L’ibrida Audi pronta per le 24 Ore di Le Mans

L’ibrida Audi pronta per le 24 Ore di Le Mans

10 giu, 2012

Audi con l’innovazione spinta a Le Mans

- Audi porta la prima vettura sportiva ibrida diesel a Le Mans
- Lo scopo è quello di aggiudicarsi l’undicesima vittoria del marchio nell’80° anniversario della gara
- La tecnologia ibrida ultra leggera è la base per dell’e-tron quattro

Ingolstadt, Germania. 8 giugno 2012 – Le 24 Ore di Le Mans, la gara di endurance più importante al mondo, si svolgerà il 16 e 17 giugno. Giusto in tempo per l’anniversario dell’evento, Audi impiegherà nella classica francese le tecnologie futuristiche sul campo pensando all’importanza per lo sviluppo dei prodotti del marchio dei quattro anelli.
Dopo dieci vittorie, è giunto il momento di una nuova sfida. Per Audi, Le Mans non è solo raggiungere il successo.

L’obiettivo dell’azienda è di essere in prima linea con le nuove tecnologie, come spesso è stato nella sua storia di oltre 30 anni nel motorsport e in particolare a Le Mans. Nel 2001, Audi è riuscita a rivendicare la prima vittoria con la combinazione di sovralimentazione e iniezione diretta (TFSI), abbinamento che è di serie nei veicoli attualmente in produzione. Il primo successo di Le Mans di un auto da corsa a motore diesel nel 2006 ha fatto notizia in tutto il mondo. Nel 2010, un veicolo con turbina a geometria variabile (VTG) ha trionfato per la prima volta.
Ora è la Audi R18 e-tron quattro, la prima vettura in gara con trazione ibrida diesel a Le Mans che segna contemporaneamente il ritorno della trazione quattro. Nella macchina numero “1″ i vincitori dello scorso anno //Benoît Tréluyer (CH/D/F) saranno nella griglia di partenza. I loro compagni di squadra /Tom Kristensen/ (I/DK/GB) guideranno l’ibrida diesel contrassegnata con il numero “2″.

Allo stesso tempo, Audi porta una “gemella” della e-tron quattro R18 a Le Mans: l’Audi R18 ultra, il prototipo più leggero per Le Mans mai costruito da Audi. Nella cabina di guida della R18 Ultra numero “3″ ci saranno, /Loïc Duval/ (F/ F/E) a turno al volante. L’Audi numero “4″ sarà guidata da // (I/GB/D).

Fatta eccezione per il sistema ibrido e la grafica diversa, la R18 e-tron Quattro e la R18 ultra sono tecnicamente identiche sotto ogni aspetto. Entrambi incarnano la tecnologia ultra leggera, che è una delle competenze principali dell’azienda. La nuova scatola del cambio CFRP – il primo del suo genere in una vettura sportiva LMP – è solo un esempio di questa esperienza ultra leggera.

Inoltre, entrambi i concetti automobilistici aggiungono numerose altre innovazioni, dal concetto di alta efficienza del 3,7 litri V6 TDI con la sua mono VTG fino allo specchietto retrovisore digitale con un display a matrice attiva OLED. Si migliora nettamente la sicurezza attiva, ha grande rilevanza per il traffico stradale ed è un perfetto esempio della stretta associazione tra lo sviluppo tecnico Audi AG e Audi Sport.

Il 2012 dimostra in modo convincente l’attrattiva di Le Mans come palcoscenico per le nuove tecnologie. Mai prima d’ora così tanti sistemi di propulsione diversi sono stati messi sulla griglia di partenza. Audi e Toyota si aspettano una nuova forte concorrennza tra i 56 partecipanti. La giornata di test dell’inizio di giugno ha visto la prima riunione dei due produttori in un confronto diretto, con Audi in prima fila.

Tutte e quattro le vetture R18 sono schierate dal’Audi Sport Team Joest, il team di maggior successo a Le Mans di tutti i tempi. La qualità dei piloti schierati è anche di alto livello. I dodici piloti Audi complessivamente hanno ottenuto 19 vittorie a Le Mans.

1.000 ospiti del marchio da 24 diversi mercati guarderanno la gara di Le Mans. Le tribune degli spettatori saranno anche piene. Dodici mesi fa, 249.500 spettatori hann accorso a La Sarthe – una simile affluenza di tifosi è prevista anche quest’anno per l’evento anniversario.

