UKH2Mobility valuterà il potenziale dell’idrogeno nel Regno Unito

UKH2Mobility valuterà il potenziale dell’idrogeno nel Regno Unito

19 gen, 2012

Nuove azioni del governo e un programma inter-industriale per rendere i viaggi alimentati a idrogeno nel una realtà

Fonte: Department for Business, Innovation and Skills

Londra, 18 gennaio 2012. Il ministro ha annunciato oggi che è stato lanciato un progetto molto innovativo per garantire che il Regno Unito sia ben posizionato al momento della diffusione commerciale di veicoli a celle a combustibile a idrogeno elettrici.

Il nuovo programma – – valuterà il potenziale dell’idrogeno come carburante per veicoli ad ultra basse emissioni di carbonio nel Regno Unito prima di sviluppare un piano d’azione per anticipare le esigenze dei consumatori nel 2014/15. Il programma ha lo scopo di:

  • Analizzare nel dettaglio il caso specifico del Regno Unito per l’introduzione di veicoli a idrogeno elettrici come elemento di una serie di soluzioni per decarbonizzare il trasporto su strada e quantificare i benefici potenziali delle riduzioni delle emissioni.
  • Riesaminare gli investimenti necessari per commercializzare la tecnologia, comprese le infrastrutture di rifornimento.
  • Identificare ciò che è necessario per rendere il Regno Unito un leader mondiale nella produzione di celle a combustibile a idrogeno veicoli elettrici, aprendo così la strada a opportunità economiche nel Regno Unito, attraverso la creazione di nuovi posti di lavoro e la stimolazione delle economie locali.

Il gruppo riunisce tra i suoi partecipanti il governo e i gruppi industriali operanti nel settore dell’energia, del gas, delle infrastrutture e tutto il settore manifatturiero dell’auto.
Tutti i partecipanti hanno firmato un Memorandum of Understanding in cui accettano di condividere le loro conoscenze e competenze.

Parlando in occasione del lancio di UKH2Mobility, Mark Prisk ha dichiarato:
“Il Regno Unito si sta dimostrando un mercato chiave per i primi veicoli a bassissima emissione con un numero crescente di veicoli elettrici e ibridi plug-in che appaiono ogni giorno sulle nostre strade. Il governo sostiene questo mercato, investendo 400 milioni di sterline per sostenere lo sviluppo, la promozione e la diffusione di questi veicoli.
I veicoli elettrici a celle a combustibile sono sempre più riconosciuti come una delle opzioni praticabili mentre ci muoviamo verso un futuro in cui l’automobilismo dovrà usare meno combustibili fossili. Le celle a combustibile alimentate a idrogeno sono altamente efficienti, possono essere alimentate in pochi minuti, i viaggi hanno una autonomia equivalente a un motore a combustione convenzionale e hanno zero emissioni dal tubo di scappamento.
Questo paese ha un certo numero di società di classe mondiale che stanno sviluppando tecnologie emozionanti sia per l’energia a idrogeno che nel settore automobilistico ed è di vitale importanza che noi identifichiamo ciò che è necessario per rendere queste vetture una proposta realistica per i consumatori del Regno Unito.
UKH2Mobility riunirà la conoscenza del settore per affermare il Regno Unito come un protagonista di livello mondiale nella produzione e nell’uso di veicoli a idrogeno elettrici e le infrastrutture di supporto.”

, vice presidente per la progettazione dei veicoli e Sviluppo di Nissan, ha dichiarato: “Questo è un passo importante per il settore automobilistico verso lo sviluppo di tecnologie pulite e la mobilità a zero emissioni. Si compiranno molti passi fondamentali per la distribuzione commerciale dei veicoli elettrici alimentati a idrogeno che potrebbero rappresentare un grande segmento del mercato del Regno Unito nei prossimi anni. Con questo elenco completo dei partner possiamo essere certi di avere tutte le conoscenze necessarie per fare di UKH2 Mobilità uno studio esauriente e credibile “.

, vice presidente regionaleLiquid Bulk/Generated Gases–Europe, Air Products, ha dichiarato: “Questo progetto riunisce i principali fornitori di infrastrutture di idrogeno, in prima linea nella diffusione mondiale, con l’obiettivo comune di sostenere l’introduzione del trasporto di idrogeno in tutto il Regno Unito. Il settore delle infrastrutture per l’idrogeno ha lavorato per un certo numero di anni per sviluppare il trasporto a idrogeno nel Regno Unito. Siamo molto lieti che i progressi compiuti siano stati riconosciuti dal Governo in questa iniziativa molto innovativa che sposta l’attenzione dalla ricerca e sviluppo alla distribuzione nell infrastrutture per l’idrogeno.
Lavorando insieme con il Governo e le case automobilistiche, siamo in grado di sostenere la creazione di una infrastruttura di trasporto a idrogeno che ridurrà drasticamente le emissioni nocive dei veicoli e farà avanzare il Regno Unito verso un sistema di trasporto a zero carbonio”.

Dr. , Chief Executive di Intelligent Energy, ha dichiarato: “Il H2Mobility del Regno Unito è una task force molto innovativa nel settore. Il suo compito è quello di far rimboccare le maniche a tutti e garantire che il Regno Unito sia ben posizionata per la diffusione commerciale di veicoli a celle a combustibile a idrogeno dal 2014/15 come parte di un mix bilanciato di trasporti. I veicoli a celle a combustibile, l’immagazzinamento e la tecnologia di rifornimento sono già disponibili oggi e funzionano! Ora dobbiamo vedere come possiamo rendere questi elementi, insieme alle infrastrutture per il rifornimento di idrogeno, il mezzo più efficace per permettere al Regno Unito di sfruttare appieno l’idrogeno come carburante per i trasporti; stimolando investimenti interni, la crescita del PIL e la protezione e la creazione di nuovi posti di lavoro.”

UKH2Mobility fornirà la sua valutazione del potenziale dell’idrogeno come carburante per i trasporti entro la fine del 2012. Se i risultati saranno positivi, un piano d’azione sarà sviluppato per compiere i passi necessari per rendere il Regno Unito pronto per essere uno dei primi mercati per l’introduzione commerciale globale di veicoli elettrici a idrogeno.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Henri Winand Jerry Hardcastle Mark Prisk Michaelis Kevin regno unito UKH2Mobility

Lascia una risposta

 
Pinterest