ABT Schaeffler Audi Sport ha vissuto un ePrix da dimenticare

ABT Schaeffler Audi Sport ha vissuto un ePrix da dimenticare

21 mag, 2017

Fonte:

All’ePrix nel cuore di Parigi, ABT Schaeffler Audi Sport ha vissuto un giorno da dimenticare. Dopo aver conquistato tre podi di fila, il team, per la prima volta dal maggio 2015, non ha fatto punteggio in un’intera giornata di Formula E. In sole tre settimane, le tappe di casa per la squadra si terranno a Berlino, dando al team la possibilità di rimediare al risultato di oggi.

Lo considero chiuso e superato e guardo avanti.

Così ha tagliato corto sull’evento il vice campione che, secondo in classifica e vincitore dell’ePrix di Parigi dell’anno scorso, si è ritirato, ha totalizzato zero punti ed è stato costretto a guardare il vincitore Sébastien Buemi guadagnare terreno nella classifica generale. Dopo la prima metà della stagione, il pilota brasiliano ha ora un deficit di 43 punti.

Partito solo in tredicesima posizione dopo una difficile qualificazione, Lucas di Grassi è rimasto incastrato in una collisione con un rivale al sedicesimo giro e ha perso qualche posizione. Di conseguenza, dopo il pit stop obbligatorio con il cambio macchina, il suo team lo ha rimandato fuori troppo presto, facendogli scontare una penalità drive-through. Inseguendo l’obiettivo di fare punteggio di velocità, di Grassi ha toccato il muro ed è stato costretto a ritirarsi – chiudendo per la prima volta nella stagione una gara a punteggio zero.

È stato un giorno da dimenticare. Tutto quello che poteva andare storto per me e per il team, è andato storto,

ha commentato Lucas di Grassi

Ovviamente, ora faremo un’indagine attenta, ma poi ci passeremo sopra, terremo la testa alta e attaccheremo ancora. Si avvicina la nostra gara in casa, con le due corse in Germania. Ci riproponiamo di tornare ancora più forti. Abbiamo dimostrato più di una volta che possiamo farlo.

Uno dei protagonisti segreti del secondo ePrix parigino che si è di nuovo distinto di fronte al pubblico e in uno scenario emozionante, è stato Daniel Abt – fino a pochi metri dalla linea del traguardo. Con grandi manovre di sorpasso, il pilota tedesco ha combattuto spingendosi avanti dalla sedicesima posizione alla partenza fino al sesto posto quando un guasto nel sistema di gestione della batteria ha fatto fermare la sua auto dietro la safety car, mezzo giro prima della fine. Sarebbe stato il quinto risultato di fila nella rosa dei primi sette per Abt.

Ho visto di tutto fino ad ora, ma a quello che è successo oggi non ci posso credere: ho fatto un’ottima corsa, recuperato dieci posizioni e sono arrivato a un pelo dalla bandiera bianca e nera – un momento davvero amaro.

È comprensibile che il Direttore del team Hans-Jürgen Abt abbia dovuto rincuorare i suoi due piloti dopo la corsa.

Ovviamente, siamo tutti depressi in questo momento – i piloti come gli ingegneri e i meccanici. Ma abbiamo alle spalle molti grandi successi e andremo oltre l’intoppo di oggi. Spero che con oggi abbiamo esaurito la quota di sfortuna della stagione e che ci rivarremo presto.

La prossima tappa del tour mondiale di Formula E sarà la gara di Berlino e ABT Schaeffler Audi Sport correrà in casa. L’evento all’ex aeroporto Tempelhof sarà un “doppio titolo”: i fan assisteranno a due giorni di corsa identici, sabato e domenica, con giri di prova, qualificazioni e gare. Lucas di Grassi e ABT Schaeffler Audi Sport sono anora al secondo posto nella classifica dei piloti e dei team. A Berlino saranno premiati i 58 punti complessivi, compresi i punti supplementari.

La settima delle dodici tappe di questa stagione avrà inizio il 10 giugno alle 16:00 e sarà trasmessa in diretta in Germania da DMAX. Sempre DMAX trasmetterà in diretta l’ottava tappa, che inizierà sempre alle 16:00 l’11 giugno.

 

In English

ABT Schaeffler Audi Sport experiences ePrix to forget

At the ePrix in the heart of Paris ABT Schaeffler Audi Sport experienced a day to forget. Having most recently clinched three podium positions in a row, the team, for the first time since May 2015, scored no points on a Formula E race day. In just three weeks’ time the squad’s home rounds will be held in Berlin, giving the team the chance to quickly make up for today.

Consider it over and done with and look ahead.

This is how vice-champion Lucas di Grassi, who as the runner-up in the standings and last year’s winner at Paris retired, scored no points and was forced to watch winner Sébastien Buemi gain further ground in the overall classification, summed up the event in a nutshell. After the first half of the season the Brazilian now has a 43-point deficit.

Having started only from position 13 after a difficult qualifying, Lucas di Grassi became entangled in a collision with a rival on lap 16 and lost a few positions. Subsequently, following the mandatory pit stop with the car change, his team sent him back out too early, which earned the South American a drive-through penalty. In pursuit of the fastest race lap di Grassi finally touched the wall and was forced to retire – finishing his first race out of the points this season.

This was absolutely a day to forget. Everything that could have gone wrong with me and the team went wrong,

says Lucas di Grassi.

Obviously, we’re now going to do a decent analysis, but then we’ll shrug it off, hold our heads up high and attack again. Our home round with two races in Germany is coming up. Our aim is to come back even stronger. We’ve shown more than once that we can do that.

One of the secret stars of the second ePrix in Paris that was again held in front of a full house and in an impressive setting was Daniel Abt – up until a few metres in front of the finishing line. With great overtaking manoeuvres, the German battled his way forwards from grid position 16 to sixth place before a fault in the battery management system (BMS) caused his car to stop behind the safety car half a lap before the finish. It would have been the fifth top-seven result in succession for Abt.

I’ve seen a lot before, but today I couldn’t believe it: I had a great race, made up ten positions and almost saw the black and white flag – that was a bitter moment.

That Team Director Hans-Jürgen Abt had to give some encouragement to his two drivers after the race is understandable.

Obviously, we’re all in low spirits at the moment – the drivers as well as all the engineers and mechanics. But we’ve had many great successes and are going to get over a setback like the one we had today as well.  I hope that now we’ve used up all the misfortune for this season and will strike back soon.

The next stop on Formula E’s world tour will be ABT Schaeffler Audi Sport’s home round in Berlin. The event at the former Tempelhof airport will be a ‘double header’: the fans are going to witness two identical race days on Saturday and Sunday with free practice, qualifying and the race. Lucas di Grassi and ABT Schaeffler Audi Sport continue to rank in second place of the drivers’ and teams’ classifications. 58 points, including additional points, will be awarded in Berlin.

Round seven of twelve this season will start on 10 June at 16:00 and be broadcast live in Germany by DMAX, just like round eight that will start at 16:00 as well on 11 June.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: ABT Schaeffler Audi Sport Hans Jürgen Abt lucas di grassi

Lascia una risposta

 
Pinterest