Le Frecce d’Argento ibride di Formula Uno

Le Frecce d’Argento ibride di Formula Uno

3 feb, 2014

Le innovative freccia d’argento nella nuova era della

Fonte: Mercedes AMG Formula One Team

 

Jerez de la Frontera, Spagna. 28 gennaio 2014. Il MERCEDES AMG PETRONAS Formula One Team ha presentato oggi la W05 presso il Circuito de Jerez nel sud della Spagna.

In vista della prima mattina di prove ufficiali invernali, e Lewis Hamilton hanno tolto i veli alla prima nuovissima Silver Arrow che andrà in pista dal 1954 .

Progettata da zero come un progetto integrato tra i team Mercedes-Benz con base a Brackley e Brixworth, questa nuova vettura segna una tappa storica in un anno cruciale in cui Mercedes-Benz festeggia i 120 anni di Motorsport ed il 80° anniversario delle Frecce d’Argento .

 

Un anno cruciale per la Formula Uno e la Mercedes- Benz

La stagione di Formula Uno 2014 segna il grande cambiamento della normativa nella storia di questo sport e la F1 W05 è stata progettata per affrontare la sfida di questa rivoluzione tecnica.

Le conversazioni iniziali tra i team d’ingegneri di Brackley e Brixworth riguardo sia i regolamenti che le possibili soluzioni, risalgono alla fine del 2010.

Dalla metà del 2011, quando le regole per la nuova V6 Hybrid sono state ufficialmente pubblicate, Mercedes-Benz ha adottato un approccio totalmente integrato per ogni decisione con una lucida attenzione per massimizzare le prestazioni della vettura in generale.

Il risultato è la nuova F1 W05 e, nel suo cuore, la PU106A Hybrid Power Unit, entrambe progettate per affrontare la sfida di un cambiamento fondamentale nella filosofia della Formula Uno.

L’introduzione di un impegnativo limite massimo di carburante in gara di soli 100 kg, accoppiato ad una portata di carburante massima di 100 kg/ora, ha concentrato gli sforzi degli ingegneri dello sport sulla fornitura di prestazioni con una serie di nuove tecnologie innovative che consentano di raggiungere un guadagno di efficienza superiore al 30%.

La F1 W05 fornirà quindi più di un terzo in più di prestazioni da ogni unità di carburante consumato, una storia di sviluppo che pone la nuova Formula Hybrid Uno all’avanguardia della tecnologia automobilistica – e mette lo sport sullo stesso percorso di sviluppo dell’industria automobilistica.

, direttore esecutivo (Business) di MERCEDES AMG PETRONAS e Responsabile di Mercedes -Benz Motorsport, ha commentato:

“E’ sempre emozionante presentare una nuova auto per la prima volta, ma ancora di più all’inizio di questa memorabile stagione 2014.

La nostra nuova Freccia d’Argento è il risultato di un unico approccio integrato di mentalità tra i nostri team di progettazione.

I miei complimenti e ringraziamenti vanno a ogni membro del team di Brackley, e Brixworth e anche presso il nostro partner chiave, PETRONAS, per il loro duro lavoro di realizzare questa nuova vettura e l’Unità di Potenza, è il risultato di diversi anni di lavoro intenso. Ma sappiamo che l’avventura è appena cominciata.

Abbiamo un affollato periodo di test invernali davanti a noi e una lunga stagione in cui sia le prestazioni e l’affidabilità saranno di fondamentale importanza.

Lewis e Nico iniziano la stagione affamati di successi e sono fiducioso che la nostra squadra potrà beneficiare grazie alla continuità del loro lavoro durante il periodo invernale.

Abbiamo uno slancio positivo dopo il nostro secondo posto finale della scorsa stagione.

Il nostro obiettivo evidente è quello di continuare a costruire la nostra squadra e puntiamo ad offrire il meglio in ogni singolo weekend di gara nel 2014″.

“Per il 2014 abbiamo probabilmente il più grande cambiamento della normativa della storia della Formula Uno e l’inizio di una nuova era per il nostro sport”, ha continuato il direttore esecutivo (tecnico), .

“Da un punto di vista tecnico e anche dalle corse, questo è un momento incredibilmente emozionante per la Formula Uno .

Stiamo introducendo tecnologie che sono nuove, non solo alle corse, ma per il mondo automobilistico in generale.

L’obiettivo è quello di una maggiore efficienza e il fatto che completeremo gare con sistemi ibridi avanzati con soli 100 kg di combustibile manda un grande messaggio sulla tecnologia che la Formula Uno è in grado di fornire.

Ma è anche la tecnologia che Mercedes-Benz può sviluppare rispetto alla nostra concorrenza, sia per il telaio che il nuovo propulsore.

L’intero team ha fatto un lavoro fantastico sulla gestione del progetto e la sua efficienza.

