Porsche aperta ad un possibile team satellite in Formula E

Porsche aperta ad un possibile team satellite in Formula E

16 ott, 2017

Il Team Principal Porsche LMP1 svela che sono aperti al possibile team satellite per la stagione precedente l’entrata ufficiale nel nel 2019

di John Dagys

Foto: Porsche

 

14 ottobre 2017. Porsche ha rivelato che è aperto alla possibilità di una squadra satellite per la stagione precedente l’entrata ufficiale nel FIA Championship nel 2019.

Il produttore tedesco, che sposterà la sua attenzione dal FIA World Endurance Championship alla Formula E, ha iniziato a far crescere i suoi preparativi per la Stagione 6, con gli ingegneri Porsche che hanno trascorso tempo con il team Dragon Racing nei recenti test ufficiali di pre-stagione a Valencia.

Si crede che sia la premessa perchè alcuni ingegneri di Weissach partecipi anche alle gare e lavori a stretto contatto con il propria pilota di fabbrica nella squadra americana, al fine di acquisire esperienza di prima mano e rafforzare la capacità degli ingegneri Dragon Racing.

Secondo il Team Principal Porsche LMP1 Andreas Seidl, che è stato incaricato di dirigere gli sforzi del costruttore tedesco in Formula E, sono attualmente in discussione varie opzioni.

“Non direi sicuramente nessun no secco ad un ingresso nella Stagione cinque e la possibilità è aperta”, ha detto Siedl. “Il nostro team entrerà nella stagione sei. Eravamo lì (a Valencia) per dare un’occhiata in giro e ora dobbiamo fare il nostro analisi su come ci avvicineremo alla Formula E.

“Abbiamo usato il test come un’opportunità per avere un primo sguardo perché dobbiamo avere un’idea di quello che è la Formula E”.

“Una volta che la stagione WEC sia terminata, abbiamo bisogno di creare una struttura per questo nuovo progetto e per questo abbiamo bisogno di una buona idea di ciò che è la Formula E. È una cosa completamente nuova per noi, quindi abbiamo guardato in giro”.

“La cosa buona è che abbiamo tempo e per questo abbiamo deciso di entrare nella Stagione sei, per avere abbastanza tempo per sistemarci correttamente”.

Seidl ha indicato che nessun progetto con la squadra di Drago di proprietà di Jay Penske è ancora stato finalizzato.

“Stiamo guardando al momento che cosa ha senso per noi, ma è troppo presto per sapere che dobbiamo fare perchè prima dobbiamo avere una chiara idea di cosa è la Formula E, quando vogliamo iniziare in test, quali piloti impiegheremo, ma non c’è fretta”, ha detto.

“Abbiamo bisogno di maggiori conoscenze su quante persone ci vogliono a casa e per lo sviluppo e tutte le altre cose”.

“Perché alcune squadre sembrano piccole, ma insieme ai fornitori hanno molte persone e si utilizzano le risorse da qualche altra parte”.

“E’ su questo che dobbiamo lavorare.”

I piloti per la stagione sei, nel frattempo, saranno probabilmente provenienti dall’elenco esistente di quelli Porsche.

Neel Jani e Andre Lotterer si sono rispettivamente assicurati come piloti di Formula E con Dragon e Techeetah per la prossima stagione, ma Siedl ha sottolineato che non c’è alcuna garanzia assoluta di vedere entrambi nello schieramento Porsche.

“Certamente l’obiettivo è quello di utilizzare e proseguire la storia che abbiamo costruito con questi ragazzi nel prossimo programma”, ha detto. “Ma non è un dato di fatto”.

“Questo è il motivo per cui al momento non abbiamo fretta di parlare dei piloti. Cercheremo sempre di guardare in prima persona.”

 

In English

Porsche Open to Possible Satellite Team

Porsche LMP1 Team Principal Andreas Seidl reveals they are open to possible satellite team for the season before it officially enters the FIA Formula E Championship in 2019…

by John Dagys

Photo: Porsche

October 14, 2017. Porsche has revealed that it is open to the possibility of a satellite team for the season before it officially enters the FIA Formula E Championship in 2019.

The German manufacturer, which will shift its focus from the FIA World Endurance Championship to Formula E, has begun ramping up its preparations for Season Six, with Porsche engineers having spent time with Dragon Racing at the recent official pre-season test in Valencia.

It’s believed to be a precursor to a cell of engineers from Weissach also attending races and working closely with its factory driver Neel Jani in the American team, in order to gain first-hand experience and bolster Dragon’s engineering capability.

According to Porsche LMP1 Team Principal Andreas Seidl, who has been tipped to head up the manufacturer’s Formula E effort, a number of options are currently under consideration.

“I would not say definitely no [to a Season Five-supported entry]; it’s open,” said Siedl. “Our team is for Season Six. We were there [at Valencia] to have a look around and now we have to make our mind up on how we approach Formula E.

“We used the test as an opportunity to have a first look because we need to get an idea of what Formula E is.

“Once [the WEC] season is finished we need to create a structure for this new project and for this you need a good idea what is Formula E. It is a completely new thing for us so we had a look around.

“The good thing is we have time which is why we decided to enter in Season Six to have enough time to sort it properly.”

Seidl indicated that any plans with the Jay Penske-owned Dragon squad have not yet been finalized.

“We’re looking at the moment what makes sense for us but it is too early to know as we need to first have a clear idea what is Formula E, when do we want to start testing, which drivers do we use, but there is no rush,” he said.

“You need more inside knowledge on how many people you need at home and for development and all that stuff.

“Because some teams seem to be small, but together with suppliers, they have lot of people and you use the resource from somewhere else.

“This is where we have to work that out.”

Drivers for Season Six, meanwhile, are likely to come from within Porsche’s existing roster.

Jani and Andre Lotterer have both secured Formula E drives with Dragon and Techeetah, respectively, for the coming season, but Siedl stressed that it was not an absolute guarantee to see both of them in Porsche’s factory entry.

“For sure the target is to use and to continue the history we have built up with these guys in the next program,” he said. “[But] it is not as a given.

“This is why we do not fix the drivers now and we have no rush. We will always look first in-house.”

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: André Lotterer Andreas Seidl FIA Formula E Championship formula e Neel Jani porsche motorsport

Lascia una risposta

 
Pinterest