Bono Huis HUIS vince 200 mila dollari nella VISA Vegas eRace

Bono Huis HUIS vince 200 mila dollari nella VISA Vegas eRace

8 gen, 2017

Piloti di Formula E e piloti sim ugualmente divisi tra i primi 10 classificati

Fonte: Formula E

 

Las Vegas, USA. 7 gennaio 2017. , il pilota sim del team Faraday Future Dragon Racing, ha conquistato la vittoria nella prima edizione della Visa Vegas eRace e con essa il più grande premio in denaro nella storia delle corse eSports, tornando a casa con 200 mila dollari e garantendosi ulteriori 25 mila dollari per la pole position.

I piloti di Formula E ed i piloti sim sono saliti sul palco di fronte a una folla presso The Venetian Hotel nella zona Sport Business Innovation nella 50° edizione del CES.

Un raduno entusiasta di media, espositori, gli analisti del settore ed il Presidente della FIA hanno osservato la costruzione della storia in divenire quando i piloti ed i piloti sim sono andati ruota-a-ruota sul famoso Las Vegas Strip.

, fondatore e CEO di Formula E, ha detto:

“Questa prima eRace a Las Vegas è stata un grande successo. E’ eccitante aver portato la Formula E nel sancta sanctorum del CES – la più grande fiera ed il maggiore spettacolo tecnologico influente del mondo. Credo che questo possa essere l’anteprima di una grande futuro della Formula E negli eSports di corse. Continueremo a perseguire nuovi e innovativi modi per migliorare la nostra presenza in questo paesaggio in rapida crescita, pur mantenendo il coinvolgimento dei fan in prima linea di tutte le nostre iniziative”.

Huis, che ha superato ogni sessione di tutta la manifestazione, ha fatto una partenza pulita dalla linea ed ha tenuto il suo vantaggio per tutto il primo stint.

Dopo il primo giro di pit-stop, il pilota olandese è sceso al secondo posto dietro Olli Pahkala (Mahindra Racing).

Nonostante entrare in territorio sconosciuto, i piloti di Formula E hanno dimostrato che la capacità di guida è

comparabile sia un mondo reale che in quello virtuale.

Felix Rosenqvist (Mahindra Racing) ha mostrato la sua capacità naturale per le corse sim e la versatilità di riuscire in una buona prestazione per finire secondo, come il miglior pilota di Formula E in classifica.

Huis alla fine ha ereditato il successo da Pahkala, a cui gli è stata aggiunta una penalità di 12 secondi a seguito di un’indagine post-gara per aver ottenuto un vantaggio sleale nelle sue prestazioni causati da un problema nel software.

Pahkala prese la leadership a metà gara, ma è stato successivamente trovato di aver subito un inconveniente tecnico con l’erogazione di potenza costante del FanBoost oltre il limite per cinque giri durante il suo secondo stint. Pahkala è stato retrocesso al terzo posto dopo l’applicazione della pena di tempo ed ha completato il podio.

Jose Maria Lopez (DS Virgin Racing), Sam Bird (DS Virgin Racing), Daniel Abt (ABT Audi Schaeffler Sport) e Nelson Piquet Jr. (NextEV NIO) hanno finito nella top-10, ancora una volta mettendo in evidenza la stretta concorrenza tra i piloti ed i piloti sim.

David Greco (Renault e.dams) ha tagliato il traguardo al 15° posto, ma raccolse il giro più veloce e 10 mila dollari.

La presenza della Formula E nell’eSports a Las Vegas ha messo in mostra le somiglianze del motorsport vero e virtuale dominio – altamente competitivo, divertente e coinvolgente per i fan, ma sempre con le gare nel cuore.

Il FIA di Formula E Championship torna sul suolo degli Stati Uniti per la gara inaugurale del New York City

ePrix il 15 e 16 Luglio 2016, sullo sfondo di Lower Manhattan sul appositamente costruito cittadino di Brooklyn.

In English

Bono Huis wins $200,000 in VISA Vegas eRace

Formula E drivers and sim racers equally split among top-10 finishers

Source: Formula E

Las Vegas, USA. January 7 2017. Bono Huis, the Faraday Future Dragon Racing sim racer, clinched victory in the inaugural Visa Vegas eRace and with it the biggest prize in eSports racing history – walking away with $200,000 and securing an additional $25,000 for pole position.

The Formula E drivers and sim racers took to the stage in front of a packed crowd at The Venetian Hotel in the Sport Business Innovation zone on the 50th edition of CES.

An enthusiastic gathering of media, exhibitors, industry analysts and the FIA President Jean Todt watched history in the making as the drivers and sim racers went wheel-to-wheel on the famous Las Vegas Strip.

Alejandro Agag, Founder & CEO of Formula E, said: “This first eRace in Las Vegas was a great success. It’s exciting to have brought Formula E into the inner sanctum of CES – the biggest and most influential technology show in the world. I think this can be the first in a big future for Formula E in eSports racing. We will continue to pursue new and innovative ways to improve our presence in this fast growing landscape, while maintaining fan engagement at the forefront of all our initiatives.”

Huis, who topped every session throughout the event, made a clean getaway from the line and held on to his lead throughout the first stint. Following the first round of pitstops, the Dutch driver dropped to second place behind Olli Pahkala (Mahindra Racing).

Despite entering unknown territory, the Formula E drivers demonstrated that driving ability is comparable across both a real and virtual world.

Felix Rosenqvist (Mahindra Racing) showed his natural ability for sim racing and versatility putting in a strong performance to finish second as the best-placed Formula E driver.

Huis eventually inherited success from Pahkala who was handed a 12-second penalty following a post-race investigation for having gained an unfair performance advantage caused by a software issue.

Pahkala took the lead mid-way through the race, but was later found to have suffered a technical glitch with a sustained power delivery of FanBoost over and above the limit for five laps during his second stint. Pahkala was demoted to third place following the application of the time penalty and rounded out the podium finishers.

Jose Maria Lopez (DS Virgin Racing), Sam Bird (DS Virgin Racing), Daniel Abt (ABT Schaeffler Audi Sport) and Nelson Piquet Jr. (NextEV NIO) finished in the top-10, again highlighting the close competition between the drivers and sim racers.

David Greco (Renault e.dams) crossed the line in 15th place, but picked up fastest lap and $10,000 in the process.

Formula E’s continued venture into eSports in Las Vegas showcases the similarities of motorsport in a real and virtual domain – highly competitive, entertaining and fan inclusive, but with racing at its heart.

The FIA Formula E Championship returns to US soil for the inaugural running of the New York City ePrix on July 15 and 16, against the backdrop of Lower Manhattan on the purpose-built Brooklyn Street Circuit.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Alejandro Agag bono huis jean todt las vegas erace sim race virtual race

Lascia una risposta

 
Pinterest