Colpo di scena per il DS Virgin Racing

Colpo di scena per il DS Virgin Racing

3 apr, 2016

Colpo di scena per il durante il

Fonte: DS Virgin Racing

 

Long Beach, California. USA. 2 aprile 2016. SI è cucito la pole position, ma finisce sesto per il DS Virgin Racing al Long Beach ePrix dopo che il contatto con un muro di gomme ha rovinato le possibilità di vittoria.

A partire dalla pole position, ha mantenuto il suo vantaggio Bird ha mantenuto al secondo posto di Lucas Di Grassi per la prima parte di gara. Di Grassi finalmente è riuscito a passare nel 12esimo giro, lasciando un Bird determinato e caldo sulla sua coda per il resto del primo stint. Dopo un cambio macchina pulito, Sam è emerso di nuovo proprio dietro Lucas, e la battaglia per la testa della corsa ha continuato. Tuttavia, al 23esimo giro la battaglia per il primo posto è giunta ad una fine drammatica – un piccolo errore ha visto Bird bloccare i freni e scivolare verso un muro di gomme alla curva cinque. Mentre c’erano solo lievi danni alla vettura, Bird ha perso 5 posti, e la sua possibilità di vittoria.

“E’ una questione difficile da ingoiare sapendo che avremmo potuto segnare 21 punti e invece abbiamo solo 11. Ero molto confortevole al secondo posto ed ero fiducioso che avrei potuto spingere Lucas per lottare per la vittoria, prima dell’incidente. Ma in qualifica abbiamo dimostrato che siamo veloci e questo è quello che mi interessa di più “, ha detto Bird.

Sam Bird è stato inizialmente schierato per affrontare la partenza della famosa pista di 2131m in seconda posizione alle spalle del pilota del team Aguri Antonio Felix Da Costa dopo averlo superato nel suo gruppo durante le qualifiche ed ottenendo il secondo posto in Superpole con un tempo sul giro di 57s261.

Tuttavia, è emerso presto che Da Costa sarebbe stato esclusi e relegato in fondo alla griglia dopo una violazione della pressione degli pneumatici, lasciando partire Bird dalla pole stessa.

Nel frattempo, il compagno di squadra Jean-Eric Vergne ha registrato un giro di qualifica che lo ha lasciato ad iniziare in 11esima posizione sulla griglia di partenza.

Bird ha reagito e ha proseguito la corsa dietro Bruno Senna, alla ricerca di una crepa nella sua difesa, con l’applicazione di enorme quantità di pressione per forzare il sorpasso, ma purtroppo per Sam, Bruno è stato in grado di difendersi fino alla fine.

“Ovviamente sono molto deluso perché credo che sia stato un errore del pilota e per questo mi scuso con il team. E’ difficile sapere che il risultato finale avrebbe dovuto essere molto meglio oggi, ma le capacità di progettazione di questa squadra sono estremamente forti, come dimostrato in qualifica” – ha detto. “A partire dalla pole position l’aspettativa era di un podio come un minimo indispensabile, e ci sarei riuscito se non fosse stato per l’errore. Ma sono contento di aver portato ancora qualche punto a casa per la squadra”.

Proseguendo lungo la griglia, Jean-Eric Vergne è stato coinvolto in una battaglia per difendersi da Antonio Felix Da Costa che stava lentamente risalendo. Vergne è finito in 13esima posizione.

“Non vedo l’ora di andare a Parigi, c’è ancora metà della stagione da fare e sto lavorando sodo per capire meglio la macchina in modo da poter migliorare”, ha detto Vergne. “Oggi è stata un’altra gara difficile e credo che il momento di girarsi intorno e guardare avanti per le gare europee”.

Il Team Principal rimane obiettivo.

“Sono cose che succedono, i piloti del DS Virgin Racing lavorano molto duro ed è stato un errore sfortunato per Sam. Quello che dobbiamo mettere a fuoco è che entrambi i nostri piloti hanno fatto molto bene durante le qualifiche, dimostrando ancora una volta che siamo una squadra competitiva. Sam è ancora il 3° e come squadra siamo 4° assoluto in campionato”.