Gli spettatori che guardano la gara da casa hanno numerosi canali informativi a loro disposizione. In aggiunta alle trasmissioni televisive nazionali, www.audiliveracing.com offrirà uniche prospettive dalla telecamera della cabina di guida e sintesi della gara. L’applicazione iPhone Audi Sport porterà i rapporti completi tra cui un ticker, news, foto e risultati della corsa più importante dell’anno.

Argomenti del week end

- Come sarà veloce Audi e come sarà la sfida con Toyota?
- Quale saranno i vantaggi dell’Audi R18 e-tron Quattro quali i vantaggi della R18 ultra?
- Si raggiungerà il record di affluenza a Le Mans nell’80 anniversario della gara?
- Sarà Audi in grado di celebrare la sua undicesima vittoria dal 2000?
- Riuscirà Audi a estendere il suo vantaggio nel Campionato del Mondo Endurance?
- Chi sarà primo nel campionato mondiale piloti dopo Le Mans?

Citazioni da parte dei funzionari

 

(Responsabile Audi Motorsport):

“A Le Mans, siamo in competizione con uno’auto totalmente nuova rispetto agli anni precedenti. Per la prima volta, stiamo mettendo in campo quattro veicoli e due concetti differenti, la R18 e-tron Quattro e la R18 ultra, con il nostro impegno in fabbrica. Abbiamo usato la gara di Spa come una ‘prova generale’ per Le Mans e siamo riusciti a finirla con un buon risultato. Abbiamo cominciato ad adattare i nostri mezzi in pista il giorno del test. Questa volta, siamo anche in una situazione di sfida con la Toyota, che ci aspettiamo sia il nostro rivale più forte, per la prima volta in una situazione di corsa. Non sappiamo ancora esattamente dove è il nostro avversario. In ogni caso, Le Mans è una sfida completamente diversa ogni anno è diverso a quello di prima”.

 

Ralf Jüttner (Direttore Tecnico Audi Sport Team Joest):

“In questa 14esima partecipazione di Audi a Le Mans ci siamo iscritti per la prima volta con quattro vetture. In termini di logistica, personale e all’interno del nostro ambiente, abbiamo una preparazione accurata per questo evento. Per la prima volta, stiamo anche sostenendo due diverse tecnologie. LaR18 Ultra è considerata una vettura convenzionale, ma in realtà non è così. Se si pesa senza zavorra è uno dei prototipi più leggeri e ricco di innovazioni.

La R18 quattro e-tron è il primo veicolo ibrido diesel. Questa è un’altra anteprima di una tecnologia altamente avanzata e la prossima tappa dopo TFSI e TDI. Alle 6 Ore di Spa, tutto è andato liscio, compreso il modo in cui è stata gestita la tecnologia ai box e durante le soste. Ora, questo deve continuare nella prova della 24 ore di funzionamento.
Siamo pronti per questo. “

 

Fatti e citazioni da parte dei piloti Audi

 

Marcel Fässler (36/CH), Audi R18 e-tron quattro # 1

- Sta tornando a Le Mans come vincitore dello scorso anno
- È stato finora l’unico svizzero a vincere questa gara classica
- Più recentemente ha fatto il giro più veloce in gara a Spa

“E ‘bello viaggiare a Le Mans, sapendo che hai vinto questa corsa prima. Ed è un onore speciale di competere in vettura ’1. ‘Ci siamo alimentati con questo per un anno, ma ora tutto comincia da capo. Quest’anno, la gara sarà particolarmente emozionante perchè siamo in competizione con la trazione ibrida. Siamo molto motivati e vogliamo dimostrare che questa nuova tecnologia è immediatamente in lizza per la vittoria. “

 

André Lotterer (31 / D), Audi R18 e-tron quattro # 1

- Il nativo di Duisburg ha celebrato la sua prima vittoria a Le Mans un anno fa
- Ha segnato il giro più veloce in gara a Le Mans lo scorso anno

“Naturalmente, è molto bello correre con la vettura numero ’1 ‘. Ciò che abbiamo vissuto un anno fa è stato unico e molto speciale. Ma ora dobbiamo metterlo da parte per un po ‘. Non si può viaggiare a Le Mans con una aspettativa di dover vincere di nuovo. Hai avuto modo di entrare in un primo ritmo e affrontare la gara con rispetto. Poi vedremo in che posizione ci siamo. Se abbiamo la possibilità di convertire questo in un bel risultato, sicuramente lo faremo.

