Il Rallycross si farà con le auto elettriche?

Il Rallycross si farà con le auto elettriche?

21 ago, 2017

racconta perché la serie è ideale per i veicoli elettrici

di Sean Szymkowski

Fonte: GreenCarReports

 

16 Agosto 2017. Il è diventata una sensazione nel motorsport in tempi relativamente brevi: simile all’autocross, sono delle gare delle singole auto contro il tempo su un percorso obbligato o “stage”, di solito nella sporcizia, fango o ghiaia, in altre parole qualcosa di diverso da una pista asfaltata.

Il pilota che segna il miglior tempo è considerato il ​​vincitore, il che rende tutto una lotta contro l’orologio, evitando tutto ciò può aggiungere un solo secondo di tempo trascorso.

La miscela di veicoli estreme e delle acrobazie in stile motocross hanno un enorme seguito tra le giovani generazioni di appassionati di corse.

Normalmente, le fasi del Rallycross sono brevi e non si concentrano sulla resistenza. Invece, sottolineano la capacità di tutti i mezzi di raggiungere velocità e fare delle manovre veloci.

Con le gare a breve distanza in mente, il pilota Michael Andretti ritiene che il Rallycross potrebbe essere la prossima grande frontiera per le auto elettriche, che offrono abbondante coppia da subito, come ha descritto in una sessione di domande e risposte con Volkswagen, il suo sponsor.

Andretti è uno dei piloti americani più decorati nel motorsports a ruote scoperte, e ha corso in numerose serie e tipi di vetture.

Ora, il team Andretti Autosport e ha collaborato con Volkswagen a mettere in campo una squadra nel .

La prima volta che è stato coinvolto nel 2014, Andretti ha apprezzato il concetto di questo sport motoristico e quindi visto come un nuovo tipo di corsa che non era mai stato sfruttato.

Lungo la strada e dopo aver imparato molto, la sua squadra Volkswagen ha trovato un enorme successo con i piloti media-friendly quali Tanner Foust e Scott Speed.

Scot Speed e la sua VW Beetle

Il pilota pluridecorato ha contribuito a spingere il Rallycross verso nuovi orizzonti ed è visto come qualcuno che potrebbe continuare a plasmare il motorsport nel futuro.

Andretti ha anche in campo una squadra con BMW nel FIA Formula E Championship, la serie di corse di auto elettriche a ruote scoperte e la sua visione del futuro delle corse è saldamente incentrata sulle auto elettriche.

“Penso che il futuro è piuttosto eccitante e penso che l’auto elettrica potrebbe essere una parte importante di esso”, ha detto Andretti.

Molte persone in posizioni simili a quella di Andretti, ha detto, sono giunte alla conclusione che il Rallycross sarebbe un’ottima arena per le auto elettriche, per le sue corse brevi e le richieste di coppia elevata.

La maggior parte delle squadre di Rallycross lavorano per una coppia massima che sia in grado di spingere la macchina in avanti su brevi tragitti.

La coppia massima da 0 RPM offerta dai motori elettrici sarebbe assolutamente un vantaggio per le squadre di Rallycross, ha detto.

“Così il Rallycross è in realtà il luogo ideale per riuscire a fare dire alle persone che vannon a vedere le gare ‘Wow, quelle auto elettriche vanno forte davvero.’”

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Michael Andretti rallycross Red Bull Global Rallycross

Lascia una risposta

 
Pinterest