Monaco potrebbe alla fine organizzare la Formula E nel 2016

Monaco potrebbe alla fine organizzare la Formula E nel 2016

4 mag, 2016

di Jimmy Boursicot

Fonte: Radio

 

Principato di Monaco. 2 Maggio 2016. Gran Premio Storico, Gran Premio di Formula 1 ed ePrix. Questo sarebbe forse il programma pantagruelico che sarà offerto nelle prossime settimane per gli appassionati di motorsport a Monaco.

Se le prime due prove sono state ovviamente pianificate a lungo, avere anche una gara del Campionato del Mondo di sarebbe una vera sorpresa.

Nessun evento nel principato è stato incluso nel calendario della stagione in corso, ma Monaco trarrebbe beneficio dalla defezione di Mosca di organizzare la gara il 4 giugno, l’ultima prima della “finale” nelle strade di Londra il 2 e 3 luglio.

Preoccupazioni amministrative di russi

L’Automobile Club de Monaco (ACM) ha detto che è stato contattato dal promotore della Formula E per coprire l’eventuale defezione russa. Sul lato della Piazza Rossa, problemi amministrativi rendono molto incerta l’organizzazione della corsa originariamente prevista.

“La gara ha il consenso scritto del presidente Vladimir Putin e dei servizi di sicurezza del Cremlino, che confina con il circuito, ma le autorità cittadine non hanno ancora confermato che avrebbero chiuso le strade necessarie per l’attuazione del sistema”, ha spiegato il giornale britannico Autosport negli ultimi giorni.

L’incertezza ha spinto , il promotore del Formula E Championship, a cercare l’alternativa. E Monaco, con il suo piano urbanistico già pronto, il suo prestigio e competenza, si presenta come una base ideale.

Circa 20 000 spettatori hanno assistito l’anno scorso al 1° ePrix di Monaco, sul percorso intrapreso dalla F1 (1,7 km intorno alla piscina, il tornante della Rascasse e lungo il porto del Principato, senza passare dal Casinò e dal tunnel).

Tutto smontato prima del Jumping

Dal lato dell’ACM, si dice che si “studiano tutte le possibilità tecniche, nonostante i molti vincoli, per trovare una soluzione positiva” a questa richiesta, che è stata sostenuta dal Palazzo del Principe.

Tuttavia gli ostacoli sono molti. Oltre alla necessità di trovare volontari commissari disponibili una settimana dopo la corsa del Gran Premio di F1, c’è anche da valutare la riduzione del tempo di smontaggio del circuito.

Di solito quest’operazione viene effettuata in tre settimane, ma in questo caso dovrebbe chiudersi entro 15 giorni. Poiché in seguito, la Jumping Internazionale di Monte Carlo verrà installata sul porto, con le prove che iniziano 24 giugno.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Alejandro Agag FIA Formula E Championship formula e monaco montecarlo eprix mosca eprix

Lascia una risposta

 
Pinterest