Migliore ergonomia per i piloti Audi del WEC

Migliore ergonomia per i piloti Audi del WEC

3 apr, 2014

• Nuovo design della cabina di guida ottimizza il funzionamento dei controlli

• Migliore posizione a sedere allarga il campo visivo

• Sicurezza attiva e migliorata

Fonte:

 

Ingolstadt, Germania. 1 aprile 2014. Audi ha sviluppato un nuovo concetto ergonomico per l’R18 e-tron quattro per la stagione 2014. La configurazione degli elementi del posto guida è ancora più logica, le loro funzioni sono state ripensate e la posizione di seduta è stata migliorata. Questo rende più facile per i piloti Audi nel FIA () per azionare i comandi della vettura ibrida sportiva.

La gamma di attività è in crescita: i piloti Audi hanno non solo da dare la stessa attenzione alla sicurezza, la velocità e la precisione in pista come prima, ma ora dovranno avere un controllo esatto sull’efficienza. Il consumo massimo per giro previsto dalle norme richiede la massima disciplina per evitare sanzioni. Per facilitare ed ottimizzare la concentrazione, il lavoro dei driver in cabina di pilotaggio dovrebbe recare il minor sforzo possibile.

“Molto prima della stagione 2014, abbiamo studiato in profondità su come si potesse sostenere ancora meglio i nostri piloti”, dice il Dott. , Head of Technology di Audi Sport. “Il risultato è un abitacolo in cui abbiamo praticamente cambiato tutto, dai pedali attraverso le funzioni sul volante e sul cruscotto. Inoltre, la posizione di seduta è stata modificata secondo le normative.

Le innovazioni partono dai piedi. I driver non operano più la frizione usando un pedale ma mediante le palette al volante. “Questo è un principio già conosciuto da altre categorie di auto da corsa che rende la frizione più facile da azionare”, dice il pilota ufficiale Audi che descrive i vantaggi.

La configurazione dei controlli tra il cruscotto e il volante è cambiata. “Il nostro obiettivo era quello di permettere al conducente di essere in grado di raggiungere tutte le funzioni che usa frequentemente il più facilmente possibile, senza dover togliere le mani dal volante”, spiega , capo della LMP alla Audi Sport.

Una delle nuove caratteristiche è un commutatore rotativo multi-funzionale per la scelta di task utilizzate per essere eseguita usando vari controlli. Due pulsanti permettono al conducente di cambiare facilmente le singole funzioni per regolare l’equilibrio della macchina, ad esempio attraverso il controllo della trazione o la distribuzione della forza frenante. Come l’equilibrio cambia quando il carico di carburante diminuisce, il conducente può regolare rapidamente il set – up della sua vettura da corsa in questo modo.

Altri risultati ergonomici come conseguenza dei regolamenti del 2014 prescrivono una variazione dimensionale del pozzetto e una posizione di guida diversa che beneficia significativamente il conducente . Mentre prima veniva adottata una posizione di guida relativamente piatta nella monoscocca precedente, la parte superiore del corpo è ora in una posizione più eretta. “Questo allarga l’angolo di visibilità anteriore”, dice un soddisfatto Lucas di Grassi. “E la visione attraverso i vetri laterali è notevolmente migliorata. Questo ci aiuta chiaramente nelle battaglie in pista con i nostri rivali”.

Così la nuova non è solo una macchina da corsa particolarmente efficiente, ma ergonomicamente superiore ai suoi predecessori. “Le nuove ergonomia aiutano i nostri piloti a concentrarsi meglio di prima sul giro ottimale” – dice il capo di Audi Motorsport .

“In totale, questo aumenta la loro capacità di prestazione e aggiunge sicurezza attiva”.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: audi motorsport Audi R18 e-tron quattro Chris Reinke lucas di grassi Martin Mühlmeier WEC Wolfgang Ullrich world endurance championship

Lascia una risposta

 
Pinterest