Formula E a New York sullo sfondo della Statua della Libertà

Formula E a New York sullo sfondo della Statua della Libertà

23 set, 2016

Formula E correrà a sullo sfondo di Lower Manhattan e la statua della libertà

Formula E rivela la location della pista ed il tracciato per l’inaugurale ePrix

Fonte: Formula E

 

New York City, USA. 21 settembre 2016. Lower Manhattan e la Statua della Libertà formeranno uno sfondo mozzafiato alla prima edizione del New York City ePrix, che la Formula E, prima serie di corse completamente elettrica del mondo, ha confermato oggi si terrà a Red Hook, Brooklyn.

La pista da 1,21 miglia (1,947 km) è stata rivelata di fronte ad un raduno di diversi rappresentanti della città e lo Stato, delle autorità e dignitari locali, l’Assessore allo Sviluppo Economico , il pilota ABT Schaeffler Audi Sport Lucas di Grassi ed il Presidente della FIA in una conferenza stampa tenutasi sulle rive del Porto di New York presso il Cruise Terminal di Brooklyn.

Il è un doppio appuntamento a metà luglio e sarà la prima gara a ruote scoperte della FIA che si terrà entro i cinque distretti di New York City nella storia moderna.

Il circuito, che rimane soggetto all’omologazione FIA della pista, dispone di 13 curve e si snoderà tra Pier 11 e il Cruise Terminal di Brooklyn.

Parlando alla conferenza stampa di oggi a New York, , Amministratore Delegato di Formula E, ha detto:

“Correre a New York City è un momento storico – non solo per la Formula E, ma per il motorsport in generale – e mette in evidenza ancora una volta la filosofia di Formula E di portare le corse completamente elettriche al centro delle più grandi città del mondo. Quando abbiamo iniziato il progetto originariamente potevamo solo sognare di portare la Formula E ad posto come New York, con lo skyline probabilmente più riconoscibile di tutte le città del mondo. Vorrei ringraziare tutti i soggetti coinvolti nel contribuire a portare la Formula E a New York per molti anni a venire”.

Jean Todt, presidente della FIA, ha detto:

“Essere in grado di portare una gara automobilistica al cuore di una grande città come New York è già un risultato straordinario in sé. Sono davvero contento che questa città sia entrata a caratterizzare il calendario di un campionato FIA, in particolare la Formula E, che fornisce la miglior combinazione possibile dei due pilastri che costituiscono la base della Federazione, cioè lo sport e la mobilità. Formula E porta il motorsport al cuore delle più importanti e affascinanti città del mondo – New York si unisce ad una lista che include, tra le altre, Hong Kong, Buenos Aires, Parigi, Marrakech e Montreal, dimostrando quanto sia diventata vivace e attraente questa serie, anche se è in procinto di imbarcarsi su ciò che è solo la sua terza stagione.”

“New York City è dove la tecnologia, la sostenibilità ed il commercio si scontrano. Siamo entusiasti di essere la nuova sede del ePrix “, ha detto il sindaco .

“La crescita della tecnologia sostenibile è fondamentale per l’economia dell’innovazione di New York e per il piano di NYC del sindaco di Blasio “, ha detto il . “Questo rende la Formula E una misura perfetta per New York, e siamo estremamente entusiasti di accogliere questo evento – insieme con l’investimento economico che porta – alla comunità di Red Hook”.

, , ha dichiarato:

“Siamo molto lieti di accogliere la Formula E nella gara inaugurale New York City ePrix a Brooklyn nel 2017. Questa serie di corse completamente elettrica non solo mostra il meglio di ciò che New York ha da offrire, ma anche ribadisce la posizione di New York come una delle migliori location di grandi eventi del mondo”.

“Sono davvero entusiasta di correre a New York City”, ha detto il proprietario del team Andretti Formula E, .

“Organizzare una gara in questo mercato è un risultato enorme per la Formula E e tutti i coinvolti. Come uno dei team americani che gareggiano nel FIA Formula E Championship, è molto bello poter mostrare questo sport e tutto ciò che la Formula E rappresenta al pubblico del nostro paese d’origine. Sarà incredibile vedere le auto da corsa MS Amlin Andretti competere su questo circuito con il nuovo skyline di New York sullo sfondo.”

Sebastien Buemi, pilota Renault e.DAMS e campione in carica di Formula E, ha detto:

“New York è una delle grandi città del mondo. Credo che sarà un evento straordinario, in particolare con quello sfondo! Non vedo l’ora di essere lì in gara – mi aspetto che sia una delle piste più spettacolari su cui abbiamo gareggiato fino ad oggi. Formula E sempre spingen i confini dove andiamo e, insieme a Hong Kong, Parigi e Berlino, possiamo veramente dire che abbiamo il calendario più eccitante mai visto nel motorsport.”

