I test dell’Audi R18 e-tron quattro

I test dell’Audi R18 e-tron quattro

3 giu, 2014

Giornata di test di successo per l’

• Albuquerque / Bonanomi i piloti Audi più veloci

• Tutte e tre le auto sportive ibride sono state accuratamente preparate

raccoglie dati preziosi per la settimana di gara

Fonte: Audi Motorsport

 

Ingolstadt, Germania e Le Mans, Francia. 1° giugno 2014. Audi ha utilizzato intensamente l’unica occasione di test per le 24 Ore di Le Mans nelle tre auto R18 e-tron Quattro, su un totale di 284 giri completati aggiungendo altri 3.870 km al “Circuit des 24 Heures” prima dello svolgimento dell’82° edizione della gara di endurance del 14 e 15 giugno.

Le otto ore di test a si sono dimostrate molto importanti per Audi. Durante le quattro ore del mattino, / / (BR / F / DK) nella vettura numero 1, Marcel Fässler / / (CH / D / F) con l’R18 e-tron quattro numero 2 e / Marco Bonanomi (P / I) nella terza vettura hanno messo tutto il lavoro di set-up in azione in pista.

In aggiunta alla configurazione aerodinamica finale, l’assetto meccanico era un altro punto focale del programma . Inoltre , tutti gli otto piloti hanno avuto la prima occasione a Le Mans per allineare le proprie auto da corsa ai loro stili di guida personali con gli obiettivi di rispettare il consumo energetico che le norme definiscono in modo specifico per ogni giro.

In mattinata, Marco Bonanomi, registrando un crono di 3m 23.799s, ha ottenuto il miglior tempo nella prima sessione di prove.

Nel corso di 125 giri (1703,625 km) i piloti Audi hanno soddisfatto i requisiti stabiliti dagli ingegneri con una tale precisione che tutte e tre le squadre di driver sono stati in grado di utilizzare il pomeriggio per numerosi test di pneumatici.

L’obiettivo era quello di testare le prestazioni della radicalmente nuova generazione di pneumatici nel lungo periodo. Tre interruzioni della sessione di pratiche da bandiere rosse hanno interferito con il loro ritmo solo in modo minore. Dopo 159 giri nel pomeriggio, Audi ha percorso un totale di 3870,636 km. Filipe Albuquerque / Marco Bonanomi ha concluso la sessione di prove libere come la migliore squadra Audi al terzo posto.

“I nostri piloti, l’Audi Sport Team Joest e tutti i dipendenti Audi Sport hanno oggi pienamente compiuto un ambizioso programma e in tal modo è stato eseguito un prezioso lavoro”, ha detto il capo di Audi Motorsport . “La squadra ha superato le nostre aspettative. Ora, nella settimana che rimane prima della manifestazione, andremo ad analizzare questi dati al fine di trovare un set-up ottimale per tutte e tre le auto da corsa”.

Anche , capo della LMP presso Audi Sport, era contento alla fine della giornata di test. “Abbiamo completato un lungo e vasto programma il giorno del test. I miei ringraziamenti vanno a tutte le persone coinvolte in questo progetto, dopo alcune settimane e mesi difficili. Stiamo entrando nella settimana di gara con la sensazione di essere completamente preparati. Sappiamo quanto sarà difficile Le Mans quest’anno. Ora ci stiamo concentrando tutti i nostri sforzi congiunti su un unico obiettivo big – siamo pronti a lottare per la vittoria tra due settimane a partire da oggi”.

 

Risultati test day (Tempi assoluti parte 1 e 2)

1 Buemi/Davidson/Lapierre (Toyota), 3m 23.014s

2 Nakajima/Sarrazin/Wurz (Toyota), 3m 23.156s

3 Albuquerque/Bonanomi (Audi R18 e-tron quattro), 3m 23.799s

4 Di Grassi/Duval/Kristensen (Audi R18 e-tron quattro), 3m 24.453s

5 Dumas/Jani/Lieb (Porsche), 3m 24.692s

6 Fässler/Lotterer/Tréluyer (Audi R18 e-tron quattro), 3m 24.757s

7 Bernhard/Hartley/Webber (Porsche), 3m 24.911s

8 Beche/Heidfeld/Prost (Rebellion-Toyota), 3m 31.700s

9 Belicchi/Kraihamer/Leimer (Rebellion-Toyota), 3m 33.043s

10 Canal/Pla/Rusinov (Morgan-Nissan), 3m 37.795s

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: 24 ore le mans André Lotterer Audi R18 e-tron quattro audi sport team joest Benoît Tréluyer Chris Reinke Filipe Albuquerque la sarthe Loïc Duval lucas di grassi Marcel Fässler Marco Bonanomi Tom Kristensen WEC Wolfgang Ullrich world endurance championship

Lascia una risposta

 
Pinterest