Dentro Venturi Automobiles nella loro gara di casa

Dentro Venturi Automobiles nella loro gara di casa

30 apr, 2015

Fonte:

 

24 Aprile 2015. Ai piedi delle Alpi occidentali e vicino al porto di troverete , sede del quartier generale di .

Con sede nel Principato, Venturi è un noto leader di veicoli elettrici ad alte prestazioni ed un pioniere nel progresso dei propulsori elettrici.

Venturi è ben nota per intraprendere una serie di progetti speciali tra cui un tentativo di battere il proprio record mondiale FIA di velocità su terra per un veicolo elettrico sulla Salt Flats di Bonneville, USA.

Ora è anche protagonista della Formula E, una sfida del tutto diversa …

 

La missione

La stagione inaugurale della Formula E può offrire poco in termini di innovazioni progressive con norme ristrette ma come campionato aperto l’obiettivo è quello di introdurre i produttori a sviluppare i propri componenti.

Questo processo inizia già dalla prossima stagione con l’arrivo di otto produttori ed è esattamente ciò che ha attirato Venturi ad entrare nella prima serie di monoposto completamente.

“Penso che se si guarda il nostro DNA la nostra è un’azienda di auto e veicoli elettrici quindi abbiamo una profonda conoscenza di motopropulsori EV e delle tecnologie delle batterie”, ha affermato , Responsabile Commerciale Venturi.

“Poichè abbiamo partecipato a gare ed al programma record di velocità su terra FIA, siamo in grado di fare in modo che il powertrain e lo sviluppo della batteria sia in prima linea di quello che facciamo. Veniamo da un background del veicolo elettrico ed i veicoli elettrici sono la nostra specialità”.

 

La storia

Fondata nel 1984 con la presentazione della loro prima auto, un prototipo a due posti con un motore VW Golf GTI 2 litri, Venturi ha costruito coupé e roadster a motore centrale con l’obiettivo di competere contro altri giganti automobilistiche europei come Porsche e Ferrari.

La Venturi più familiare che vediamo oggi è la creazione di (presidente della società) che ha acquistato l’azienda nel 2001 l’ha trasferita a Monaco, prendendo la decisione coraggiosa di spostare l’attenzione alle energie rinnovabili ed in particolare alla propulsione ad energia elettrica.

Tuttavia, solo la produzione e la vendita di veicoli elettrici non è sufficiente per Automobiles Venturi.

Il team ha perseguito varie sfide, al fine di spingere i confini di ciò che precedentemente si pensava fosse alla portata di un veicolo elettrico.

I progetti comprendono il viaggio senza assistenza in un veicolo elettrico da Shanghai a Parigi – una distanza di 14900 chilometri attraversando otto Paesi.

In particolare Venturi è l’attuale detentore del record mondiale di velocità su terra per un veicolo elettrico con 495 Km/h (307 mph).

Il nome Venturi non è necessariamente sinonimo di corse automobilistiche, ma con la Formula E la squadra ha la possibilità di consolidare se stessa come un attore chiave nello sviluppo del powertrain elettrico.

 

Personale chiave

Il team Venturi Formula E è co-fondato dalla star di Hollywood Leonardo DiCaprio e da Gildo Pallanca Pastor, fondatore di Automobiles Venturi.

Dopo l’annuncio della squadra nel dicembre 2013 Di Caprio ha dichiarato:

“Il futuro del nostro pianeta dipende dalla nostra capacità di abbracciare i veicoli ad energia pulita a basso consumo. Venturi ha dimostrato enorme lungimiranza nella loro decisione di creare una squadra di corse ecologiche, e io sono felice di essere parte di questo sforzo”.

 

I piloti

Purtroppo l’ultimo giro della gara di apertura a Pechino riassume la stagione per entrambi i piloti Venturi – pieno di potenzialità, ma con mancanza di risultati finali.

Lo schieramento dei piloti Venturi è rimasto invariato nel corso dei test pre-stagione fino all’ultima gara di Long Beach.

e Stephane Sarrazin portano con sé un bagaglio di esperienza dalla Formula 1, il World Rally Championship (WRC) e le gare di durata. Tuttavia, la squadra attualmente è in fondo alla classifica dei team con un ottavo posto come miglior risultato finale a Buenos Aires.

Riflettendo sulla stagione fino ad oggi, Heidfeld ha detto:

“Beh, non è andata molto bene a tutti! Siamo attualmente ultimi nella classifica a squadre, ma guardando la velocità che abbiamo dimostrato nel corso della stagione non è, ovviamente, dove dovremmo essere. D’altra parte questo è dovuto alle posizioni in cui abbiamo finito le gare ed è una dato di fatto molto difficile da accettare, ma stiamo ancora lavorando molto duramente per ottenere buoni risultati a breve”.

Ha aggiunto:

“Ho detto fin dall’inizio che abbiamo bisogno di ritmo e passo di gara, perché se sei veloce per una gara non significa che sarà così per sempre. Dopo Pechino ero di nuovo in testa a Buenos Aires e avevamo un buon passo ma nelle ultime due gare siamo caduti di nuovo in basso nella classifica. Dopo la due gare di apertura ho pensato che potevamo puntare al campionato, ma ora è purtroppo realistico non aspettarsi questo”

 

Futuro

Se un anno è un processo di apprendimento, nella seconda stagione di Formula E ci sarà la possibilità di attuare le modifiche al propulsore e fornire eventuali team clienti.

Il Team Principal spera che la precedente esperienza nello sviluppo di tecnologia dei veicoli elettrici di Automobiles Venturi si riveli utile.

“Siamo stati selezionati dalla FIA per la fornitura di un nuovo motore per la stagione due”, ha detto Mauduit. “Noi proponiamo un nuovo motore per questo campionato e un nuovo propulsore, in generale, in modo che tutto il background di Automobiles Venturi sia disponibile a partire dalla stagione due. Sarà molto interessante vedere dove siamo e vedere tutti i produttori competere dal prossimo anno. Quest’anno tutte le nostre conoscenze hanno contribuito a gestire principalmente l’aspetto della batteria e di lavorare sulla strategia tra il rapporto dell’energia in funzione della potenza”.

Nonostante le norme consentano solo alcune piccole modifiche al motore elettrico, l’inverter, il cambio e il sistema di raffreddamento, Mauduit pensa che migliorare l’efficienza sia la chiave del successo.

Ha aggiunto:

“Ci sono ancora regole piuttosto rigide che dobbiamo rispettare, ma pensiamo di poter portare alcuni componenti veramente avanzati per il campionato. Il nostro obiettivo principale è l’efficienza. Tutto ciò che abbiamo imparato finora dal programma record di velocità su terra … vorremmo portarlo al team di Formula E!”


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: FIA Formula E Championship fontvieille formula e Gildo Pallanca Pastor Jim Wright leonardo di caprio monaco montecarlo nick heidfeld Nicolas Mauduit Stéphane Sarrazin venturi automobiles

Lascia una risposta

 
Pinterest