La Formula E lancia il Club dei nuovi Piloti

La Formula E lancia il Club dei nuovi Piloti

9 gen, 2014

Top driver internazionali provenienti dalla F1 e dall’IndyCars mostrano il sostegno sportivo per la nuova serie globale di corse elettriche

Fonte:

Londra, Gran Bretagna. 8 gennaio 2014. Il ha rivelato oggi i primi otto piloti che hanno dimostrato il loro sostegno per la nuova serie di corse completamente elettriche firmando la loro partecipazione al Formula E Drivers’ Club.

Sebastien Buemi, , , , Adrien Tambay, Ma Qing Hua, e si sono impegnati contribuire con la nuova serie, dando la loro approvazione ufficiale al campionato con la loro disponibilità a correre in futuro. La nuova serie di corse darà loro anche l’opportunità di provare in pista la nuova auto Spark-Renault SRT_01E di Formula E, disegnata da Spark Racing Technologies insieme ad un consorzio di nomi leader nel motorsport quali Dallara, McLaren, Williams, Renault e Michelin.

“Siamo lieti di iniziare il nuovo anno, che naturalmente è molto importante per la Formula E, con una nota positiva, annunciando il nuovo Driver’s Club Club”, ha detto , CEO di Formula E Holdings”. “Fin dall’inizio, abbiamo cercato di offrire grandi corse per i fan di tutto il mondo e per farlo c’era il bisogno dell’aiuto di piloti di alto calibro. Ora che abbiamo annunciato tutte le 10 squadre, tutti sono ansiosi di scoprire chi saranno i piloti.

Naturalmente, non possiamo confermare tutti i driver finchè ogni singola squadra non deciderà chi siedera alla guida dei propri monoposti.

Tuttavia, speriamo che offrendo loro un ‘pool’ dei migliori piloti internazionali tra cui scegliere – ognuno dei quali supporta la nuova serie – possiamo offrire delle divertenti corse nei centri città in tutto il mondo. Speriamo anche che la Formula E presenterà ai tifosi, alle emittenti televisive ed ai potenziali sponsor l’alto profilo della Formula E e il livello di piloti che si potranno vedere in gara a partire da settembre”.

Dei primi otto nomi, lo svizzero Sebastien Buemi, il pilota indiano Karun Chandhok, l’italiano Vitantonio Liuzzi, il brasiliano Lucas di Grassi e il giapponese Takuma Sato hanno tutti già gareggiato in Formula Uno, mentre il cinese Ma Qing Hua è stato un collaudatore sia della HRT che della Caterham F1. Nel frattempo, il pilota americano Marco Andretti – figlio del leggendario Michael Andretti – è uno dei migliori piloti della IndyCar giunto al quinto posto nel 2013, mentre il francese Adrien Tambay ha corso in Formula 3, GP3, Formula Renault 3.5 e più recentemente nel DTM. Altri 10 piloti saranno svelati nelle prossime settimane attraverso il sito ufficiale del campionato www.fiaformulae.com.

“Sono molto felice di far parte del Club dei nuovi piloti della Formula E”, ha dichiarato Sebastien Buemi. “Il motorsport dovrebbe essere visto come leader nello sviluppo e spingere le nuove tecnologie sostenibili, quindi sarà bello vedere come questo influenzerà non solo il motorsport, ma anche le future vetture dei veicoli elettrici stradali e l’ambiente. Il calendario è molto interessante e porta le corse a casa dei tifosi e la nuova vettura di Formula E sembra che sarà molto divertente da guidare”.

Marco Andretti ha detto:

“Questa rivoluzionaria serie di corse, insieme ad alcuni dei migliori piloti del mondo, gareggiando in città molto importanti fisserà un nuovo standard per il motorsport. La tecnologia avanzata è emozionante. Io non sono del tutto sicuro di cosa aspettarmi, ma per me l’incongnita è la parte più interessante di questa esperienza. Non vedo l’ora di assistere alla crescita e allo sviluppo della Formula E e sono felice di essere nominato come parte del Club dei Piloti. Non vedo l’ora di entrare nella cabina di pilotaggio di una di queste vetture”.

Karun Chandhok ha dichiarato:

“Alejandro Agag è stato un mio amico per molti anni dal nostro tempo in GP2. Ho parlato con lui fin dai primi giorni della Formula E e sono molto felice di far parte del Club dei Piloti per la serie. Il calendario è bellissimo, così come è bello vedere come fanno le macchine e quindi dovrebbe essere un ottimo modo nuovo per andare alle corse automobilistiche”.

Takuma Sato ha aggiunto:

“Sono molto entusiasta di far parte del Club Piloti per lo sviluppo delle vetture di Formula E . Questa serie offre un enorme potenziale per il futuro delle corse automobilistiche e per le auto elettriche. Sono certo che questi affascinanti nuovi contenuti multimediali innovativi ecciteranno i nuovi fan che seguiranno questa nuova serie”.

L’annuncio di oggi significa anche che Lucas di Grassi non agirà più come l’unico collaudatore ufficiale della Formula E.

La Formula E è un nuovo campionato FIA con monoposto elettriche capaci di raggiungere velocità superiori a 225 km/h. Le sfide della serie si svolgeranno nel cuore di 10 delle più importanti città del mondo tra cui Londra, Miami e Pechino. Dieci squadre, ciascuna con due piloti, correranno testa a testa per creare una serie di corse unica ed emozionante progettata per rivolgersi a una nuova generazione di fan del motorsport, accelerando lo sviluppo e la crescita del mercato dei veicoli elettrici e la promozione della sostenibilità.

Foto:

Lo svizzero Sebastien Buemi, il pilota indiano Karun Chandhok ed il pilota americano dell’IndyCar Marco Andretti

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Alejandro Agag club piloti formula e FIA Formula E Championship Formula E holdings karun chandhok lucas di grassi marco andretti Sébastien Buemi takuma sato vitantonio liuzzi

Lascia una risposta

 
Pinterest