Elettrica da corsa. Mitsubishi i-MiEV Evolution

Elettrica da corsa. Mitsubishi i-MiEV Evolution

27 set, 2012

Carattere competitivo

Fonte: Mitsubishi Motors Corporation

Parigi, Frania. 27 settembre 2012. Grazie a una tradizione di lunga data nel campo delle tecnologie d’avanguardia e alla sua presenza in oltre 160 mercati mondiali, Mitsubishi Motors Corporation (MMC) ha tutte le carte in regola per giocare un ruolo di primo piano nel rinnovamento strutturale che si sta verificando nell’intero settore automotive, sia in termini geografici sia eco-sostenibili.

Dalle richieste specifiche dei nuovi mercati emergenti (veicoli economici, robusti e contemporanei) al rinato interesse delle aree sviluppate (downsizing e bassi consumi), MMC ha investito le proprie risorse ingegneristiche per soddisfare queste nuove esigenze, come si può evincere dai chiari obiettivi del business plan “Jump 2013″ (20% di EV e PHEV entro il 2020, …).

Per rivolgersi a una sempre più ampia fascia di clienti, il Centro di Ricerca e Sviluppo di MMC sta continuando ad occuparsi di numerose soluzioni alternative tra cui:

- Piattaforme globali:

 ”Global Small” nel segmento B (Mirage …)

 ”Project Global”* nei segmenti C/D (ASX**, Nuovo Outlander, …)

- Downsizing:

Ritornare alle origini del segmento B con Mirage, la nuova auto compatta lunga 3710 mm .

- Riduzione del peso:

Nuovo Outlander più leggero (riduzione di peso fino a 100 kg max), più silenzioso, più sicuro e meglio equipaggiato .

*Nuovo Outlander, Lancer e Lancer Evolution, Delica D:5, ASX**

**”RVR” in alcuni mercati o “Outlander Sport” negli Stati Uniti

- Economia dei consumi / Emissioni ridotte

Sistema “Auto Stop & Go” disponibile su una gamma più ampia di modelli e propulsori

Miglioramento continuo dei motori MMC clean diesel 4N13/4N14 ad alta efficienza

Ulteriore sviluppo dell’architettura dei motori benzina (Nuovo Outlander, Mirage , …)

- Propulsori alternativi:

Espansione della gamma di EV Mitsubishi

Introduzione della tecnologia ibrida plug-in a base elettrica di Mitsubishi (Nuovo Outlander…)

“Le qualità sportive migliorano…”

Come testimonia la sua lunga e vittoriosa tradizione sportiva iniziata nel 1962, Mitsubishi ha sempre utilizzato le nuove tecnologie R&D nelle competizioni automobilistiche e le ha trasferite poi nello sviluppo di autovetture di serie.

Sulla falsariga del leggendario Pajero* e della Lancer Evolution (4WD, motore turbocompresso, …), questa ricerca continua viene oggi applicata ai veicoli elettrici, come avviene (in via sperimentale) per la i-MiEV Evolution.

Presentata in occasione della International Hill Climb 2012 (“Electric Division”), svoltasi in Colorado (USA) dal 7 al 12 agosto di quest’anno, la i-MiEV Evolution è equipaggiata con lo stesso motore, le stesse batterie e gli altri principali componenti della i-MiEV di serie**.

La versione da gara è stata sviluppata in collaborazione con diverse società partner, tra cui Meidensha Corporation e GS Yuasa Corporation, per esibire le avanzate tecnologie di componentistica e controllo EV sviluppate da MMC.

Mitsubishi Motors intende sfruttare il know-how tecnico acquisto tramite lo sviluppo della i-MiEV Evolution da gara per futuri sviluppi nel settore EV, soprattutto in fatto di resistenza e affidabilità.

Sviluppata per l’evento di Pikes Peak, la i-MiEV Evolution è dotata di una scocca ideata appositamente per prestazioni sportive. Tra le tante caratteristiche progettate per ridurre il peso e migliorare l’aerodinamica, questo modello utilizza un telaio a struttura tubolare e una carenatura in fibra di carbonio. Dotato di un motore singolo per le ruote anteriori e di due motori per quelle posteriori, il sistema di trazione integrale di questo veicolo garantisce prestazioni e maneggevolezza di qualità superiore.

