Bosch segue la Formula Student 2013

Bosch segue la Formula Student 2013

24 lug, 2013

230 studenti testano con i prototipi da corsa
Bosch sponsor ufficiale di 36 team universitari provenienti da tutta Europa
- Due giorni di prove per i team sponsorizzati da Bosch
- Oltre 230 partecipanti ai test di guida
- Il Gruppo Bosch supporta 36 squadre provenienti da tutta Europa
- 50 gli ingegneri assunti da Bosch coinvolti nel programma

Fonte: Robert Bosh

Milano, Italia. 19 Luglio 2013 – Dal 30 luglio al 4 agosto si svolgerà a Hockenheimring l’ottava edizione della (FSG) www.formulastudent.de, una delle più importanti competizioni automobilistiche a livello internazionali per gli studenti delle facoltà di ingegneria.

Oltre 2.500 ragazzi, suddivisi in 115 squadre, scenderanno in pista per gareggiare con i prototipi da corsa da loro progettati e realizzati. Per preparare al meglio i partecipanti alla competizione, Bosch, lo scorso 12 e 13 luglio, ha ospitato a Boxberg oltre 230 studenti universitari, dando loro la possibilità di testare e mettere a punto i prototipi. Nei due giorni di prove i ragazzi, affiancati dagli ingegneri Bosch, hanno affrontato verifiche tecniche, test di accelerazione e di resistenza, nonché preso parte ad alcuni workshop con esperti del settore automotive condividendo anche esperienze e idee.

Dal 2007 Bosch supporta team selezionati di studenti che partecipano da tutto il mondo alle competizioni di Formula Student. Quest’anno la multinazionale tedesca sponsorizza 36 team universitari provenienti da tutta Europa e alcune squadre dagli Stati Uniti, dall’India, dalla Cina e dal Brasile.

“Bosch ci garantisce componenti elettriche ed elettroniche di alta qualità per i nostri veicoli e ci da la possibilità di prendere parte ad interessanti workshop. Senza il supporto di Bosch non saremmo stati capaci di portare avanti questo progetto riuscendo a far gareggiare un auto con un alto standard di qualità ingegneristica” ha affermato , capo squadra del team Johanneum Racing dell’Università di Scienze Applicate di (Austria).

Non è l’auto più veloce a vincere la Formula Student, bensì il progetto nella sua complessità.

I prototipi sono valutati sulla base di diversi parametri: dal business plan alla realizzazione, dal design all’efficienza in termini di consumi. La competizione è quindi un eccellente modo per gli studenti di prepararsi alla futura vita lavorativa. E’ importante imparare a lavorare insieme, in sinergia come una squadra, scambiare e condividere esperienze e punti di vista per sviluppare progetti sempre più stimolanti e interdisciplinari. Inoltre, l’iniziativa permette a Bosch di entrare in contatto con giovani ingegneri e vederli all’opera, lavorando insieme gomito a gomito.

La multinazionale tedesca è sempre attenta ad individuare risorse fortemente motivate e qualificate, basti pensare che Bosch ha assunto fino ad oggi 50 ingegneri che hanno partecipato alle passate competizioni.

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi.

Nel 2012, grazie ai circa 306.000 collaboratori ha registrato un fatturato di 52,5 miliardi di euro. Dal 2013 le attività del Gruppo sono state suddivise in quattro settori di business: Tecnologia Automotive, Energia e Tecnologie costruttive, Tecnologia industriale e Beni di consumo. Il Gruppo è costituto dall’azienda Robert Bosch GmbH e da circa 360 tra consociate e filiali in 50 Paesi, 150 se si includono i partner commerciali. Le attività internazionali di sviluppo, di produzione e di vendita sono alla base della continua crescita. Nel 2012 Bosch ha investito oltre 4,8 miliardi di euro in Ricerca e Sviluppo, registrando circa 4.800 brevetti in tutto il mondo. Seguendo lo slogan “Tecnologia per la vita” Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo.

L’azienda è stata fondata a Stoccarda nel 1886 da Robert Bosch (1861-1942) come “Officina di meccanica di precisione ed elettrotecnica”. La struttura societaria della Robert Bosch GmbH assicura l’indipendenza imprenditoriale del Gruppo Bosch, permettendo all’azienda di perseguire strategie a lungo termine e di far fronte a nuovi investimenti che possano garantire il suo futuro. La Fondazione di pubblica utilità Robert Bosch Stiftung GmbH detiene il 92% delle partecipazioni della Robert Bosch GmbH. La maggioranza dei diritti di voto appartiene alla società fiduciaria Robert Bosch Industrietreuhand KG che gestisce le funzioni imprenditoriali dell’azienda. I diritti di voto e le partecipazioni restanti spettano alla famiglia Bosch e alla Robert Bosch GmbH.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Bosch formula student Formula Student Germany graz Stephan Rienmüller

Lascia una risposta

 
Pinterest