Cinque decimi decidono il titolo di Formula E

Cinque decimi decidono il titolo di Formula E

5 lug, 2016

Fonte:

 

Londra, Gran Bretagna. 3 luglio 2016. I fan del Motorsport hanno assistito a un weekend finale di a Londra con che ha combattuto per il campionato fino all’ultimo minuto. Alla fine, Sébastien Buemi ha deciso la corsa al titolo in suo favore solo dai due punti del giro più veloce. Il Team ABT Schaeffler Audi Sport è rimasto con il titolo di  vice campione nelle classifiche piloti e squadre, più un altro podio per il giovane .

L’ultima di un totale di dieci gare non poteva essere superata in termini di dramma. Gli unici due rivali rimanenti per il titolo, Lucas di Grassi e Sébastien Buemi, avevano iniziato la gara con pari punti, hanno avuto una collisione l’uno con l’altro proprio nella prima curva ed entrambi hanno perso molto terreno nella corsa. Da quel punto in avanti, vi era solo una domanda che contava: chi avrebbe fatto il giro più veloce in gara ed avrebbe vinto la corona di campione grazie ai punti assegnati per questo? Buemi ha dato la risposta con un giro che era solo 0,483 secondi più veloce di quella del brasiliano – ed ha deciso il campionato in suo favore.

“Congratulazioni a Sébastien. E’ un bravo pilota da corsa e senza dubbio un meritevole campione di Formula E.”, ha detto Lucas di Grassi. “Eppure, ce ne andiamo a Londra a testa alta. Siamo stati in grado di lottare per il campionato fino all’ultima gara – ognuno dei nostri meccanici, i nostri ingegneri, i nostri tifosi ed i nostri partner dovrebbero essere orgogliosi di questo, perché lo sono anch’io”. Il sudamericano è stato sul podio sette volte nelle dieci gare in questa stagione e ha conquistato tre vittorie. Di Grassi: “Ovviamente, siamo delusi oggi. Ma inizieremo a pensare alla prossima stagione domani o dopodomani. Abbiamo intenzione di tornare più forti che mai “.

La scena al primo giro è stata oggetto di dibattito controverso e gli steward nella riunione hanno imposto una penalità di tempo retroattivo su Lucas di Grassi. Il vice campione aveva iniziato dalla terza posizione dietro Buemi ed il successivo vincitore, Nicolas Prost, toccando Prost nel tentativo di superarlo per poi colpire il nuovo campione. “Sébastien ha frenato prima del solito e io ero un po ‘aggressivo nel mio tentativo di sorpasso perché sapevo che avrei dovuto passare Nico alla partenza per rimanere in gara,” ha detto il brasiliano, spiegando la situazione. “Quando tutto è in gioco, qualcosa di simile può accadere.”

Mentre gli occhi di tutti erano riposti sulla corsa al titolo, non c’era quasi nessuna attenzione alla bella gara di Daniel Abt. Il 23enne, il più giovane pilota in pista, ha inizialmente beneficiato degli incidenti davanti a lui, poi ha superato il suo connazionale Nick Heidfeld in una manovra audace e, infine, ha festeggiato il secondo posto davanti a migliaia di spettatori al Battersea Park. E’ risultato il suo terzo podio quest’anno e ha significato il settimo posto assoluto e la posizione di miglior tedesco nel campionato.

Nonostante l’esito della corsa al titolo Hans-Jürgen Abt, la cui squadra ha conquistato il secondo posto nella classifica dei team, ha riassunto la seconda stagione di Formula E positivamente:

“Nel suo secondo anno la Formula E ha stabilito il suo posto come una delle serie di corse più emozionanti e innovative del mondo. Alejandro Agag e il suo team possono essere congratulati solo per aver raggiunto questo traguardo. E con una vista verso il calendario del prossimo anno è chiaro che possiamo guardare al futuro. I miei ringraziamenti vanno a nostri meccanici, ingegneri, partner, tifosi e ai nostri piloti, Daniel e Lucas. Resta una stupenda stagione con le loro prestazioni e il comportamento e fatti per molti momenti che rimarranno indimenticabili. Stiamo andando a disegnare nuove motivazioni da questo e, in futuro, dare tutto ancora una volta per essere in lizza per i trofei, lo champagne e il campionato. Lucas, in particolare, ha dimostrato così grande statura al momento della presunta sconfitta che ci piacerebbe iniziare a competere di nuovo domani. “

La nuova stagione di Formula E è di 14 gare in 12 eventi e prenderà il via a Hong Kong il 9 ottobre. La nuova generazione della vettura da corsa elettrica, l’ABT Schaeffler FE02, è già stata omologata ed entrambi i piloti saranno di nuovo in griglia il prossimo autunno insieme alla squadra.

