Agag Fiducioso sulla Stagione 4 e la spinta dei Media

Agag Fiducioso sulla Stagione 4 e la spinta dei Media

11 ott, 2017

Holdings Ltd, titolare dei diritti commerciali della serie elettrica, è “estremamente fiduciosa” per accelerare il valore dei media e l’allargamento della stagione quattro ….

da Sam Smith

Source: E-Racing365

Foto: Formula E

 

9 ottobre 2017. Il fondatore e Amministratore Delegato del , , afferma che la Formula E Holdings Ltd, titolare dei diritti commerciali della serie elettrica, è “estremamente fiduciosa” per accelerare il valore dei media e l’allargamento della stagione quattro.

Agag ha già individuato l’espansione del pubblico della Formula E e la visione attraverso maggiori investimenti nei media per la stagione in corso.

“La visibilità, la portata del campionato, la televisione online – ovunque abbiamo investito molti soldi, molte risorse”, ha detto Agag a E-Racing365. “Fortunatamente, gli azionisti sono estremamente contenti riguardo come sta andando il campionato”.

Formula E investirà pesantemente nella sua produzione televisiva per le prossime quattro stagioni.

Lo scorso mese di luglio ha firmato un accordo con l’attuale host Broadcaster e in una nuova joint venture che vedrà il 50 per cento di più telecamere a bordo pista / pitlane, il 40 per cento di equipaggio di più in loco in ogni gara, una nuova grafica sullo schermo e il raddoppio delle telecamere usate a bordo.

“Vedrai molti prodotti televisivi”, disse Agag. “Penso che il prodotto TV sarà fortemente migliorato già nella Stagione 4. Avremo più telecamere, nuove grafiche.Ci sono molte cose nuove e poi abbiamo delle idee pazzesche che andremo a esporre alla FIA tra poco tempo”.

Formula E sta per annunciare un importante accordo di distribuzione delle sue gare in questo mese.

La stagione quattro non è una “stagione di transizione”

Non c’è una stagione di transizione secondo Agag, che pensa che la Stagione 4 è perfetta per esporre la Formula E ad un pubblico più ampio, prima che un trio di grandi produttori, BMW, Porsche e Mercedes, entrino nella serie a partire dal 2018.

“Non esiste una stagione di transizione”, disse Agag. “Una vittoria nella Stagione 4 è tanto preziosa quanto una vittoria nella Stagione 5 o nella Stagione 3.

“Questo pensiero avviene perché siamo molto giovani e le persone fanno confronti. Se avessimo 45 stagioni, non direi che la stagione 46 è una stagione di transizione.

“Questa è la quarta stagione ed è grande come ogni altra stagione”.

Agag crede anche che la prossima stagione potrebbe anche vedere la lotta più vicina per il campionato.

Le prime tre stagioni del campionato emergente sono state caratterizzate da finali di stagioni incredibilmente stretti, con ogni titolo che è stato in bilico fino all’ultima gara e nelle prime due stagioni fino al giro finale.

“La cosa fantastica con la Stagione 4 è che la tecnologia superiore delle squadre con questa macchina di nuova generazione è in cima, ma i seguitori stanno recuperando, quindi potrebbe essere la nostra stagione più incerta riguardo il risultato”, ha detto.

 

In English

Agag Confident on Season Four Media Push

Formula E Holdings Ltd, the commercial rights holder of the all-electric series, is ‘extremely bullish’ about accelerating the media value and outreach in Season Four….

by Sam Smith October 9, 2017

Source: e-racing365

Photo: Formula E

FIA Formula E Championship founder and Alejandro Agag says Formula E Holdings Ltd, the commercial rights holder of the all-electric series, is “extremely bullish” about accelerating the media value and outreach in Season Four.

Agag has already pinpointed expanding the Formula E audience and viewership through more investment in media for the season ahead.

“The viewership, reach of the championship, TV, online – everywhere we’ve invested a lot of money, a lot of resources,” Agag told e-racing365. “Luckily, the shareholders are extremely bullish about how the championship is going.”

Formula E will invest heavily in its TV production over the next four seasons.

Last July saw a deal struck with existing host broadcaster Aurora Media and North One in a new co-venture that will see 50 percent more trackside/pitlane cameras, 40 percent more crew on-site at each race, new-look on-screen graphics and double the on-board cameras used.

“You are going to see a lot of TV product,” Agag said. “I think the TV product is going to be strongly enhanced already in Season Four. We’ll have more cameras, new graphics.

“There’s a lot of new stuff going on and then we have some crazy ideas that we’re going to discuss with the FIA shortly.”

Formula E is set to announce a major distribution deal for its races later this month.

Season Four not a “Transition Season”

There’s no such thing as a transition season according to Agag, who thinks that Season Four is perfect for exposing Formula E to a larger global audience before a trio of major manufacturers, BMW, Porsche and Mercedes, come in to the series beginning in 2018.

“It [a transition season] doesn’t exist,” Agag said. “A win in Season Four is as valuable as a win in Season Five or Season Three.

“The thing is, because we’re so young, people make comparisons. If we had 45 seasons, you wouldn’t say that season 46 is a transition season.

“This is Season Four and it’s as big as any other season.”

Agag also believes the coming season could also see the closest-ever fight for the championship.

The first three seasons of the emerging championship were characterized by incredibly tight season finales, with each title going down to the last race, and in the first two seasons the final lap.

“The cool thing with Season Four is that the technology of the top team with this generation one car is peaking, but the followers are catching up, so it might be our closest season yet,” he said.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Alejandro Agag Aurora media ceo FIA Formula E Championship formula e formula e holdings limited North One

Lascia una risposta

 
Pinterest