Inoltre, Mitsubishi Motors ha presentato in gara anche una i-MiEV** di serie (nella versione per il mercato statunitense) appositamente modificata con un paraurti anteriore più aerodinamico ed equipaggiata con roll-bar e altre dotazioni di sicurezza.

*”Montero” in Spagna / “Shogun” nel Regno Unito

**”Mitsubishi I” negli Stati Uniti

Un team di professionisti

Pilota della i-MiEV Evolution a Pikes Peak, nonché team manager Mitsubishi, ha partecipato per la prima volta al Dakar Rally nel 1987, divenendo il primo pilota giapponese a conseguire due vittorie consecutive in classifica generale, nel 2002 e nel 2003.

Masuoka lavora attualmente per Mitsubishi Motors (Product Strategy Office). Tra le sue molteplici responsabilità vi sono lo sviluppo dei veicoli, l’addestramento dei collaudatori e la direzione delle sessioni di collaudo e di altri eventi, sia in Giappone che all’estero.

Alla competizione ha partecipato un’altra Mitsubishi i-MiEV, pilotata da , tra le vincitrici della Score International Off-Road Racing Series.

Medaglia d’argento

Dopo una gara ricca di colpi di scena,* il team dei veicoli elettrici Mitsubishi ha conseguito un ottimo risultato al suo debutto sul difficile tracciato di montagna, lungo 20 km e con 156 curve, piazzandosi al secondo posto nella Electric Division, con un tempo sul giro di 10 minuti, 30 secondi e 850 millesimi.

Benché l’esperienza non sia stata coronata da una vittoria, gli importantissimi dati raccolti durante la gara troveranno applicazione negli sviluppi futuri dei veicoli elettrici MMC, il che, peraltro, rappresentava lo scopo principale di questa sfida.

“Pur avendo mancato il gradino più alto del podio finendo secondi nella categoria Electric, sono comunque soddisfatto perché siamo stati in grado di ottenere prestazioni competitive nelle difficilissime condizioni di guida di questo tracciato, utilizzando esclusivamente motori e batterie di serie della i-MiEV”, ha dichiarato Hiroshi Masuoka al termine della gara.

Masuoka ha inoltre lodato l’impegno del team: “Nonostante i pesanti danni subiti dal veicolo prima della gara,* i ragazzi del team hanno fatto un lavoro straordinario riparando l’auto e riportandola in condizioni ottimali. Ringrazio tutti i nostri partner e il nostro team, che con i loro sforzi ci hanno consentito di portare a termine questa gara. Sono molto contento di essere stato messo nelle condizioni di poter regalare un grande risultato al team.”

Da parte sua, Beccy Gordon ha concluso la gara in 6a posizione, dimostrando che un veicolo elettrico di serie può offrire prestazioni e resistenza paragonabili a quelle di un’auto alimentata a benzina nelle stesse difficili condizioni.

* Tutti i membri del team hanno dovuto affrontare una difficile sfida prima ancora dell’inizio della gara, quando, durante la prima sessione di prove, la i-MiEV Evolution ha subito seri danni all’avantreno in seguito a un errore di valutazione sul punto di frenata da parte di Hiroshi Masuoka in uno dei numerosi e stretti tornanti, che lo ha fatto uscire dal tracciato. Il team ha lavorato senza sosta per riparare i danni alla scocca e alla cremagliera dello sterzo, ma il contrattempo ha impedito a Masuoka, alla sua prima esperienza sul tracciato di Pikes Peak, di prendere parte alle sessioni di prova svoltesi il secondo e il terzo giorno. Grazie all’intenso lavoro del team, le riparazioni hanno avuto buon esito e Masuoka è riuscito a tornare al volante della sua i-MiEV Evolution in tempo per il giorno della gara.

 

Dati tecnici

Lungh. x largh. x alt. (mm) 4341 x 1900 x 1339

Posti 1

Trasmissione Trazione integrale

Motori Numero 3 (1 anteriore, 2 posteriori)

Potenza max. (kW) 240 (80 kW x 3)

Batteria Capacità nominale (kWh) 35

Telaio Struttura tubolare appositamente progettata

Carenatura Fibra di carbonio

Pneumatici 245/40R18

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Beccy Gordon Hiroshi Masuoka mitsubishi i-miev evolution mondial de l'automobile pikes peak salone parigi

Lascia una risposta

 
Pinterest