Le Mans. Audi vince gara prima della gara

Le Mans. Audi vince gara prima della gara

13 giu, 2014

n° 1 pronta a correre di nuovo

• Audi nella griglia in posizioni cinque, sei e sette

dimesso dall’ospedale

Fonte: Audi Motorsport

 

Ingolstadt, Germania e Le Mans, Francia. 13 Giugno 2014. Audi ha vinto una gara prima della gara!

Dopo il grave incidente il mercoledì, i meccanici di sono riusciti a preparare l’Audi R18 e-tron quattro n°  1 da zero a tempo di record durante la notte, una prodezza che fece scalpore in tutto il mondo.

Prima che la prima sessione di qualifica di mercoledì notte fosse finita, l’Audi Sport Team Joest ha cominciato a montare una nuova Audi R18 e-tron quattro sulla base di una monoscocca di ricambio.

Gli spettatori ed i media a Le Mans difficilmente potevano credere ai loro occhi quando tre vetture Audi R18 e-tron Quattro erano pronte ai box ancora una volta nella notte di giovedi.

Nel pomeriggio, la R18 ha superato le verifiche tecniche e l’auto n° 1 era pronta a correre in tempo per la seconda sessione di qualifiche nella notte di giovedi.

Un contatto di un sensore difettoso ed un contatto di con il guard-rail hanno causato ulteriori battute d’arresto minori nella seconda sessione di qualifiche. Ma nel terzo turno finale, che è stato esteso fino alle 2,30 ore, la nuova Audi R18 e-tron quattro correva senza il minimo problema a tarda notte di giovedì.

Ci sono anche buone notizie per i fan di Loïc Duval. Giovedì, il francese è stato dimesso dall’ospedale dove aveva trascorso la notte in osservazione per precauzione. Il francese ha visitato brevemente la sua squadra ed i compagni di squadra nel paddock prima di andare a casa a Ginevra, insieme al padre, al fine di riprendersi nei prossimi giorni dalle conseguenze dell’incidente.

Il nome Loïc Duval continuerà ad essere presente sull’Audi R18 e-tron quattro n° 1 a Le Mans. Il suo posto nella cabina di guida è stato rilevato dallo spagnolo . Insieme a Lucas di Grassi ed al vincitore record di Le Mans Tom Kristensen, Gené inizierà la gara dalla settima posizione in griglia. Il tempo più veloce della vettura n° 1 è stato raggiunto da di Grassi in 3m 25.814s.

Le altre due Audi R18 e-tron Quattro sono state in grado di completare il programma di test il giovedi come previsto e condivideranno la terza fila della griglia di sabato.

Il giro più veloce all’interno della squadra Audi è stato ottenuto da Oliver Jarvis poco prima della fine della seconda sessione di qualifiche in 3m 23.271s, anche se il britannico ha dovuto ridurre la sua velocità a causa di bandiere gialle nell’ultima chicane e ha perso alcuni decimi di secondo. Jarvis condividerà l’abitacolo della vettura n° 3 con il rookie di Le Mans Filipe Albuquerque e Marco Bonanomi.

André Lotterer nell’Audi R18 e-tron quattro n° 2 si è assicurato il sesto posto in griglia per sé e suoi compagni di squadra Marcel Fässler e Benoît Tréluyer registrando un tempo di 3m 24.276s.

Tutti e nove i piloti Audi hanno completato i giri notturni prescritti ed hanno avuto ancora una volta l’opportunità di sperimentare i vantaggi della luce laser Audi.

L’Audi R18 e-tron quattro è il primo prototipo di Le Mans con la luce laser e continua la serie di innovazioni tecnica Audi delle 24 Ore di Le Mans.

La notte prima della gara, il marchio dei quattro anelli presenterà anche il suo primo modello di produzione con la luce laser a Le Mans: l’Audi R8 LMX.

Il due volte campione del mondo di Formula 1 Fernando Alonso darà l’avvio alla gara di Le Mans nel lungo viaggio di tutto il giorno che inizia il sabato alle ore 15.00.

La gara di durata più importante al mondo sarà trasmessa in diretta da 31 canali televisivi e in onda in 190 paesi. In Europa, Eurosport offrirà una copertura in diretta non-stop.

Su www.audi-motorsport.com, Audi offre una copertura gratuita in diretta streaming dalle telecamere di bordo delle tre Audi R18 e-tron quattro a partire dalle 14.30 (CEST) di sabato cosi come anche su Facebook e Twitter, Audi Sport offrirà ampi resoconti in diretta da Le Mans.

Con dodici vittorie in sole 15 corse Audi è il marchio di maggior successo nella storia recente di Le Mans.

I primi cinque piloti qualificati sul circuito di 13,629 chilometri, sono stati separati da meno di 1,5 secondi. Come risultato, il suspense prima della gara che circa 300.000 spettatori attesi vivranno, è enorme. Più di mille membri dei media, alcuni di loro sono già arrivati alcuni giorni fa, sono presenti per vedere il primo incontro tra i due marchi di maggior successo nella storia di Le Mans, Audi e Porsche.

 

La griglia di partenza delle 24 Ore di Le Mans 2014

1 Nakajima/Sarrazin/Wurz (Toyota) 3m 21.789s

2 Dumas/Jani/Lieb (Porsche) 3m 22.146s

3 Buemi/Davidson/Lapierre (Toyota) 3m 22.523s

4 Bernhard/Hartley/Webber (Porsche) 3m 22.908s

5 Albuquerque/Bonanomi/Jarvis (Audi R18 e-tron quattro) 3m 23.271s

6 Fässler/Lotterer/Tréluyer (Audi R18 e-tron quattro) 3m 24.276s

7 di Grassi/Gené/Kristensen (Audi R18 e-tron quattro) 3m 25.814s

8 Beche/Heidfeld/Prost (Rebellion-Toyota) 3m 29.763s

9 Belicchi/Kraihamer/Leimer (Rebellion-Toyota) 3m 31.608s

10 Thirlet/Badey/Gommendy (Ligier-Nissan) 3m 37.609s

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: 24 ore le mans Audi R18 e-tron quattro audi sport team joest Loïc Duval lucas di grassi Marc Gené WEC world endurance championship

Lascia una risposta

 
Pinterest