Sam Bird e la DS Virgin Racing passano alla storia vincendo a New York

Sam Bird e la DS Virgin Racing passano alla storia vincendo a New York

16 lug, 2017

di Marcelo Padin
Direttore Editoriale Electric Motor News

New York City, USA. 16 Luglio 2017. E’ valsa la pena aspettare fino alla gara di New York per raggiungere la vittoria che da tempo era nell’aria ed entrare così di diritto nella storia dell’automobilismo come doppio vincitore della prima gara della storia che si è svolta a New York.
Ora i libri di automobilismo dovranno essere aggiornati con le voci Sam Bird, , e di .
Il pilota inglese della DS Virgin Racing partiva dalla pole position, che nel circuito di Brooklyn si trova nel lato sbagliato della pista perche nelle due gare chi partiva secondo è riuscito a sorpassare subito il primo e di fatto si parla già di un cambio di lato per l’anno prossimo.
Così, Bird è stato sorpreso da Felix Rosenqvist che subito dalla prima curva si è piazzato in testa, anche se Bird era alle calcagne a meno di un secondo.
La manovra micidiale – fotocopia di quella del giorno precedente – Bird l’ha compiuta all’11esimo giro quando improvvisamente è sbalzato verso destra a ultimo momento non dando scampo al pilota svedese, che non ha potuto difendere la prima posizione.

“La manovra è stata simile a quella di ieri ed ha dato buoni risultati” – ha detto Bird. “E’ la prima volta che vengo a New York e sicuramente non la dimenticherò”.

Rosenqvist invece ha ammesso di essere stato sorpreso dalla manovra di Bird, e di aver preferito aprire la porta e farlo passare, pensando in poter lottare in un secondo momento. Ma alcuni problemi con l’amministrazione dell’energia in gara – che era 6 giri più lunga di quella del giorno precedente – non gli hanno permesso di tentare un attacco ed in un determinato momento della gara ha anche preferito perdere il secondo posto a favore del suo compagno di squadra Nick Heidfeld, che è arrivato terzo al traguardo in un finale rocambolesco.
Il debuttante in Formula E Pierre Gasly, che rimpiazzava Buemi nel team Renault e.Dams, è arrivato quarto nonostante essere andato contro il muro della parte esterna dell’ultima curva.
Da qualche giro aveva cercato di sorpassare Nick Heidfeld, portando l’attacco decisivo all’ultima curva ma dal lato esterno, dove non solo non c’era lo spazio per inserirsi, ma la pista era anche sporca poiché fuori traiettoria.
Così Gazly è andato lungo nonostante tentare di fare la curva, è rimbalzato dopo aver picchiato contro le difese, finendo a muro dall’altra parte della pista… e continuando la sua gara senza controllo dell’auto con la fortuna di essere riuscito ad attraversare la linea del traguardo.
Di Grassi, arrivato in quinta posizione, ha perso una buona opportunità per agganciare Buemi in testa al campionato ed ora ha dieci punti di distacco dal pilota svizzero.

“Un week end che non è stato buono per noi, non abbiamo trovato il set-up giusto per la macchina ed ora spero di lottare per il campionato tra due settimane a Montreal” – ha detto ad Electric Motor News il pilota brasiliano.

Nico Prost, Tom Dillmann, Jean Eric Vergne e Stephane Sarrazin hanno completato i top-ten della classifica, mentre Daniel Abt è stato l’autore del giro più veloce.
Il Qualcomm New York ePrix di Formula E resterà nei libri di storia e tutto l’ambiente della Formula E è consapevole dell’importanza di questo evento, ovviamente incluso Electric Motor News che ha sempre creduto nella serie e che la segue dalla prima gara di Pechino del 2014.
Ora tra due settimana si arriva alla fine della terza stagione da Montreal, dove la Formula E “sbarca” per la prima volta… ed Electric Motor News con Daniele Drago e Marcelo Padin, attenderà il Montreal ePrix direttamente dalla città del Quebec.
Ovviamente… stay tunned !!!

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: ds automobiles ds virgin racing FIA Formula E Championship formula e qualcomm new york city eprix

Pinterest