Lucas di Grassi, pilota ABT Schaeffler Audi Sport, ha detto:

“Una gara a New York è per me e il mio compagno di squadro come un piccolo sogno. Congratulazioni a tutti coloro della Formula E che hanno lavorato così duramente per questo ed hanno permesso che questo sogno sia diventato una realtà. Basta immaginare di vedere la Statua della Libertà e lo Skyline di Manhattan dalla corsia box! Sarà anche un evento sportivo importante perché la pista è un mix di settori veloci e tornanti stretti direttamente sul lungomare.”

In English

Formula E in New York near the Statue of Liberty

Formula E to race in Brooklyn against the backdrop of Lower Manhattan and the Statue of Liberty

Formula E reveals location and track layout for inaugural New York City ePrix

Source: Formula E

New York City, USA. September 21 2016. Lower Manhattan and the Statue of Liberty will form a dramatic backdrop to the inaugural New York City ePrix, which the FIA Formula E Championship, the world’s first fully-electric racing series, today confirmed will take place in Red Hook, Brooklyn.

The 1.947km (1.21mile) track was revealed in front of a gathering of assorted media, city and state authorities, local dignitaries, Deputy Mayor for Economic Development Alicia Glen, ABT Schaeffler Audi Sport driver Lucas di Grassi, and FIA President Jean Todt at a press conference on the shores of New York Harbour at the Brooklyn Cruise Terminal.

The New York City ePrix double-header in mid-July will be the first FIA-sanctioned open-wheel race to take place within the five boroughs of New York City in modern history. The circuit, which remains subject to FIA track homologation, features 13 turns and will wind its way around Pier 11 and the Brooklyn Cruise Terminal.

Speaking at today’s press conference in New York, Alejandro Agag, CEO of Formula E, said:

“To race in New York City is a historic moment – not only for Formula E, but for motorsport in general – and again highlights the philosophy of Formula E to bring fully-electric racing to the world’s greatest cities. When we originally started the project we could only dream of bringing Formula E to a place like New York, with arguably the most recognisable skyline of any city in the world. I’d like to thank everyone involved in helping bring Formula E to New York for many years to come.”

Jean Todt, President of the FIA, said:

“Just being able to bring a motor race to the heart of a great city like New York is already an amazing achievement in itself. I am really pleased that this city is going to feature on the calendar of an FIA championship, especially Formula E, which provides the best possible combination of the two pillars that form the basis of the Federation, namely sport and mobility. Formula E brings motorsport to the heart of the most important and fascinating cities in the world – New York joins a list that includes, among others, Hong Kong, Buenos Aires, Paris, Marrakesh and Montreal, proving just how vibrant and attractive this series has become, even though it is about to embark on what is only its third season.”

“New York City is where technology, sustainability and commerce collide. We are thrilled to be the new home of the ePrix,” said Mayor Bill de Blasio.

“Growing sustainable technology is core to New York City’s innovation economy and to Mayor de Blasio’s OneNYC plan,” said NYCEDC President Maria Torres-Springer. “This makes Formula E a perfect fit for New York, and we’re extremely excited to be welcoming this event – along with the economic investment it brings – to the Red Hook community.”

Fred Dixon, NYC & Company’s President and CEO, said:

“We are so pleased to welcome Formula E’s inaugural New York City ePrix to Brooklyn in 2017. This fully-electric racing series will not only showcase the best of what New York City has to offer, but will also reaffirm NYC’s position as one of the world’s best big event destinations.”

“I’m really excited to be racing in New York City,” said Andretti Formula E team owner Michael Andretti.

“To organise a race in this market is a huge accomplishment for Formula E and everyone involved. As an American team competing in the FIA Formula E Championship, it’s going to be great to showcase this sport and all that Formula E represents to our home country audience. It’s going to be incredible watching the MS Amlin Andretti race cars compete on this circuit with the New York skyline in the background.”

Sebastien Buemi, Renault e.DAMS driver and reigning Formula E champion, said:

“New York is one of the world’s great cities. I think it will be an amazing event, particularly with that backdrop! I can’t wait to race there – I expect it’s going to be one of the most spectacular tracks we have been to so far. Formula E is always pushing the boundaries with where we go and, along with Hong Kong, Paris and Berlin, we can genuinely say we have the most exciting calendar ever seen in motorsport.”

Lucas di Grassi, ABT Schaeffler Audi Sport driver, said:

“A race in New York is for me and my fellow drivers like a small dream. Congratulations to everyone at Formula E who has worked so hard for it, and have now let this dream be a reality. Just imagine seeing the Statue of Liberty and the Manhattan skyline from the pitlane! It will also be a sporting highlight as the track has a mix of fast sections, hairpin bends and a narrow infield directly on the waterfront.”

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Alejandro Agag alicia glen assessore sviluppo economico bill de blasio brooklyn cruise terminal brooklyn Fred Dixon jean todt lucas di grassi Michael Andretti new york new york eprix Presidente e CEO NYC & Company presidente NYCEDC Maria Torres-Springer Sébastien Buemi sindaco di new york statua della libertà

Lascia una risposta

 
Pinterest