Tra la delusione su un podio perso, il capo del rendimento di DS, ha commentato: “Per quanto riguarda Jean-Eric, ha lottato con la sospensione durante questa gara e penso che ha sentito un po’ l’handicap. Abbiamo lavorato duramente per migliorare la DSV-01 e continueremo a farlo, soprattutto con Parigi all’orizzonte”.

La serie farà tappa in Europa per il resto della stagione, a partire da una gara su misura intorno a Les Invalides nella città di Parigi, sede di DS, che si terrà il 23 aprile.

 

In English

Dramatic turn of events for DS Virgin Racing during Long Beach ePrix

Source: DS Virgin Racing

Long Beach, California. USA. 2nd April 2016. Sam Bird clinches pole position but finishes sixth for DS Virgin Racing in Long Beach ePrix after contact with a tyre wall ruins chance of victory.

Starting from pole position, Bird maintained his lead over second placed Lucas Di Grassi for the first part of the race.  Di Grassi finally managed to pass on lap 12, leaving a determined Bird hot on his tail for the remainder of the first stint.  After a clean car changeover, Sam emerged just behind Lucas again, and the battle for the lead of the race continued. However, on lap 23 the battle for first place came to a dramatic end – a minor error saw Bird lock up his brakes and skid into a tyre wall at turn five. Whilst there was only minor damage to the car, Bird lost 5 places, and his chance of victory.

“It’s a hard one to swallow knowing we could have scored 21 points and instead we only have 11.  I was very comfortable in second place and was confident I could have pushed Lucas for the victory, before the incident. But qualifying proved we are fast and that’s what I’m focusing on,” said Bird.

Sam Bird was initially set to start the famous 2131m track in second position behind Team Aguri’s Antonio Felix Da Costa after finishing top of his group during qualifying and second in Superpole with a lap time of 57.261.

However, it soon emerged Da Costa would be excluded and relegated to the back of the grid after a tyre infringement, leaving Bird to start from the very front.

Meanwhile, Bird’s teammate Jean-Eric Vergne registered a qualifying lap that left him to start in 11th position on the grid.

Bird fought back and continued the race behind Bruno Senna, looking for a chink in his armour, applying huge amounts of pressure to force the overtake, but unfortunately for Sam, Bruno was able to defend until the end.

“Obviously I’m very disappointed as I believe it was a driver error and for that I apologise to the team. It’s difficult knowing that the final result should have been a lot better today, but the engineering capabilities of this team are extremely strong, qualifying proved that,” he said. “Starting from pole position the expectation was of a podium finish at a bare minimum, and I would have delivered that if not for the error. But I’m pleased that I could still bring some points home for the team.”

Further down the grid Jean-Eric Vergne was in a battle of his own fending off Antonio Felix Da Costa who was slowly climbing back through the pack. Vergne finished P13.

“I’m looking forward to Paris, there’s still half of the season to play for and I am going to work hard to better understand the car so I can improve,” said Vergne. “Today was another difficult race and I believe it’s time to turn it around looking ahead to the European races.”

Team Principal Alex Tai remains objective.

“These things happen, the DS Virgin Racing drivers work very hard and it was an unfortunate error for Sam. What we need to focus on is that both our drivers did extremely well during qualifying, proving once again that we are a competitive team. Sam is still 3rd and as a team we are 4th overall in the championship.”

Amidst the disappointment on a podium lost, Head of DS Performance, Xavier Mestelan Pinon commented: “With regards to Jean-Eric, he has struggled with the suspension during this race and I think he’s felt a little handicapped. We’ve worked hard to improve the DSV-01 and we will continue to do so, especially with Paris on the horizon.”

The Formula E series will be heading to Europe for the remainder of the season, starting with a bespoke city track around Les Invalides in Paris, home to DS, that will take place on 23rd April.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Alex Tai ds virgin racing FIA Formula E Championship formula e jean eric vergne long beach eprix sam bird Xavier Mestelan Pinon

Lascia una risposta

 
Pinterest