Molte cose possono accadere in questa corsa e non tutto si può pianificare. “

 

Benoît Tréluyer (35 / F), Audi R18 e-tron quattro # 1

- Sta tornando a Le Mans come il vincitore dello scorso anno
- È in gara a La Sarthe per l’ottava volta

“Penso che sarà una grande gara e una vera sfida. La R18 e-tron quattro è una vettura davvero buona, è ancora molto giovane ma allo stesso tempo molto matura. Naturalmente, speriamo di essere in lizza per il posto in alto del podio ancora una volta. Dopo aver vinto lo scorso anno, sappiamo che siamo in grado di vincere e di come farlo nel modo migliore. Ma una gara come questa rimane sempre un’equazione con molte incognite “.

 

Dindo Capello (47 / I), Audi R18 e-tron quattro # 2

- È in gara a Le Mans come primo in classifica
- Ha già conquistato una vittoria a Sebring di quest’anno
- Festeggia il suo 48esimo compleanno domenica in gara

“Nel 1999, mi sono imbattuto in Audi per correre a Le Mans per la prima volta. Ma anche dopo tanti anni, quest’anno comporterà una premiere per me nuova. Siamo in grado di mostrare la più recente tecnologia a Le Mans. L’e-tron quattro è semplicemente la punta di diamante tecnologica. La potenza del motore è calata da anni a causa delle norme, ma la sensazione di guida è rimasta la stessa. L’aerodinamica è di grande aiuto e le velocità in curva sono più elevate rispetto al passato. Ora la trazione ibrida viene aggiunta a questo. Sono stato in grado di provare importanti progressi in Audi ogni anno. Questo è veramente un onore. “

 

Tom Kristensen (44/DK), Audi R18 e-tron quattro # 2

- Con otto vittorie al suo attivo, è il pilota di maggior successo a Le Mans di tutti i tempi
- Ha vinto la gara di apertura della stagione a Sebring

“La corsa degli 80 anni delle 24 Ore di Le Mans è un anniversario meraviglioso. E in questa occasione, Audi è in competizione ancora una volta come un pioniere della tecnologia. C’è stato un intero anno di intensa preparazione. Per citare solo alcune parole chiave: e-tron quattro, aerodinamica, fari a LED, ultra leggeri, la tecnologia V6 monoturbo motore TDI, cambio elettrico, retrovisore digitale. Il nostro obiettivo, in poche parole, è quello di coprire la distanza più lunga nelle 24 Ore di Le Mans”.

 

Allan McNish (42/GB), Audi R18 e-tron quattro # 2

- Il vincitore della gara inaugurale della stagione è in classifica solo due punti dietro le prime posizioni nel WEC
- Ha festeggiato due vittorie a Le Mans
- Ha segnato il giro più veloce nel giorno di test a Le Mans

“Le Mans è un posto speciale e la gara è davvero speciale. Abbiamo fatto la storia prima con la tecnologia TFSI e TDI. Ora una nuova era sta iniziando con l’e-tron quattro. L’ultima generazione di tecnologia ultra leggera ci sta pure aiutando. Stiamo guidando due modelli di veicoli all’interno del team che sono entrambi in grado di vincere la gara. Dopo aver impostato il primo miglior tempo in qualifica a Spa sarebbe anche l’incantevole aggiudicarsi la prima vittoria con la R18 e-tron quattro. Questo non sarà un compito facile considerando la concorrenza che abbiamo. Tutti sono perfettamente preparati. La gara è finalmente dietro l’angolo. “

 

Romain Dumas (34 / F), ultra Audi R18 # 3

- Corre in Francia come leader della classifica WEC
- Ha vinto a Le Mans con Audi per la prima volta nel 2010

“Le Mans è la corsa più grande e più importante dell’anno. Per me, è un grande piacere far parte di nuovo e non da ultimo perché è una gara di casa per noi francesi. Audi ha creato buoni prerequisiti quest’anno ancora una volta. La nostra R18 ultra è in corsa superbamente. Sto affrontando l’evento con due nuovi compagni di squadra. Abbiamo già dimostrato le nostre capacità a Spa. La gara è aperta il che significa molto suspense per i tifosi e per noi. Ci aspettiamo di avere buone possibilità. “

