La Formula E allo Stadio Olimpico di Pechino

La Formula E allo Stadio Olimpico di Pechino

14 mar, 2014

Lo Stadio Olimpico sarà lo sfondo della gara iniziale del primo campionato mondiale di monoposto elettriche

Fonte: Holdings

 

Pechino, Cina. 13 marzo 2014. Gli organizzatori del FIA di Formula E Championship oggi hanno rivelato la posizione e il layout del circuito del – esattamente sei mesi prima dell’inizio della gara di apertura della nuova serie globale di auto elettriche.

La prima gara di Formula E si terrà sabato 13 settembre ed il circuito è stato allestito intorno ai terreni dll’iconico Stadio Olimpico della Cina, più comunemente noto come il ‘Nido d’uccello’ e sede dei Giochi Olimpici del 2008.

Ai 3,44 km di lunghezza e con 20 curve, il circuito temporaneo si sviluppa in senso antiorario ed è stato fatto su misura dal designer Rodrigo Nunes, lavorando in stretta collaborazione con la FIA, la Formula E, China Motor Sport Federation (FASC), il Comitato del Parco Olimpico, il sindaco di Pechino, il governo cinese e l’organizzatore di eventi Team China Racing.

Il circuito, che rimane soggetto all’omologazione finale della FIA, vanta un impressionante scenario urbano che include sia nel Beijing National Aquatics Centre e lo Stadio Olimpico stesso.

Si vedranno i 20 piloti della Formula E affrontare un mix di strette curve a sinistra, offrendo frenate importanti ed opportunità di sorpassi – insieme a chicane tortuose e due rettilinei principali. Inoltre, la pista presenta un’unica pit lane ad “U” con le zone spettatori situate all’interno in modo di offrire ai fans un incredibile vista da vicino dell’azione.

Il circuito GP di Formula E di Pechino è la prima delle 10 gare nel centro città sulla della stagione inaugurale 2014/2015 del calendario di Formula E ad essere rivelato.

La Formula E è un nuovo campionato FIA ad impiegare monoposto completamente elettriche capaci di raggiungere velocità superiori a 225 km/h.

Dieci squadre, ciascuna con due piloti, correranno testa a testa per creare una serie di corse unica ed emozionante progettata per rivolgersi a una nuova generazione di appassionati di automobilismo, mentre accelereranno il mercato dei veicoli elettrici e la promozione della sostenibilità.

, amministratore delegato di Formula E, ha detto: “l’inaugurazione odierna del circuito di Pechino segna un momento molto speciale  nell’evoluzione del . Dal lancio ufficiale della serie nel Agosto 2012, abbiamo confermato le 10 città ospitanti, le 10 squadre internazionali, i partner leader, le emittenti televisive a livello mondiale ed i piloti. Ora le persone possono vedere dove ci si ritroverà insieme per la prima gara di auto completamente elettriche a livello di campionato mondiale e siamo sicuri sarà uno spettacolo incredibile.

Arrivare a questo punto è stato uno sforzo enorme da tutti i soggetti coinvolti e vorrei ringraziare tutti personalmente per aiutare a trasformare la visione del FIA in una realtà. La pista sembra fantastica e non vediamo l’ora di venire alla corsa di settembre”.

Il signor , Direttore Esecutivo del Comitato Olimpico gestione del Parco di Pechino, ha dichiarato: “Siamo lieti di accogliere il FIA Formula E Championship nel nostro bel Beijing Olympic Park il 13 Settembre 2014. La gara è stata classificata come una dei primi cinque eventi municipale di Pechino Sport Events. Come Direttore del Dipartimento e sostenitore della gara, faremo il nostro meglio per fornire il supporto locale e assistere alle operazione di gara della Formula E. Vorrei cogliere l’occasione per ricordare a tutti gli appassionati di automobilismo che siamo orgogliosi di presentare lo sviluppo dello sport e dell’industria culturale in tempi post olimpici nello stadio che è stato scenario delle Olimpiadi di Pechino 2008. Tutti coloro che hanno lavorato hanno dato piena espressione di sincerità e determinazione del Governo di Pechino e della gente per proteggere l’ambiente. Infine, vorrei augurare un evento di grande successo e che si ritorni per molti anni nella città di Pechino”.

, uno dei piloti che ha firmato per il Team Audi Sport ABT di Formula E, ha commentato:

“La pista di Pechino è una struttura incredibile. Per i piloti, sarà una sfida enorme per imparare rapidamente i limiti di questa pista, così come per comprendere le migliori opportunità di sorpasso. I luoghi più evidenti dovrebbero essere la prima e l’ultima curva. Il circuito richiederà anche molta trazione e stabilità in frenata, mentre il recupero di energia in frenata aiuterà a stabilizzare la vettura. La pit lane è unica e richiede un pò di pratica speciale per interpretarla al meglio”.

Le gare di Formula E si terranno nel corso di un solo giorno, al fine di minimizzare i disagi per ciascuna delle città ospitanti, con la sessione di prove libere, qualifiche e gara di 60 minuti che si svolgeranno il sabato, seguita da un concerto di musica dal vivo.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Alejandro Agag auti sport abt team Bejing Formula E Grand Prix FIA Formula E Championship formula e Ju Qing Tian lucas di grassi

Lascia una risposta

 
Pinterest