Audi pronta per la sfida in Bahrain

Audi pronta per la sfida in Bahrain

12 nov, 2014

• Tre gare del nello spazio di quattro settimane

• Estreme richieste sul circuito del

Fonte: Audi Motorsport

 

Ingolstadt, Germania. 10 novembre 2014. Il FIA (WEC) arriva alla fase finale.

Solo 13 giorni dopo la gara in Cina, il settimo appuntamento della stagione segue in Bahrain il sabato, 15 novembre e due settimane dopo, quello finale del calendario. Dopo aver preso la vittoria nel Golfo Persico con il secondo posto nel 2012 e lo scorso anno, Audi punta ancora ad un podio.

Le condizioni del penultimo round del Campionato sono uniche. Il FIA WEC non corre nel deserto in nessun’altra occasione.

La sabbia sulla pista ad alta aderenza cambia spesso le condizioni da un giro all’altro. Inoltre, sono previste grandi differenze di temperatura, pooichè la gara inizia nel caldo pomeriggio alle ore 15.00 e termina alle 21.00, molto tempo dopo il tramonto. Questo confronta gli ingegneri con il difficile compito di creare le migliori condizioni nell’ in queste situazioni contrastanti e con la difficoltà di sviluppare la strategia ottimale degli pneumatici. Ma le temperature dell’aria, nonché la guida nel buio, mettono un importante carico di lavoro sui driver, che richiede la massima concentrazione.

La configurazione della pista del Bahrain International Circuit rappresenta pure una sfida.

Alla fine dei vari lunghi rettilinei, i piloti devono frenare in modo particolarmente duro perché i rettilinei sono tipicamente seguiti da curve molto strette.

I pochi tratti di curve ad alta velocità, dall’altro richiedono un buon carico aerodinamico.

Nel 2012 e nel 2013, Audi ha vinto il campionato piloti e quello dei costruttori nel FIA World Endurance Championship (WEC). Tuttavia, a differenza di questi ultimi anni, il marchio dei quattro anelli nella gara del Fuji di quattro settimane fa non è stata la preda ma bensì il cacciatore.

Al secondo posto nella classifica costruttori, Audi è distaccata da Toyota da 29 punti, mentre ci sono 88 punti in totale ancora da aggiudicare nelle due gare rimanenti.

Nella classifica piloti, i vincitori di Le Mans, , e , sono in svantaggio rispetto i driver Toyota e da 42 punti. In questa classifica, ci sono ancora 52 punti da assegnare prima della fine della stagione.

Audi non lascerà nulla di intentato per mantenere la decisione del titolo aperta fino alla finale.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: André Lotterer Anthony Davidson Audi R18 e-tron quattro Bahrain Benoît Tréluyer Marcel Fässler Sébastien Buemi WEC world endurance championship

Lascia una risposta

 
Pinterest