Passione per il motorsport e per il tango

Passione per il motorsport e per il tango

10 gen, 2015

Fonte:

 

Buenos Aires, Argentina. 9 Gennaio 2015. Le Auto ed il : due delle più grandi passioni dell’Argentina. Ma mentre a prima vista le due cose sono molto diverse, se si scava un po’ più in profondità si può vedere che hanno molte cose in comune.

Il motorsport è stata una parte della cultura argentina fin dalle prime vetture che erano importate all’inizio del 20esimo secolo, mentre solo pochi anni prima il tango miscelava l’influenza delle culture immigrate per creare una danza che è diventata simbolo della nazione .

Per saperne di più e per vedere come l’abilità di guida si può abbinare alla danza, la Formula E ha inviato del team Trulli e , nel meraviglioso giardino dell’hotel Hyatt per insegnare alcune mosse.

Mentre il tango è improvvisazione alimentana dalla passione del vostro partner, l’occhio ha la sua parte. Quindi in primo luogo, Michela si è presentata in un elegante abito nero con girocollo di piume, mentre ‘Cochito’ era leggermente più a disagio in abito nero.

Per creare l’atmosfera e – istruttori dei nostri piloti per la notte – ci hanno offerto una bella mostra di tango tradizionale. La precisione del gioco di gambe, la sincronizzazione del loro movimento, l’interpretazione della passione fatta per una performance potente e bella. Ma i piloti potrebbero raccogliere anche le basi in una sola, breve lezione?

Entrambi si fecero avanti con entusiasmo ed è stato subito chiaro che Michela era una studente veloce anche con qualche ritmo naturale. Mentre chiaramente divertito, Cochito ha dimostrato di essere meno naturale, ma ben presto anche lui si stava muovendo con la fluidità del marchio e della grazia.

Quando la lezione volgeva al termine, e con la leggenda del tango El “Flaco Dany” a guardare con interesse, i piloti si sono spostati verso il lato opposto della sala da ballo per il tradizionale inizio di un tango.

Cochito porse la mano e si trasferirono al centro dove si abbracciarono.

Entrambi se ne andarono, pensando in un chiaro stratagemma usato da per essere nel posto di guida di Michela, ma considerando come entrambi erano nuovi nel tango, è stato uno sforzo impressionante, che giustamente ha avuto un applauso dalla piccola folla che stava guardando.

“E’ stata una bella esperienza venire a Buenos Aires e vedere la cosa più tipica”, ha detto Cerruti. “Penso che abbiamo fatto un buon lavoro! Penso che ci sia qualcosa nel ritmo in macchina in pista che aiuta un po’ con la danza. Spero di farlo di nuovo, ho solo bisogno di trovare il partner giusto per farlo!”

“Anche se sono di Buenos Aires è stata la mia prima volta a ballare il tango”, ha detto Lopez. “Mi piace vedere le persone farlo, ma non l’ho mai fatto prima. Penso che con la mia compagna Michela, abbiamo fatto molto bene. Ora che l’ho fatto una volta, probabilmente lo farò di nuovo”.

Ma che cosa hanno fatto i maestri della performance?

“Il Tango non è molto facile da ballare”, ha detto Fosati. “E sono stati grandi per essere il loro primo assaggio del tango”.

“Il tango è un ballo naturale”, ha detto Guerri. “Balliamo come viviamo, così sia un uomo che una signora buoni nello sport possono fare meglio il tango”.

Con la passione ora nella sua anima, Michela Cerruti rivolge ora la sua attenzione ad ottenere i suoi primi punti in Formula E quando la serie scenderà sulle strade di Buenos Aires.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: buenos aires e-prix cochito lopez FIA Formula E Championship formula e juan manuel lopez juan pablo guerri Michela Cerruti natalia fossati tango

Lascia una risposta

 
Pinterest