Renault Zoe vince il Rally di Montecarlo ZENN 2014

Renault Zoe vince il Rally di Montecarlo ZENN 2014

27 mar, 2014

Vittoria per al Rally di Montecarlo ZENN 2014

Fonte: Renault Italia

 

Montecarlo, Monaco. 25 marzo 2014. Il prestigioso Rally di Montecarlo ZENN ha visto Zoe, non solo uscire indenne da condizioni atmosferiche a dir poco inclementi, ma anche celebrare il suo debutto automobilistico internazionale con il primo posto nella gara e la vittoria in tutte e quattro le prove di regolarità.

-               1° posto in classifica generale, Rally di Montecarlo ZENN

-               1° posto, premio regolarità

-               1° posto, premio consumo energetico

-               1° posto, premio maneggevolezza

-               1° posto, sfida a squadre.

Il Rally di Montecarlo ZENN (Zero Emission, No Noise) è la parte più “verde” del Rally di Montecarlo delle Nuove Energie, riservato esclusivamente ai veicoli elettrici. La quinta edizione, svoltasi dal 21 al 23 marzo 2014 a Monaco, ha proposto tre tappe speciali di lunghezza diversa, compresa fra 46,51 e 88,08 km, suddivise in un totale di quattro prove di regolarità.

Le auto si sono sfidate sullo sfondo mozzafiato della strada costiera che si snoda da La Turbie a Peille e da Sainte Agnès a La Turbie, sul Mediterraneo. I partecipanti hanno dovuto fronteggiare piogge torrenziali e nebbia fitta proprio nella giornata più impegnativa (sabato 22 marzo), caratterizzata da due tappe speciali suddivise in tre prove di regolarità.

La competizione si è poi conclusa con una prova di maneggevolezza svoltasi al porto di Monaco.

Quasi due anni fa, nel giugno 2012, ZOE stabiliva il record mondiale della distanza percorsa da un’auto elettrica in 24 ore (1.618 km). Lo scorso weekend, nella sua prima partecipazione al Rally di Montecarlo ZENN, la berlina 100% elettrica ha dato nuovamente prova delle sue capacità tecniche e dinamiche aggiudicandosi tutti e cinque i premi in palio:

 

CLASSIFICA GENERALE

1. RENAULT ZOE

2. MITSUBISHI I-MIEV

3. THINK CITY

CLASSIFICA REGOLARITÀ

1. RENAULT ZOE

2. THINK CITY

3. MITSUBISHI I-MIEV

CLASSIFICA CONSUMO ENERGETICO

1. RENAULT ZOE

2. RENAULT ZOE

3. MITSUBISHI I-MIEV

CLASSIFICA MANOVRABILITÀ

1. RENAULT ZOE

2. CITROEN C-ZERO

3. RENAULT ZOE

CLASSIFICA SQUADRE

1. RENAULT ZOE

2. CITROEN C-ZERO

3. RENAULT ZOE

Il 98% dei clienti… e il 100% dei piloti sono soddisfatti di Renault Zoe!

ZE ZOE TEAM ha schierato tre Renault ZOE, affidate a equipaggi dal background differente:

-               Un equipaggio ‘agonismo’ composto da e dal co-pilota Yves Munier, piazzatosi al primo posto della classifica generale dopo aver vinto le quattro prove di regolarità.

-               Un equipaggio ‘stampa’ composto da Christophe Bourgeois, arrivato quarto in due delle prove di regolarità e nono nel test di maneggevolezza disputato da 96 partecipanti, battendo rivali temibili come Tesla S e Lotus Elise.

-               Un equipaggio ‘privato’, con una ZOE guidata da Frédéric Allari e dalla co-pilota Nathalie Rouvier, le cui eccellenti prestazioni nelle prove di regolarità sono valse un ottimo quinto posto nella classifica generale.

Renault ZOE è un concentrato di tecnologia al servizio del piacere di guida e dell’efficienza energetica. Con 60 brevetti registrati da Renault, ZOE offre il meglio della mobilità elettrica, per l’uso di tutti i giorni come per le gare automobilistiche, a cominciare da un’autonomia di 210 km in modalità NEDC (da 100 a 150 km nell’uso privato), la migliore della categoria.

“Questa vittoria dimostra che siamo all’alba di una rivoluzione”, Greg Jonkerlinck

Tutti e tre i piloti di ZOE al Rally di Montecarlo ZENN concordano nel lodare le qualità della vettura in sei aree chiave:

-               Praticità: facilità di familiarizzazione e d’uso, assenza del cambio, ecc.

-               Maneggevolezza: ZOE nasce come vettura elettrica e vanta una distribuzione del peso ottimale grazie al posizionamento della batteria sotto il pianale.

-               Prestazioni brillanti: la coppia massima (220 Nm) è immediatamente disponibile, un vantaggio straordinario per le accelerazioni, ad esempio nelle uscite dai tornanti.

-               Gestione ottimizzata dell’autonomia: facilitata dal sistema multimediale R-Link.

-               Autonomia di percorrenza: grazie al Range Optimizer di ZOE, i piloti hanno potuto concentrarsi unicamente sulla guida avendo sempre a disposizione un’autonomia più che sufficiente, mai scesa al di sotto del 42%, nemmeno nella lunga tappa da 88 km.

-               Velocità di ricarica: la possibilità di collegarsi a una presa da 22 kW avrebbe fatto la differenza in caso di breve sosta per ricaricare la batteria.

Zoe e il Rally di Montecarlo ZENN in cifre

18 squadre in gara

7 nazionalità rappresentate

9 marchi automobilistici

5 trofei, tutti vinti dai piloti ZOE

200 km circa di tappe speciali

8 ore di percorrenza

 

Il rally e i veicoli elettrici: qualche cenno storico

Il Protocollo di Kyoto è un trattato internazionale volto a ridurre le emissioni di gas serra e integra la Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, che vede i paesi membri riunirsi una volta l’anno dal 1995.

Proprio nel 1995 il Presidente dell’Automobile Club di Monaco decide di dare vita al “Rally Automobilistico Montecarlo Elettrico”. Da allora vengono organizzate quattro edizioni, fino al 1999. Tuttavia, malgrado il successo, nel 2000 l’evento non si svolge,  e si dovrà attendere il 2005 per un rally destinato esclusivamente ai veicoli di nuova generazione.

Il “Rally Automobilistico di Montecarlo delle Nuove Energie” rientra nell’ambito di uno specifico campionato mondiale organizzato dalla FIA (Federazione Internazionale Automobile), costituito da 12 manche che si disputano in Europa, Asia, Nord America e Africa.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Greg Jonkerlinck rally montecarlo zenn renault zoe

Lascia una risposta

 
Pinterest