Audi sfortunata nella prima gara del WEC

Audi sfortunata nella prima gara del WEC

22 apr, 2014

I campioni del mondo Audi sono stati sfortunati nella gara di apertura della stagione del

• In due incidenti sono terminate le gara di entrambe

• Il tempo sul giro più veloce in qualifica e in gara per Audi

• Prevista una fase di lavoro intenso prima della seconda gara del WEC tra due settimane

Fonte: Audi Motorsport

 

Ingolstadt, Germania e Silverstone, Gran Bretagna. 20 Aprile 2014. Per Audi, l’ apertura della stagione del (WEC) a Silverstone è iniziata con buone prestazioni, ma la gara si è conclusa in una delusione. Entrambe le Audi R18 e-tron Quattro si sono ritirate a causa di incidenti nei quali nessuno dei piloti è rimasto ferito.

I Campioni del Mondo avevano iniziato la gara in modo veloce. All’inizio della nuova era delle gare di vetture sport disciplinata da stringenti norme di efficienza, Audi ha dimostrato la sua competenza tecnologica nella battaglia contro i due sfidanti. I campioni del Mondo (DK) e (F), nella vettura numero 1 con (BR), hanno siglato il giro più veloce solo nelle qualifiche di sabato. Il giorno dopo (D), a firmato il giro più veloce in gara, dimostrando che la vettura ibrida diesel di Ingolstadt e Neckarsulm è veloce in un singolo giro, nonostante le restrizioni del regolamento.

Nell’emozionante fase iniziale della gara di 6 ore, Lotterer è salito dalla quarta posizione sulla griglia di partenza fino alla testa della gara nel raggio di 22 minuti. La pioggia ha reso le condizioni della pista estremamente critiche nella prima ora. Sulla pista scivolosa, Lucas di Grassi ha perso il controllo della sua auto e si è schiantato nei parapetti. Il pilota ufficiale Audi è riuscito a dirigersi ai box guidando la vettura. Tuttavia, l’ ha scoperto danni alla monoscocca e ha ritirato l’auto numero 1 dalla gara.

Quando André Lotterer è scivolato in una trappola di ghiaia sulla pista bagnata nel giro 34, la vettura n° 2 ha perso quattro giri nelle operazioni di soccorso. Il Campione del Mondo 2012 ha guidato la sua macchina da gara durante 1h 51m di tempo ed era al quarto posto quando l’ho consegnata al suo compagno di squadra (F). Quando la pioggia è diventata più pesante il francese ha ricevuto una versione di pneumatico intermedio dal Michelin. Dodici giri più tardi, Tréluyer, nella veloce curva Copse, è scivolato fuori pista ed ha danneggiato l’anteriore della sua R18 e-tron quattro troppo severamente per rientrare ai box.

Con questo, Audi ha registrato una triste premiere. I Campioni del Mondo 2012 e 2013 non avevano mai sofferto il ritiro di tutte le sue auto da corsa in una delle gare WEC precedenti. L’ultima gara di Sport in cui i danni derivanti da un incidente hanno impedito di finire la gara di Audi è stata la Petit Le Mans a Road Atlanta nella stagione 2011. Con 13 vittorie in 24 gare (percentuale di successo: il 54 per cento) l’R18 è un punto di riferimento nella sua epoca dal 2011.

Per Audi Sport e Audi Sport Team Joest  è iniziata una corsa contro il tempo. In sole due settimane, il secondo round del WEC è all’ordine del giorno a Spa (Belgio). In quel momento, le auto danneggiate n° 1 e n° 2 devono essere preparate da zero. Inoltre, in preparazione delle 24 ore di Le Mans, la terza R18 e-tron quattro, condivisa da Filipe Albuquerque (P) e Marco Bonanomi (I) dovrebbe essere quasi pronta.

 

.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: André Lotterer Audi R18 e-tron quattro audi sport team joest Benoît Tréluyer FIA World Endurance Championship Loïc Duval lucas di grassi Tom Kristensen WEC

Lascia una risposta

 
Pinterest