Abbiamo toccato le nostre pietre miliari per raggiungere i nostri obiettivi, ma, come sempre, ci sarà solo da cominciare a capire quanto siamo stati bravi una volta che cominci a funzionare in pista.

La nuova vettura è un design elegante ma aggressivo e, come è spesso il modo, la sua bellezza è sotto la pelle, l’ingegnerizzazione interna della vettura è estremamente innovativa ed intelligente.

La nostra squadra può essere giustamente orgogliosa del lavoro finora svolto ma nessuno di noi si illude che sia finito e siamo consapevoli circa la quantità che dobbiamo ancora fare prima della prima gara in sei settimane” .

 

Una rivoluzione tecnica

La F1 W05 è la più complessa delle auto di Formula Uno mai costruita dal team di Brackley alimentata dall’Unità Hybrid Power PU106A, il propulsore più complesso sviluppato nella storia di Brixworth.

Il motore a combustione interna (ICE) nel cuore del nuovo propulsore, è stato ridimensionato a una configurazione V6 1,6 litro abbassando il regime a un massimo di 15.000 giri al minuto.

Per ottenere un’elevata erogazione di potenza e quindi l’efficienza del motore a combustione interna, è stato introdotto un sistema di carica a pressione, sotto forma di una singola fase turbocompressore e compressore .

Il nuovo sistema ibrido di recupero di energia (ERS), che incorpora i motori elettrici in grado di recuperare energia sia cinetica sia termica, ha presentato una sfida dieci volte maggiore rispetto al suo predecessore, il KERS, che è stato lanciato da Mercedes Benz nel 2009.

Questo sistema ibrido avanzato è fondamentale per le prestazioni della vettura e segna un significativo passo avanti in termini di prestazioni e durata del sistema.

Ad ogni pilota è consentito l’uso di sole cinque Power Unit nell’intera stagione senza penalità.

La linfa vitale della nuova Power Unit è la tecnologia del fluido sviluppata da PETRONAS.

Il nuovo carburante su misura ed i lubrificanti sono stati sviluppati molecola per molecola dai tecnici PETRONAS per affrontare le sfide della Power Unit 2014.

Quest’anno, la densità di energia del combustibile è diventata uno dei parametri di controllo delle prestazione dello sport e migliorare l’efficienza è per la prima volta in Formula Uno completamente allineato con il miglioramento delle prestazioni.

Il contributo di PETRONAS nella fornitura totale Fluid Technology Solutions è stata essenziale per la consegna della Power Unit 2014.

Mai prima nella storia della Formula Uno una Power Unit ed i carburanti e lubrificanti impiegati sono stati sviluppati così da vicino.

L’unità di alimentazione è stata progettata per l’installazione ottimale nel telaio della F1 W05.

Questa nuova vettura è il prodotto di una filosofia di sviluppo aggressivo mirato ad ottimizzare il pacchetto dei nuovi sistemi di bordo , come le accresciute esigenze di raffreddamento del propulsore, in modo da dare all’aerodinamica del gruppo la massima libertà di rispondere ad un significativamente diverso quadro normativo.

Rispetto al 2013, le normative impongono un’ala anteriore più ridotta; la rimozione del diffusore posteriore inferiore e una riduzione delle dimensioni dell’alettone posteriore , un’uscita di scarico centrale, annullando così l’effetto di ‘soffiaggio dello scarico’ che ha tanto contribuito alle performance nelle ultime tre stagioni.

Ogni componente è stato rivisto e ridisegnato per essere il più vicino possibile al limite di peso minimo complessivo di 691 kg.

Il risultato è un veicolo particolarmente ben realizzato che stabilisce nuovi standard in termini di integrazione globale .

, Amministratore Delegato di Mercedes AMG High Performance Powertrains di Brixworth , ha spiegato:

“I regolamenti 2014 sono un punto di svolta per la Formula Uno. Nell’era V8, il potenziale del motore aspirato è stato controllato dal flusso di aria nel motore – e quindi la cilindrata ed i giri del motore . Per il 2014, tutto è stato sostanzialmente capovolto. L’industria automobilistica è focalizzata al risparmio sulla quantità di carburante per fare andare un motore, e la quantità di CO2 che emette, e questi sono ora i nostri parametri di controllo, con una portata massima di consumo di combustibile nella corsa .

La questione fondamentale è ora: come possiamo meglio convertire 100 kg di energia del combustibile in energia meccanica utile?

Questa sfida ci ha spinto a sviluppare nuove tecnologie d’avanguardia, sia all’interno del motore a combustione interna che nel sistema Hybrid ERS, con il prezioso supporto dei nostri colleghi della ricerca e sviluppo a Stoccarda.

Questo ci permetterà di sviluppare oltre il 30% in più di potenza per unità di carburante di quanto abbiamo fatto con il motore V8.

