Le due Porsche 919 Hybrid in seconda fila a Le Mans

Le due Porsche 919 Hybrid in seconda fila a Le Mans

16 giu, 2017

LMP1, 24 Ore di – Qualifiche finali di giovedì

Fonte: Porsche Italia

 

Stoccarda. Germania. 15 Giugno 2017. Nell’ottantacinquesima edizione delle 24 Ore di Le Mans, che prenderà il via sabato alle 15:00, le due partiranno in terza e quarta posizione. Con un tempo sul giro di 3:17.259 minuti, giovedì sera (CH) ha compiuto il terzo giro assoluto più veloce. Con un tempo sul giro di 3:18.067 minuti lungo i 13,629 chilometri del Circuit des 24 Heures, Timo Bernhard (DE) ha ottenuto la quarta posizione sulla griglia di partenza per la vettura gemella Porsche LMP. Entrambi i piloti Porsche hanno raggiunto i rispettivi migliori tempi durante la seconda sessione di qualifiche, tenutasi nelle prime ore della serata, caratterizzata da temperature ancora relativamente alte: 25 gradi di temperatura dell’aria e 35 gradi di temperatura in pista. La terza ed ultima sessione di qualifiche si è svolta tra le 22:00 e le 24:00. (JP) ha ottenuto la pole position con la Toyota numero 7 per quello che si preannuncia come un weekend di gara incandescente.

Neel Jani (CH), (DE) e Nick Tandy (GB) si alterneranno alla guida della Porsche LMP1 con numero di partenza 1. La vettura gemella con numero di partenza 2 sarà condivisa da Timo Bernhard e dai due piloti neozelandesi e .

Con un record di 18 vittorie assolute a Le Mans, Porsche è il titolare del record e, dopo le ultime vittorie nel 2015 e nel 2016, lotta per difendere il titolo.

Riflessioni dopo la prima qualificazione:

Fritz Enzinger, :

“Congratulazioni a Toyota e a Kamui Kobayashi. Sapevamo che sarebbe stato veloce, ma il suo tempo sul giro è stato davvero sensazionale. Da parte nostra, abbiamo perso una posizione in prima fila sulla griglia di partenza per un decimo di secondo. A parte questo, la nostra sessione di qualifiche è andata bene, stiamo rendendo bene sulla lunga distanza e siamo ottimisti per la gara: il nostro obiettivo resta la terza vittoria consecutiva a Le Mans. Ringraziamo ancora una volta l’intera squadra per l’ottimo lavoro svolto finora, ci aspetta un compito straordinario ed emozionante.”

, :

“È stata una giornata molto produttiva. Siamo riusciti a ottimizzare il set-up delle vetture con diverse temperature della pista e abbiamo acquisito nozioni importanti sulla scelta degli pneumatici e sul loro degrado nel corso della gara. A metà della sessione di qualifica finale, la temperatura del motore della vettura numero 2 è aumentata. Per precauzione, abbiamo fermato l’auto terminando la sessione in anticipo. Domani smonteremo di nuovo le vetture, le ispezioneremo accuratamente, le riassembleremo con i componenti finali di gara e cercheremo di andare a dormire presto. Dopo gli ultimi due giorni trascorsi qui, ci sentiamo molto agguerriti e pronti per un’altra grande gara a Le Mans.”

I piloti della Porsche 919 Hybrid numero 1:

Neel Jani (33, Svizzera):

“Toyota ha offerto una grande prestazione, ma noi abbiamo preferito concentrarci sulla nostra preparazione per la gara, piuttosto che provare di nuovo singoli giri di qualificazione durante la notte. È stata una buona scelta e ora ci sentiamo in forma per la gara.”

André Lotterer (35, Germania):

“Abbiamo provato diversi pneumatici sulle vetture, ottenendo buone informazioni per la gara, soprattutto per quanto riguarda la notte. Alla fine, tutto è andato come previsto. Il giro di qualifica di Neel è stato influenzato dal traffico, ma non è facile scegliere bene i tempi. Non possiamo andare alla velocità delle Toyota, ma spero che riusciremo a fare una gara senza problemi.”

Nick Tandy (32, Gran Bretagna):

“Finora abbiamo svolto un ottimo lavoro nella settimana della gara. Rispetto a due settimane fa, dal giorno di prova abbiamo fatto ottimi passi avanti e la squadra ha lavorato perfettamente al nostro programma negli ultimi due giorni. La vettura ha la migliore maneggevolezza in curva che io abbia mai sperimentato qui a Le Mans, decisamente un buon segno. Il nostro ritmo di gara è elevato e costante.”

I piloti della Porsche 919 Hybrid numero 2

Earl Bamber (26, Nuova Zelanda):

“Negli ultimi due giorni, la vettura è migliorata ad ogni giro. Credo che abbiamo un’ottima vettura per la sfida del fine settimana. Il ritmo di qualifica della Toyota è sicuramente impressionante, ma i nostri tempi sul giro, considerando la gara effettiva, sono molto buoni.”

Timo Bernhard (36 anni, Germania):

“Non vedo l’ora che arrivi sabato pomeriggio e inizi la gara. Stasera l’equilibrio della vettura era ottimo, abbiamo veramente una bella auto per la gara.”

Brendon Hartley (27, Nuova Zelanda):

“Sento che abbiamo una vettura veramente grande per la gara. Per il quarto anno di fila, Timo ha avuto il problema del traffico durante il suo giro di qualifica. Un vero peccato, ma ovviamente oggi abbiamo assistito ad un ottimo lavoro da parte di Toyota. Sarebbe stato difficile battere il tempo di Kamui Kobayashi. Non ho fatto molti giri nell’ultima sessione perché abbiamo dovuto fermarci presto, ma siamo molto soddisfatti della nostra vettura da corsa.”

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: 24 ore le mans André Lotterer Andreas Seidl Brendon Hartley Direttore del Team Porsche Earl Bamber f Fritz Enzinger kamui kobayashi Le Mans Neel Jani Nick Tandy porsche 919 hybrid Timo Bernhard Vice Presidente LMP1 WEC world endurance championship

Lascia una risposta

 
Pinterest