Le pillole parigine del Giovedì della Formula E

Le pillole parigine del Giovedì della Formula E

22 apr, 2016

di Marcelo Padin

Direttore Editoriale Electric Motor News

 

Parigi, Francia. 21 Aprile 2016. La corre in pieno centro a Parigi e tutto il “circus” è pronto.

Chi fortemente impegnato come i team Renault e.Dams e DS Virgin Racing che corrono la propria gara di casa con due costruttori automobilistici alle spalle (Renault e DS) che ovviamente ci tengono a portare la vittoria; chi come la Michelin che coglie l’occasione per mostrare in casa propria l’eccellenza dei propri pneumatici dei quali tutti i piloti della Formula E sono ultra soddisfatti.

La bellezza e la particolarità di una gara di Formula E a Parigi ovviamente non lascia  indifferenti i piloti francesi della categoria, tutti ansiosi di mettere nella propria bacheca dei trofei quello del Parigi ePrix; e non lascia nemmeno indifferente i piloti del team ABT Schlaeffer Lucas di Grassi e Daniel ABT, il primo per rafforzare la sua leadership nel campionato ed il secondo per ripettere un podio come quello di Long Beach.

Insomma, tutti hanno motivi più che validi per lottare per la vittoria – come è logico che sia in una competizione automobilistica – ma trattandosi di una gara in pieno centro di Parigi, ancora di più

 

Debutto nella troupe di Electric Motor News

Electric Motor News ha fatto un salto di qualità nel proprio lavoro. L’unica testata italiana ad aver seguito in prima persona le 18 gare della storia della Formula E – da Pechino 2014 fino a Parigi 2016 -  ha fatto debuttare come cameraman  in Formula E  il nostro collaboratore ; che ha iniziato subito con il piede giusto; con delle riprese delle interviste di giovedì ed alcuni particolari tecnici degli elementi che il team Venturi ha sottoposto con successo al crash test della FIA per la vettura della terza stagione.

 

racconta il futuro del TCR

Steven Lu era rilassato a Parigi ed abbiamo avuto occasione di scambiare alcune parole interessanti.

“Ora abbiamo imparato molto di più e l’impostazione del team per la terza stagione è completamente diversa. Non posso dire che la scelta del powertrain di quest’anno sia stato un vero e proprio errore, abbiamo anche capito molte cose da questo, molte delle quali da non ripettere, ma come ben sai non c’è possibilità di fare molti sviluppi durante la stagione, quindi la scelta fatta all’inizio sicuramente condiziona”.

Abbiamo anche chiesto la situazione dei piloti del team per la terza stagione ed a detto:

“Noi speriamo di restare con Nelson ed Olivier, abbiamo fatto loro delle proposte ed attendiamo di poter confermarli”.

 

Sentito dire riguardo il calendario

Le voci si rincorrono riguardo il calendario. Le ultime, da giovedì metà pomeriggio segnalano che quasi sicuramente la prima gara della terza stagione sarà a Hong Kong in Cina, che dovrebbe saltare Pechino e che difficilmente si potrebbe mantenere la filosofia originale della Formula E di puntare a fare il giro del mondo da Est verso Ovest come nelle prime due stagioni.

Si parla con forza di una gara a Singapore, in notturna utilizzando parte dello stesso tracciato della Formula Uno, che però dovrebbe essere ad Aprile; mentre quasi sicuramente non si andrà a Punta del Este in Uruguay; ma si correrebbe ancora in Argentina a gennaio e forse Città del Messico si farebbe a febbraio.

Molto probabilmente non si andrà più a Putrajaya in Malesia e si fanno sempre più forti in nomi di Bruxelles in Belgio e di New Delhi in India, mentre continua ad essere allo studio una gara nei Paesi del Golfo e si parla di Dubai, anche se il Qatar ha molto interesse.

 

parla al condizionale

Il Team Principal del Team Aguri, Mark Preston, ha risposto cordialmente e con un sorriso alle nostre domande, peccato che le risposte sono state tutte in modo condizionale. Così in sintesi ha detto:

“Gulf dovrebbe restare con noi come sponsor fino alla fine di questa stagione e stiamo cercando di avere questo marchio importante e storico dell’automobilismo anche nella prossima stagione”

Cosa si sa… o si può sapere al momento della fornitura del Powertrain Renault al team Aguri?

“Al momento non posso dire assolutamente nulla. Stiamo lavorando, ma non posso dare dettagli”.

Tuttavia, c’è stato un rimescolamento di carte perché una dichiarazione di Nissan di qualche tempo fa, dove manifestavano che si stavano guardando attorno per una possibile entrata in Formula E, ha attirato alcune squadre ad interessarsi, ma al momento non ci sono ulteriori passi avanti in nessun senso.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: daniele drago FIA Formula E Championship formula e Mark Preston nextev steven lu

Lascia una risposta

 
Pinterest