Ostacoli per Renault e.Dams in California

Ostacoli per Renault e.Dams in California

5 apr, 2016

Fonte: Renault Italia

 

Long Beach, California. USA. 4 Aprile 2016. L’e-Prix di Long Beach Faraday Future FIA è stato frustrante per Renault e.dams, con l’11° posto di e il 16° di . Entrambi i piloti hanno subìto una penalità di drive-through, e la corsa dello svizzero è stata ulteriormente compromessa da un incidente che ha danneggiato la monoposto.

Renault e.dams resta, tuttavia, in testa alla classifica Team con un vantaggio di sei punti.

Dopo la squalifica del poleman Antonio Felix da Costa, le due Renault Z.E. 15 di Sébastien e Nico si lanciano, rispettivamente, dal settimo e ottavo posto della griglia. Una buona partenza li mette idealmente in traiettoria, ma al nono passaggio, e cioè due giri dopo aver firmato il giro più veloce in corsa, Buemi urta la coda di Robert Frijns, un contatto che danneggia entrambe le monoposto.

Nonostante la perdita di un alettone anteriore, Sébastien continua a battersi, ma la direzione della corsa gli presenta rapidamente la bandiera arancione e nera, per informarlo che il danno subìto rappresenta un pericolo. La scuderia fa quindi rientrare Buemi ai box per una sostituzione anticipata della monoposto. Lo svizzero dovrà anche scontare una penalità di drive-through.

Costretto ad una maratona di 26 giri nella seconda parte della corsa, Sébastien gestisce perfettamente l’energia del motopropulsore Renault e riesce addirittura a realizzare ancora una volta il giro più veloce al 28° passaggio, con un tempo di 57’’938, per classificarsi poi sedicesimo e lasciare il comando del campionato Piloti al rivale Lucas di Grassi per un solo punto (101 contro 100).

Da parte sua, Nico realizza una gara convincente e intelligente, occupando il quarto posto dopo il rito del cambio obbligatorio di auto. È a questo punto che il francese subisce a sua volta un drive-through per uno stop ai box lievemente più rapido del tempo minimo impartito. Nico deve accontentarsi dell’11° posto al passaggio della bandiera a scacchi.

Ad inizio giornata, Sébastien imponeva il ritmo nelle prime prove libere, ottenendo il secondo tempo nella seconda sessione. Nel gruppo di qualifiche n° 1, dove era stato piazzato, mancava di poco la Superpole con l’ottavo miglior tempo. Nico, invece, era nono in EL1 e settimo in EL2. Anche lui non riusciva ad entrare nella top five e si qualificava P9. La squalifica di Da Costa consentiva a Sébastien e Nico di guadagnare ciascuno un posto sulla griglia.

Nico Prost, No. 8:

«Prima del drive-through, tutto andava davvero bene per me, che mi trovavo in quarta posizione. Le prospettive per il resto della corsa erano promettenti e penso che avremmo potuto giocarci il podio. È quindi frustrante dover scontare una penalità così importante per un errore minimo. Dobbiamo ora trarre degli insegnamenti da questa prova di Long Beach. Da parte mia, farò il possibile per ritornare agli avamposti per la corsa che giocherò in casa, a Parigi».

Sébastien Buemi, No. 9:

«È stata una giornata davvero complicata, per il team e anche per me. Ho commesso un errore raggiungendo Robin Frijns. Non posso far altro che scusarmi con lui, la sua scuderia e, evidentemente, tutti i membri di Renault e.dams. Dopo una prova così difficile, bisogna voltare pagina il più presto possibile e fare il massimo per recuperare fin dalla nostra gara in casa, a Parigi».

, Direttore del programma Formula E di Renault Sport:

«In questo week-end, siamo stati meno efficaci che nella prima metà della stagione. Dovremo evidentemente analizzarne le ragioni e capire se il problema nasce da noi o se sono invece i nostri avversari che sono riusciti ad avanzare tanto. In ogni caso, qualunque sia la risposta, il risultato è evidente: dobbiamo far meglio nella prossima gara».

, Direttore:

«La giornata è iniziata sotto i migliori auspici, con l’auto più veloce. Lo era ancora al termine della prova, ma il risultato finale non rispecchia questo livello di performance. Abbiamo perso terreno nelle qualifiche e forse per questa ragione Sébastien ha sbagliato durante la corsa, e il team ha commesso un errore durante lo stop di Nico. Abbiamo perso troppi punti questo fine settimana e dovremo decisamente migliorare fino a Parigi».

Jean-Paul Driot, Direttore:

«Questo week-end siamo stati troppo sotto pressione per realizzare una corsa perfetta. In definitiva, lasciamo Long Beach con un risultato inferiore alle attese e al nostro potenziale. Tutti nell’équipe, compresi i piloti, hanno lavorato strenuamente. In nome della scuderia, tengo d’altronde a scusarmi con Nico per il drive-through che gli ha impedito di battersi per il podio. Dedicheremo tutto il tempo necessario ad analizzare obiettivamente la nostra performance e accertarci che i piloti e tutta l’équipe affrontino la gara di Parigi con la massima fiducia».

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Alain Prost FIA Formula E Championship formula e jean paul driot long beach eprix nico prost Sébastien Buemi vincent gaillardot

Lascia una risposta

 
Pinterest