Gli sfidanti al titolo valutano le prospettive in Russia

Gli sfidanti al titolo valutano le prospettive in Russia

6 giu, 2015

Fonte:

 

Mosca, Russia. 5 Giugno 2015. I protagonisti del campionato di Formula E si sono riuniti in occasione della conferenza stampa pre-evento ufficiale a Mosca per guardare il penultimo appuntamento della stagione.

Dopo aver perso la sua vittoria nell’ultima gara di Berlino in seguito a un’indagine post-gara dai commissari, dell’Audi Sport ABT dice che ha messo saldamente il risultato alle sue spalle.

Di Grassi aveva tagliato il traguardo per primo estendendo la sua leadership nel campionato, prima di essere stato escluso dalla classifica finale per avere un alettone anteriore modificato. Tuttavia, egli ha insistito che l’approccio rimane lo stesso, ma prenderà più rischi per massimizzare i punti di bottino in ciascuna delle rimanenti tre gare.

“Stiamo lavorando sodo per allestire la macchina nel miglior modo possibile. Ora la battaglia per il campionato è molto più intensa, dobbiamo prendere più rischi, dobbiamo migliorare ancora la vettura. Ma è ancora completamente aperto – ci sono ancora 90 punti a disposizione e la differenza tra i primi tre è di soli 10 punti, quindi è molto piccola”.

Dopo la sua prima vittoria in Formula E, il pilota Dragon Racing Jerome D’Ambrosio pensa ad un forte finale di stagione per mantenere se stesso nella lotta campionato.

D’Ambrosio ha detto:

“E ‘stato bello ottenere la vittoria per la squadra soprattutto perché hanno lavorato molto duramente. Ma anche Loic [Duval] è salito sul podio ed è la prima squadra a mettere due ragazzi sul podio in questa serie, qualcosa di davvero grande per Dragon Racing”.

Con una vittoria in tasca, D’Ambrosio insiste nel dire che è ancora in campionato aperto e prevede un approccio aggressivo per le ultime tre gare.

Ha poi aggiunto:

“Credo che io e Nico [Prost] siamo probabilmente nella stessa posizione. Siamo chiaramente i ragazzi che devono spingere a fondo, possiamo permetterci di prendere più rischi e se c’è un gap di sicuro andrò a colmarlo”.

Il leader del campionato e pilota NEXTEV TCR sente che ha bisogno di adottare lo stesso approccio, come qualsiasi altro pilota.

Piquet ha detto:

“Non penso che abbiamo bisogno di cambiare il nostro consueto approccio. In ogni gara cerchiamo di fare del nostro meglio e preparare in tutti i particolari. Ogni squadra e pilota fa lo stesso, ma arrivando alla fine della stagione con dei punti di vantaggio significa che non c’è bisogno di prendere il maggior numero di rischi, ma continueremo a spingere al massimo”.

Sebastién Buemi del team e.Dams-Renault è attualmente nella mischia per la vittoria del FanBoost e spera che la potenza extra l’aiuti a raccogliere più punti nella battaglia per il giro più veloce.

“Nelson va sempre bene nel FanBoost e tende ad ottenere il giro più veloce” ride Buemi. “Ovviamente è più facile mettere un giro veloce con la potenza extra e ottenere quei due punti in più per il campionato”.

.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: FIA Formula E Championship formula e Jérôme d'Ambrosio lucas di grassi mosca eprix moscow eprix nelson piquet jr Sébastien Buemi

Lascia una risposta

 
Pinterest