti Audi sono partiti dalla pole position per la seconda volta in questa stagione. Dopo sei ore di gara combattuta con la 6 Toyota numero 6 e la Porsche numero 1, il team dei piloti Audi ha dovuto ammettere la sconfitta con un margine molto stretto – Loïc Duval è arrivato a solo 1,4 secondi alla fine.

“I nostri tre piloti hanno mostrato una performance brillante”, ha detto il capo di Audi Motorsport . “Abbiamo lottato fino alla fine. Quando la Toyota, nell’ultimo pit stop, è stata in grado di beneficiare del vantaggio strategico di entrare in ritardo, ed ha scelto di non cambiare le gomme, sono passati in vantaggio per la prima volta. Loïc Duval ha fatto di tutto per recuperare il primo posto, quasi rimontando i 12 secondi di svantaggio. Purtroppo, non è stato abbastanza tranquillo per effettuare il sorpasso, ma, ancora una volta, abbiamo visto un’affascinante gara di durata”.

Aggiudicandosi il secondo posto in Giappone, il trio piloti di Audi Sport Team Joest ha fatto un altro passo avanti in classifica generale così: di Grassi / Duval / Jarvis hanno ottenuto nove punti e, al secondo posto della classifica, sono ora alla scia dei leader, Romain Dumas / Neel Jani / Marc Lieb, a 28,5 punti.

/ / nella macchina sorella hanno subito una battuta d’arresto. Tréluyer era in quarta posizione quando il gruppo generatore del motore (MGU) del sistema ibrido sulla Audi R18 e-tron numero 7 è fallito al giro 18. Al fine di essere in grado di continuare a guidare in gara, Audi Sport Team Joest ha dovuto rimuovere i semiassi anteriori. Marcel Fässler successivamente riprese la gara, mentre Audi si è consultato con il FIA WEC per chiarire la situazione per quanto riguarda i regolamenti tecnici. Tuttavia, secondo i Commissari Tecnici, l’auto da corsa LMP non ha più rispettato le regole di omologazione. Di conseguenza, Audi ha ritirato la macchina.

“Ovviamente, questo è un vero peccato”, ha detto il Dott Ullrich. “Perché la squadra ha dimostrato uno spirito incredibile e ha fatto di tutto per rendere un’idea centrale della realtà delle corse di Endurance, che è quello di finire anche in circostanze come queste.”

, capo della LMP di Audi Sport, ha detto:

“Lucas di Grassi, Loïc Duval e Oliver Jarvis hanno mostrato una grinta incredibile e sono stati battuti da un margine incredibilmente stretto: un sincero grazie per questa superba prestazione di squadra sul circuito, a Neuburg an der Donau ed a Neckarsulm. Purtroppo, la nostra vettura numero 7 ha subito una battuta d’arresto ancora una volta a causa di un problema tecnico. Mi dispiace molto per i nostri ragazzi che questo sia accaduto. Speriamo di essere in lizza per la vittoria di nuovo nella prossima gara e quindi per essere nelle prime posizioni”.

L’ottava prova delle nove di questa stagione arriverà tra appena tre settimane. Il 6 novembre, il FIA WEC si terrà presso Shanghai in Cina – il più grande mercato di Audi.

Risultati delle gare

1 Conway / Kobayashi / Sarrazin (Toyota) 244 giri

2 Di Grassi / Duval / Jarvis (Audi R18) + 1.439s

3 Bernhard / Hartley / Webber (Porsche) + 17.339s

4 Buemi / Davidson / Nakajima (Toyota) + 53.779s

5 Dumas / Jani / Lieb (Porsche) -1 lap

6 Imperatori / Kraihamer / Tuscher (Rebellion) -15 giri

7 Brundle / Rusinov / Stevens (Oreca-Nissan) -21 giri

8 Albuquerque / Gonzalez / Senna (Ligier-Nissan) -21 giri

9 Lapierre / Menezes / Richelmi (alpino) -21 giri

10 Gelael / Giovinazzi / van der Garde (Ligier-Nissan) -21 giri

In English

Audi second at Fuji after strong battle

WEC Fuji 2016

Lucas di Grassi/Loïc Duval/Oliver Jarvis on podium in Japan

Audi drivers reduce deficit in standings

Thrilling head-to-head race up until the finish

Source: Audi Motorsport

Ingolstadt, Germany and Fuji, Japan. 16th October 2016. The 6 Hours of Fuji have never before been as thrilling as this year. In round seven of the FIA (WEC), Audi, Porsche and Toyota battled for 6 hours, separated by mere seconds. For five hours, Audi was leading the race, lacking only 1.4 seconds in the end.