 

Loïc Duval (29 / F), ultra Audi R18 # 3

- Nuovo pilota Audi è attualmente in testa alla classifica WEC
- Ha celebrato la sua prima vittoria con Audi a Spa
- Compirà 30 anni il martedì della settimana Le Mans

“Le Mans è la gara più importante dell’anno ed è qui che Audi presenta le sue ultime tecnologie. E ‘anche il round più difficile del calendario. Non sono mai stato sul podio qui, quindi vorrei salire quest’anno. La gara permetterà anche di segnare punti preziosi per Audi nel Campionato Mondiale FIA Endurance.

La stagione sta andando finora molto bene per noi. Siamo ben preparati e voglio concludere con un bel risultato per la Audi. “

 

Marc Gené (38 / E), ultra Audi R18 # 3

- Ha vinto a Spa nel suo debutto con Audi
- Nel 2009 è stato il primo spagnolo della storia a vincere la classifica assoluta a Le Mans

“Audi mi sta dando l’opportunità di partecipare nell’80 edizione delle 24 Ore di Le Mans, dove si affrontano le auto più belle e più importanti del mondo. Sono orgoglioso di avere la possibilità di essere parte di un team di successo come Audi e guidare una buona macchina come la R18 ultra. Mi piacerebbe lottare per la vittoria ancora una volta, anche se questo non sarà facile. Ma con l’aiuto di Loïc (Duval) e Romain (Dumas) abbiamo la possibilità di farlo. “

 

Marco Bonanomi (27 / I), Audi R18 ultra # 4

- E ‘l’unico pilota Audi ad affrontare le 24 Ore di Le Mans per la prima volta
- E’ giunto terzo facendo il suo debutto in gara nella R18 Ultra a Spa

“Questo è il mio secondo anno con Audi e ora ho la mia prima opportunità di competere alle 24 Ore di Le Mans 24. Ho molti bei ricordi dello scorso anno, anche se ero solo a Le Mans come pilota di riserva. Questo grande evento, di 24 ore di lavoro senza sosta per tutti, è un’esperienza molto intensa. Spero di essere in grado di convertire tutto quello che ho imparato in pista oggi e che saremo in corsa allo stesso modo così come siamo stati a Spa “.

 

Oliver Jarvis (28/GB), Audi R18 ultra # 4

- Sta tornando a Le Mans dopo un percorso unico nel 2010
- Finito sul podio con Marco Bonanomi a Spa

“Per sei mesi, ho pianificato la gara, allenandomi molto e preparandomi bene. Anche il giorno del test abbiamo sentito qui un atmosfera speciale. Sono incredibilmente eccitato per l’intera settimana della manifestazione e di sedermi di nuovo in macchina. Spero in un weekend di successo “.

 

Mike Rockenfeller (28 / D), Audi R18 ultra # 4

- Ha vinto Le Mans 24 Ore nel 2010
- Con sette 24 Ore di Le Mans all’attivo, è il pilota più esperto nella vettura numero “4″

“Sono estremamente soddisfatto di competere con i miei due compagni di squadra per la Audi a Le Mans. Sono sicuro che abbiamo formanto una squadra superba. Ho due buoni compagni di squadra in Marco (Bonanomi) e Oliver (Jarvis). Abbiamo testato insieme diverse volte e ho conosciuto due di loro per qualche tempo. Dei tre di noi, io sono quello con la più vasta esperienza nella LMP a Le Mans, ma i miei compagni hanno guidato e vinto delle gare in tutto il mondo. Questo è un buon mix. Sono molto giovani ma con esperienza. Mi aspetto di avere la possibilità di fare una buona gara. Il mio sogno sarebbe quello di salire sul podio, perché so quanto sia difficile. “

 

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Allan McNish André Lotterer Audi R18 e-tron quattro Audi R18 ultra Benoît Tréluyer Dindo Capello Dr. Wolfgang Ullrich Loïc Duva Marc Gené Marcel Fässler Marco Bonanomi Mike Rockenfeller Oliver Jarvis Ralf Jüttner Romain Dumas Tom Kristensen

Lascia una risposta

 
Pinterest