Audi raggiunge il secondo posto a Spa

Audi raggiunge il secondo posto a Spa

5 mag, 2014

/ / il miglior team Audi

• Primo podio nel per la nuova Audi R18 e- tron quattro

• Tutte e tre le squadre Audi tra le sei migliori

Fonte: Audi Motorsport

 

Ingolstadt, Germania e Spa Belgio. 3 maggio 2014. Il secondo round del FIA World Endurance Championship (WEC) a Spa ha segnato il primo evento di quest’anno in cui i rapporti di forza tra le principali squadre in lotta per la classifica generale della categoria si è iniziato a mostrare, perché questa volta tutte le auto ibride di di tutti e tre i produttori hanno concluso la gara. Audi, davanti a 46.000 spettatori, ha ottienuto il secondo posto con un distacco di 1m 13s 926.

Dopo la sfortuna di Audi nella gara inaugurale della stagione WEC due settimane fa con due ritiri, la seconda gara ha prodotto un quadro più chiaro degli effetti delle nuove norme di efficienza e le sue valutazioni.

Lucas di Grassi (BR) ed i due campioni del mondo Loïc Duval (F) e Tom Kristensen (DK) hanno combattuto e finito la sfida delle 6 Ore di Spa. Mentre la vettura R18 e-tron quattro sport diesel ibrida non riusciva a raggiungere i tempi sul giro delle migliori auto da corsa con motori a benzina, che hanno parametri diversi per quanto riguarda la centralina elettronica da quelli del TDI, Audi ha optato per una strategia diversa. Per risparmiare tempo, l’ ha cambiato le gomme della vettura n° 1 solo ogni due rifornimenti.

Di Grassi/Duval/Kristensen hanno raggiunto il terzo posto a metà gara, combattendo con la Toyota n° 7 per il secondo posto.

Nell’ultimo pit stop si è messa in pratica una decisione pensata in anticipo: 21 minuti prima della fine della gara, Loïc Duval ha dovuto fare rifornimento per la settima volta e tornò con quattro secondi di vantaggio. Egli ha difeso con successo il secondo posto fino al traguardo, con un 6s 935 di vantaggio rispetto alla terza auto classificata.

L’auto n° 2, che ha raggiunto solo il quinto posto, ha subito una gara con battute d’arresto.

Un ricevitore elettrico per il trigger del giro si era separato nella fase iniziale della gara. Come risultato, la R18 e-tron quattro di // (CH/D/F) non poteva più ricevere il segnale dei giri dall’organizzatore dall’inizio della gara.

Poiché questo pulser serve per attivare diversi sistemi, André Lotterer non è stato in grado di utilizzare la potenza full hybrid della sua macchina da corsa fino al la riparazione. Una perdita di pressione in un pneumatico al giro 101 costo alla vettura n° 2 un’altra perdita di tempo.

Al contrario, (P) e (I) hanno raggiunto un buon ritmo. La loro Audi R18 e-tron quattro n° 3 ha testato la variante aerodinamica per le 24 Ore di Le Mans. Allo stesso tempo, l’automobile sportiva ed il rookie Albuquerque al suo debutto nel WEC si è familiarizzato con la sua nuova auto da corsa, mentre Bonanomi, dopo un anno come collaudatore e riserva, ha finito la sua prima gara. In gara, entrambi i piloti Audi hanno migliorato i loro tempi sul giro e, infine, hanno concluso al sesto posto.

Dopo il round di Spa, le squadre del WEC si incontrano di nuovo a Le Mans per la giornata di test del 1° giugno. Due settimane più tardi, l’evento culmine della stagione sarà all’ordine del giorno, le 24 Ore di Le Mans del 14 e 15 giugno, nella quale Audi ha ottenuto dodici vittorie fino ad oggi.

 

La classifica finale

1 Buemi/Davidson/Lapierre (Toyota) 171 laps in 6h 01m 31.675s

2 Di Grassi/Duval/Kristensen (Audi R18 e-tron quattro) + 1m 13.926s

3 Nakajima/Sarrazin/Wurz (Toyota) + 1m 20.861s

4 Dumas/Jani/Lieb (Porsche) – 1 lap

5 Fässler/Lotterer/Tréluyer (Audi R18 e-tron quattro) – 1 lap

6 Albuquerque/Bonanomi (Audi R18 e-tron quattro) – 2 laps

7 Beche/Heidfeld/Prost (Rebellion-Toyota) – 10 laps

8 Canal/Pla/Rusinov (Morgan-Nissan) – 11 laps

9 Dolan/Gené/Tincknell (Zytek-Nissan) – 11 laps

10 Bradley/Howson/Imperatori (Oreca-Nissan) – 12 laps

 

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: André Lotterer audi sport team joest Benoît Tréluyer Filipe Albuquerque lmp1 Loïc Duval lucas di grassi Marcel Fässler Marco Bonanomi spa francorchamps Tom Kristensen WEC world energy championship

Lascia una risposta

 
Pinterest