Audi vince nelle 12 Ore di Sebring

Audi vince nelle 12 Ore di Sebring

18 mar, 2013

Un altro successo storico per Audi
- primo trionfo di una macchina da corsa ibrida a Sebring
- vittoria con doppietta dell’ al debutto negli Stati Uniti
- Fässler / Jarvis / Treluyer vincono la classica di resistenza

Fonte: Audi Motorsport

Ingolstadt, Germania e Sebring, Florida. USA. 17 marzo 2013. Un altro successo sotrico nelle corse per Audi: la R18 e-tron Quattro ha vinto per la prima volta con una macchina da corsa ibrida alle 12 Ore di Sebring, Florida, nella storia della classica di resistenza degli Stati Uniti.

Sulla gestione “provvisoria” delle ultime auto sportive delle LMP1 che dispongono di una sofisticata tecnologia a Sebring, Audi Sport Team Joest ha realizzato un imponente doppietta. Fin dall’inizio, le Audi R18 e-tron Quattro hanno impostato il ritmo e durante tutta la gara un’Audi è stata in testa del gruppo composto da 42 prototipi e GT. Al terzo posto è giunto la Lola-Toyota a cinque giri.

Per dodici ore, le due Audi R18 e-tron Quattro hanno combattuto un feroce duello per la vittoria e ripetutamente si sono superate in una dura battaglia. In totale, la leadership tra le due vetture R18 è cambiata 20 volte. Una rottura nella parte inferiore della vettura n° 1 che alla fine è stata vittoriosa, ha causato qualche mal di testa all’Audi Sport Team Joest. Le riparazioni necessarie sono state eseguite senza alcuna perdita di tempo durante i periodi safety-car.

Nel duello di squadra tra le due vetture degli ultimi vincitori di Le Mans e quella del World Endurance Champions (CH) e Benoît Treluyer (F) più l’esordiente a Sebring Oliver Jarvis (GB), l’ultima ha prevalso per un soffio. Tutti e tre hanno celebrato il loro primo trionfo a Sebring. Per Jarvis, dopo il successo GT con l’Audi R8 GRAND-AM alla 24 Ore di Daytona, questo ha segnato la seconda vittoria in una classica gara di endurance statunitense.

Con un gap di soli 7.679s, Lucas di Grassi (BR), Tom Kristensen (Danimarca) e Allan McNish (GB) hanno completato la doppietta Audi. I 60 secondi di penalità a causa di una collisione con un prototipo sportivo più lento sono stati imposti contro l’Audi R18 e-tron Quattro poco prima della fine della terza ora.

In 14 gare a Sebring con i prototipi di Le Mans, questo ha segnato l’undicesima vittoria assoluto Audi. Otto volte il marchio dei quattro anelli ha celebrato una doppietta. Il costruttore premium si è piazzatto nel conteggio totale 24 volte sul podio. Dieci volte un’Audi è partita dalla pole position – più sovente di qualsiasi altro produttore nella storia della gara che si tiene dal 1952. L’Audi R8, la R10 TDI e la R15 TDI hanno debuttato celebrando la vittoria a Sebring. Con la prima vittoria di una vettura diesel sportiva nel 2006 e ora il primo trionfo di una macchina da corsa ibrida, Audi ha ottenuto due vittorie storiche. Inoltre Audi ha preso il primo podio e la prima vittoria in una gara sportiva a Sebring, usando regolarmente la pista in Florida per preparare le 24 Ore di Le Mans.

Questa volta, l’Audi Sport Team Joest resterà a Sebring dopo la gara per i test con l’Audi R18 e-tron Quattro, che è stata sottoposta ad un ulteriore sviluppo. Resta ancora da vedere se ci sarà un futuro per Audi nella classica di resistenza degli Stati Uniti. Dopo che l’American Le Mans Series (ALMS) e le GRAND-AM Series si sono fuse per formare il nuovo “United SportsCar Racing” della serie, le auto sportive della LMP1 non potranno correre più a partire dal 2014.

Comunque i fan degli Stati Uniti saranno in grado di vedere l’Audi R18 e-tron Quattro presto di nuovo negli Stati Uniti. Il 22 settembre, il FIA World Endurance Championship (WEC), si recherà in visita il Circuito delle Americhe di Austin (Texas).

Final Results

1 Fässler/Jarvis/Tréluyer (Audi R18 e-tron quattro) 364 laps in 12h 00m11.638s
2 di Grassi/Kristensen/McNish (Audi R18 e-tron quattro) + 7.679s
3 Prost/Heidfeld/Jani (Lola-Toyota) – 5 laps
4 Graf/Luhr/Dumas (HPD-Honda) – 6 laps
5 Beche/Cheng/Belicchi (Lola-Toyota) – 10 laps
6 Tucker/Franchitti/Briscoe (HPD-Honda) – 18 laps
7 Tucker/Hunter-Reay/Pagenaud (HPD-Honda) – 19 laps
8 Kimber-Smith/Zugel/Lux (Zytek) – 22 laps
9 Cheng/Guasch/Ostella (ORECA) – 28 laps
10 Marcelli/Cumming/Johansson (ORECA) – 28 laps

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: 12 ore sebring Audi R18 e-tron quattro Benoît Tréluyer Marcel Fässler olivier jarvis

Lascia una risposta

 
Pinterest