In english

Five tenths decide Formula E title

Source: ABT Schlaeffer Audi Sport

London, UK. 3 July 2016. Motorsport fans witnessed a gripping final Formula E weekend in London and a Lucas di Grassi who battled for the championship up to the last minute. In the end, Sébastien Buemi decided the title race in his favour just by the two points for the fastest lap. Team ABT Schaeffler Audi Sport are left with the ‘vice championship titles’ in the drivers’ and teams’ classifications, plus another podium place for youngster Daniel Abt.

The last in a total of ten rounds could not be topped in terms of drama. The only two remaining rivals for the title, Lucas di Grassi and Sébastien Buemi, had started the race with equal points, collided with each other right in turn one and lost a lot of ground in the race. From that point forward, there was only one question that mattered: who will set the fastest race lap and crown himself champion thanks to the points awarded for it? Buemi gave the answer with a lap that was merely 0.483 seconds faster than that of the Brazilian – producing the decision.

“Congratulations to Sébastien. He’s a strong racing driver and no doubt a deserving Formula E champion.” said Lucas di Grassi. “Still, we’re leaving London with our heads held high. We were able to battle for the championship up to the last race – every one of our mechanics, our engineers, our fans and our partners should be proud of this, because so am I.” The South American was on podium seven times in the ten races this season and clinched three victories. Di Grassi: “Obviously, we’re disappointed today. But we’ll start thinking about the next season tomorrow or day after tomorrow. We’re going to come back stronger than ever before.”

The scene on lap one was the subject of controversial debate and the stewards of the meeting imposed a retroactive time penalty for it on Lucas di Grassi. The vice champion had started from position three behind Buemi and the subsequent winner, Nicolas Prost, touched Prost in an attempt to overtake him and then hit the new champion. “Sébastien braked earlier than usual and I was a little aggressive in my overtaking attempt because I knew I had to pass Nico at the start in order to stay in the race,” the Brazilian said, explaining the situation. “When everything is at stake, something like this can happen.”

As everyone’s eyes were pinned on the title race, in a way there was almost no attention paid to Daniel Abt’s strong race. Aged 23, the youngest driver in the field initially benefitted from the incidents in front of him, then overtook his compatriot Nick Heidfeld in a bold manoeuvre and ultimately celebrated second place in front of thousands of spectators at Battersea Park. It was his third podium result this year and meant seventh place overall and the position as the best German in the field.

In spite of the outcome of the title race Hans-Jürgen Abt, whose squad took second place in the teams’ classification, summed up the second Formula E season positively:

“In just its second year Formula E has established its place as one of the world’s most thrilling and innovative racing series. Alejandro Agag and his team can only be congratulated on having achieved this feat. And with a view towards next year’s calendar it’s clear that we can look forward to the future. My thanks go to our mechanics, engineers, partners, fans and our drivers, Daniel and Lucas. They shaped the season with their performances and demeanour and made for many moments that will remain unforgettable. We’re going to draw new motivation from this and in future give everything again to be in contention for trophies, champagne and the championship. Lucas in particular demonstrated such great stature at the moment of supposed defeat that we’d love to start competing again tomorrow.”

The new Formula E season is expected to encompass 14 races at 12 events and will kick off in Hong Kong on 9 October. The new generation of the electric racing car, the ABT Schaeffler FE02, has already been homologated and both drivers will be on the grid again this autumn for the team as well.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: abt schlaeffer audi sport Daniel Abt FIA Formula E Championship formula e Hans Jürgen Abt londra eprix lucas di grassi visa london eprix

Lascia una risposta

 
Pinterest