Audi seconda in Bahrain

Audi seconda in Bahrain

3 dic, 2013

• Audi con la sua R-18 ibrida raggiunge il quindicesimo podio in otto gare
• Fässler/Lotterer/Tréluyer finish finale as runners-up
• Ritiro con problemi per il trio Duval/Kristensen/McNish

Fonte:

Ingolstadt, Germania e , Qatar. 30 novembre 2013. Audi ha concluso l’anno nel FIA () in al secondo posto.

La squadra vincitrice del Campionato del Mondo* ha dovuto ammettere la sconfitta solo per la seconda volta in otto gare e può contare su una stagione sportiva di grande successo.

Fino a poco prima di metà gara, l’ si trovava in una posizione promettente nella gara finale dell’anno della durata di 6 ore.

/ / ( F / DK / GB) nell’, con un distacco di circa 15 secondi, correvano a breve distanza dai leader di Toyota. Poi, al giro 95, Duval ha segnalato un problema nel sistema di trasmissione via radio.

Per la prima volta in 23 gare di cui i vari modelli Audi R18 hanno completato le gare dal 2011, un difetto tecnico l’ha costretto al ritiro.

/ / Benoît Tréluyer (CH / D / F) , successivamente hanno preso il secondo posto lasciato dai loro compagni di squadra.

Dopo 3:33 ore di gara, i commissari in una riunione hanno imposto una penalità drive-through contro Marcel Fässler per un sorpasso in regime di bandiere gialle. Di conseguenza, l’Audi R18 e-tron quattro numero 1 ha perso più di un minuto e, dopo sei ore di gara, ha tagliato il traguardo in seconda posizione.

Al momento di aggiudicarsi questa posizione sul podio, il 15° nella corrente stagione WEC, Audi ha concluso un anno di gare endurance pieno di luci in Bahrain.

L’Audi Sport Team Joest ha deciso sei degli otto turni di gare WEC a suo favore, uno in più rispetto allo scorso anno.
L’ azienda ha festeggiato il secondo successo nel Campionato del Mondo Costruttori* con la sua vettura ibrida sportiva.

Loïc Duval / Tom Kristensen / Allan McNish avevano già vinto in anticipo il Campionato del Mondo piloti* quindi il loro primo ritiro dell’Audi è stato indolore.

I compagni di squadra Marcel Fässler / André Lotterer / Benoît Tréluyer, hanno finito la gara in seconda posizione.

Il team Audi ha concluso una stagione di successo, con la dodicesima vittoria nelle 24 Ore di Le Mans, l’undicesimo successo alla 12 Ore di Sebring nell’American Le Mans Series, ha vinto il trofeo ricco di tradizione a Silverstone, completando l’anno con cinque migliori tempi di qualificazione nel WEC.

Inoltre , Audi ha vinto quest’anno il titolo piloti nel DTM con Mike Rockenfeller e la classifica a squadre con l’Audi Sport Team Phoenix.

Ora la stagione agonistica di Audi è finita, ma la squadra ha da tempo iniziato a prepararsi intensamente per il 2014, quando ci sarà un fondamentale cambiamento nei regolamenti che entreranno in vigore nel WEC e che premieranno la migliore efficienza.

Audi sta sviluppando una vettura completamente nuova per fare il suo debutto nella gara inaugurale della stagione WEC a Silverstone il 20 aprile 2014.

* Fatta salva la pubblicazione ufficiale dei risultati da parte della FIA

Classifica Finale

1 Buemi/Davidson/Sarrazin (Toyota) 199 laps in 6h 01m 15.303
2 Fässler/Lotterer/Tréluyer (Audi R18 e-tron quattro) + 1m 10.585s
3 Conway/Martin/Rusinov (Oreca-Nissan) – 15 laps
4 Brundle/Heinemeier Hansson/Pla (Morgan-Nissan) – 15 laps
5 Lancaster/Reip/Wirdheim (Zytek-Nissan) – 15 laps
6 Baguette/Gonzalez/Plowman (Morgan-Nissan) – 17 laps
7 Cheng/Ihara/Nicolet (Morgan-Nissan) – 19 laps
8 Dolby/Giroix/Kerr (Oreca-Nissan) – 21 laps
9 Bruni/Vilander (Ferrari) – 24 laps
10 Bergmeister/Pilet (Porsche) -24 laps

Ret Duval/Kristensen/McNish (Audi)

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Allan McNish André Lotterer audi motorsport Audi R18 e-tron quattro audi sport team joest Bahrain Benoît Tréluyer Loïc Duval Marcel Fässler Tom Kristensen WEC world endurance championship

Lascia una risposta

 
Pinterest