E ‘stata una sfida emozionante e gratificante finora, caratterizzata da un forte spirito competitivo e dall’obiettivo comune di costruire una Silver Arrow vincente.

Ma il lavoro più duro è senza dubbio al di là da venire.

Noi teniamo i piedi per terra e metodicamente lavoriamo con il nostro programma di test invernali per arrivare a Melbourne ben preparati come solo noi forse possiamo essere”.

 

Continuità dei piloti per la nuova stagione

MERCEDES AMG PETRONAS è l’unico top team sulla griglia di partenza con il vantaggio della continuità dei suo top driver.

Lewis Hamilton e Nico Rosberg hanno trascorso la breve pausa invernale preparando le nuove sfide dell’anno, lavorano a stretto contatto con i rispettivi team di progettazione ed eseguendo programmi di formazione intensiva.

Per il 2014, porteranno nuovi numeri di gara – 44 per Lewis , 6 per Nico – che resteranno con loro per le loro carriere di piloti.

“E’ stato emozionante vedere e sentire l’auto per la prima volta venerdì scorso a Silverstone”, ha commentato Lewis Hamilton.

“Sembra semplicemente fantastica, così aggressiva ma pure piena di dettagli davvero belli. Sono entusiasta di scoprire come si sente il nuovo propulsore, la sensazione di guida, di sentire come suona dal cock-pit e di confrontare il lavoro che abbiamo fatto rispetto alla concorrenza.

Penso che questa sia probabilmente la stagione con il maggior numero di incognite che io abbia affrontato nella mia carriera e questo è molto eccitante per tutti noi.

“Questa è la mia seconda stagione con la Mercedes e ora mi sento come se fossi un membro a pieno titolo della squadra e che stiamo alimentando il grande rapporto che abbiamo costruito l’anno scorso.

Ma è ancora in corso un grande anno di apprendimento per tutti noi.

C’è così tanta nuova tecnologia su queste vetture e così tante informazioni da prendere filtrare per raggiungere ciò che conta davvero, sarà una grande sfida con i cambiamenti dello stile di guida e delle strategie di gara”.

“E ‘ stato probabilmente l’inverno più breve che abbia mai avuto. Ho trascorso Natale e Capodanno in formazione in montagna e ho anche messo un turbo sulla mia motoslitta, così ho potuto abituarmi alla sensazione di un veicolo che eroga la potenza in quel modo, piuttosto impressionante.

E sono entusiasta di vedere il numero 44 sulla mia macchina di nuovo. E’ il numero che ho avuto quando ho iniziato a correre go-kart – il numero di targa della macchina di papà aveva un 44 ed ho vinto il mio primo campionato britannico con quel numero, così da allora è stato il numero di famiglia. Incrociamo le dita perche ci porti fortuna come ha fatto allora”.

Nico Rosberg entrerà nella sua quinta stagione come pilota delle frecce d’argento al volante della vettura numero sei.

“Sono molto emozionato di salire in auto in modo giusto, dopo il nostro breve shakedown a Silverstone lo scorso venerdì. E ‘stato un periodo molto intenso e io sono molto impaziente di guidare la macchina.

Quest’anno sarà molto più complessa, con tutte le nuove tecnologie e penso che sia un grande cambiamento, ma contribuirà a rendere lo sport davvero contemporaneo. E’ tutto incentrato per essere più efficiente nel consumo di carburante e nell’utilizzo dell’energia ibrida, che per me è una buona strada e qualcosa che renderà le corse ancora più interessanti.

“Dopo aver terminato i test Pirelli lo scorso dicembre a Bahrain, è passato solo un mese di distanza dalla presentazione della macchina e per me e questo è positivo perché significa che sarò attivo da subito. Abbiamo tre prove in arrivo e, come sempre, il tempo in pista sarà molto limitato. Quindi sarà una missione enorme per essere pronti e affidabili.

Credo che siamo sulla buona strada, ma sarà molto difficile per tutte le squadre e mi sento fortunato perché ho ​​una grande squadra dietro di me.

Sono sicuro che possiamo ottenere delle belle cose dal lavoro fatto .

“Ho cambiato completamente il disegno del mio casco per la nuova stagione e, naturalmente, avrò il numero sei sul naso della vettura. Mio padre mi ha scritto una e-mail in inverno, dicendo che era stato un numero fortunato per lui quando è diventato campione del mondo, ma non mi ha convinto. Allora la mia fidanzata ha detto che era anche il suo numero fortunato, in modo che mi ha fatto pensare un po’ di più! E poi mi sono ricordato che ho vinto un campionato con questo numero nel 2002. Speriamo che sia la chiave per una stagione facile!”

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Andy Cowell F1 formula uno Mercedes AMG Petronas Formula One Team. lewis hamilton Mercedes F1 W05 motori ibridi nico rosberg Paddy Lowe petronas power unit Toto Wolff

Lascia una risposta

 
Pinterest