Lucas di Grassi/Loïc Duval/Oliver Jarvis (BR/F/GB) showed a strong performance in Japan. On the race track at Fuji, the Audi drivers started from pole position for the second time this season. Following six hard-fought hours in the race with the number 6 Toyota and the number 1 Porsche, the Audi driver team had to admit defeat by a very narrow margin – Loïc Duval lacking only 1.4 seconds in the end.

“Our three drivers showed a brilliant performance,” said Head of Audi Motorsport Dr. Wolfgang Ullrich. “We battled up until the end. When Toyota, for the last stop, were able to benefit from the strategic advantage of pitting late, and chose not to change tires, they took the lead for the first time. Loïc Duval did everything to recover the top spot, almost making up a 12-second deficit. Unfortunately, it wasn’t quite enough but, once again, we saw fascinating endurance racing.”

On clinching second place in Japan, the driver trio of Audi Sport Team Joest made another step forwards in the Championship classification as well: di Grassi/Duval/Jarvis have made up nine points and, in second place of the standings, are now trailing the leaders, Romain Dumas/Neel Jani/Marc Lieb, by 28.5 points.

Marcel Fässler/André Lotterer/Benoît Tréluyer in the sister car suffered a setback. Tréluyer was in position four when the motor generator unit (MGU) of the hybrid system on the number 7 Audi R18 failed on lap 18. In order to be able to continue driving, Audi Sport Team Joest had to remove the front drive shafts. Marcel Fässler subsequently resumed the race, while Audi consulted with the FIA WEC to clarify the situation with respect to the technical regulations. However, according to the Technical Stewards, the LMP race car no longer complied with the homologation rules. Consequently, Audi withdrew the car.

“Obviously, that’s a real shame,” said Dr. Ullrich. “Because the squad demonstrated a tremendous spirit and did everything to make a central idea of endurance racing reality, which is to finish even under circumstances like these.”

Stefan Dreyer, Head of LMP of Audi Sport, said:

“Lucas di Grassi, Loïc Duval and Oliver Jarvis showed a tremendous fighting spirit and were beaten by an incredibly narrow margin: a sincere thank you for this superb team performance on site, in Neuburg an der Donau and in Neckarsulm. Unfortunately, our number 7 suffered a setback once more due to a technical issue. I’m very sorry for our guys that this happened. We’re hoping to be in contention for victory again in the next race, and to be the front runners then.”

Round eight of nine this season is coming up in just three weeks’ time. On November 6, the FIA WEC will be held at Shanghai in China – Audi’s largest market.

Race results

1 Conway/Kobayashi/Sarrazin (Toyota) 244 laps

2 Di Grassi/Duval/Jarvis (Audi R18) +1.439s

3 Bernhard/Hartley/Webber (Porsche) +17.339s

4 Buemi/Davidson/Nakajima (Toyota) +53.779s

5 Dumas/Jani/Lieb (Porsche) –1 lap

6 Imperatori/Kraihamer/Tuscher (Rebellion) –15 laps

7 Brundle/Rusinov/Stevens (Oreca-Nissan) –21 laps

8 Albuquerque/Gonzalez/Senna (Ligier-Nissan) –21 laps

9 Lapierre/Menezes/Richelmi (Alpine) –21 laps

10 Gelael/Giovinazzi/van der Garde (Ligier-Nissan) –21 laps

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: 6 ore fuji André Lotterer audi r18 etron audi sport lmp Benoît Tréluyer Loïc Duval lucas di grassi Marcel Fässler Oliver Jarvis Stefan Dreyer WEC Wolfgang Ullrich world endurance championship

Lascia una risposta

 
Pinterest