Mazda Atenza e Mazda Taiki debuttano al 40° Tokyo Motor Show

Mazda Atenza e Mazda Taiki debuttano al 40° Tokyo Motor Show

2 ott, 2007

- In esposizione anche la nuova Hydrogen RE Hybrid  -

Hiroshima, Giappone. 2 ottobre 2007. Al 40° Motor Show di Tokyo*1 Mazda Motor Corporation (Mazda) presenterà la nuova Mazda Atenza, che sarà a breve lanciata in Giappone, la concept car Mazda Taiki, equipaggiata con una nuova generazione del motore rotativo, la nuova Mazda Premacy Hydrogen RE Hybrid, una serie di motori orientati al futuro, e una varietà di tecnologie di sicurezza e per l’ambiente.

Il tema scelto da Mazda per il salone è “Zoom-Zoom sostenibile – showroom di Mazda oggi e in futuro” . E’ questa la linea che sarà seguita dalla nuova affascinante seconda generazione dei prodotti Zoom-Zoom e dalle tecnologie orientate al futuro per riflettere le ricerche e i piani di sviluppo a lungo termine e per supportare il programma “Zoom-Zoom Sostenibile”, la visione a lungo termine di Mazda per lo sviluppo tecnologico, annunciato la scorsa primavera.

La nuova Mazda Atenza è stata già esposta in anteprima al Salone di Francoforte, che si è svolto il mese scorso in Germania, suscitando grande interesse tra giornalisti e visitatori. Questo modello, che realizza un passo avanti nel combinare piacere di guida e prestazioni ambientali, racchiude la più recente filosofia costruttiva di Mazda e offre il massimo nell’esperienza di viaggio, proponendosi come una straordinaria interpretazione dell’evoluzione Zoom-Zoom di Mazda. Al Motor Show di Tokyo ne verrà esposto in anteprima assoluta un modello più sportivo ed elegante.

Mazda Taiki continua l’evoluzione del tema stilistico Nagare, con una nuova interpretazione che va ad aggiungersi alle precedenti concept car  Mazda Nagare, Mazda Ryuga, e Mazda Hakaze. Quarto modello di questa serie, Mazda Taiki spinge ulteriormente in avanti e definisce il tema tramite una fusione del concetto di stile Nagare (flusso) e di tecnologie reali, come una nuova generazione del motore rotativo e migliori prestazioni aerodinamiche. Mazda Taiki fissa un nuovo ideale per le vetture sportive del futuro con motore anteriore e trazione posteriore.

La nuova Premacy Hydrogen RE Hybrid è equipaggiata con un motore rotativo ad in posizione trasversale, che adotta il sistema dual-fuel /benzina di Mazda. Il sistema ibrido converte l’energia dalla combustione dell’ in elettricità, che poi utilizza per alimentare il motore elettrico. Questo veicolo promuove un utilizzo pratico del sistema grazie a un’estesa autonomia con l’alimentazione ad , migliori prestazioni di guida e di costruzione. Nel 2008 è previsto l’inizio dei programmi leasing.

Nella decade successiva al 2010, Mazda rivedrà tutte le sue famiglie di motori, con l’intento di realizzare lo “Zoom Zoom Sostenibile”, con l’enfasi sulle migliori prestazioni di consumo ed emissioni, combinate con superiori prestazioni di guida. Questa nuova generazione di motori sarà in esposizione al Motor Show di Tokyo, assieme alle tante tecnologie attualmente in fase di sviluppo finalizzate alla realizzazione di un trasporto sostenibile.

Mazda offre un’esperienza di guida esaltante con vetture che si propongono come punto di riferimento per le prestazioni più divertenti della compagnia, unitamente a un eccellente comportamento ambientale e di sicurezza. I visitatori avranno la possibilità di provare la Mazda RX-8 Hydrogen RE in un’apposita area dedicata ai veicoli ad energia pulita.

*1 Il 40° , che ha sede alla Makuhari Messe, nella Prefettura di Chiba, osserverà il seguente calendario: Mercoledì 24 Ottobre e Giovedì 25 Ottobre Giornate Stampa; Venerdì 26 Ottobre Giornata Riservata agli Ospiti. Undici i giorni di apertura al pubblico, da Sabato 27 Ottobre a Domenica 11 Novembre.

Lista dei principali modelli esposti

Novità Concept car Mazda Taiki (première mondiale), Mazda Nagare, Mazda Ryuga, Mazda Hakaze
  Modelli previsti per la commercializzazione o leasing Nuova Mazda Atenza (première giapponese)
    Nuova Mazda Premacy Hydrogen RE Hybrid (première mondiale)
Nuove Tecnologie MZR 2.5L, MZR 1.3L Ciclo Miller , MZR 2.0L DISI e i modelli in sezione e un touch panel del motore RENESIS
  Modello in sezione della nuova generazione del motore benzina I-4 a iniezione diretta
    Modello in sezione della nuova generazione del motore Clean Diesel
    Modello in sezione della nuova generazione RENESIS (Motore Rotativo 16X)
    Modello in sezione del motore con il sistema di minimo intelligente SIS (Smart Idle Stop System)
    Tecnologia dei sistemi di trasporto intelligenti ITS (Intelligent Transport Systems)
Modelli attualmente sul mercato Nuova Demio, Premacy, MPV, Mazdaspeed Axela, CX-7, Roadster con hardtop ripiegabile, RX-8 e altri

In totale saranno esposte 23 vetture. Nella conferenza stampa del 24 Ottobre, verranno mostrati 17 veicoli.

Prodotti in esposizione

1. Novità

Nuova Mazda Atenza

La nuova Mazda Atenza, di imminente lancio sul mercato, racchiude la più recente filosofia costruttiva di Mazda: Zoom-Zoom Evolution. Oltre alle migliori prestazioni ambientali e di sicurezza, il nuovo modello evidenzia un “carattere Mazda” più risoluto nel suo design, nelle prestazioni dinamiche, nella sua realizzazione e nella sua maestria di costruzione. Offre un’esperienza di viaggio ad alta velocità sulle lunghe distanze con un’aerodinamica al vertice della classe, dotazioni di sicurezza d’avanguardia ed eccellenti caratteristiche di guida.

La vettura verrà offerta con tre tipi di carrozzeria: berlina 4 porte, hatchback 5 porte (Sport) e station wagon (Sport Wagon). Il nuovo motore benzina MZR2.5L — sviluppato a partire dall’attuale unità MZR2.3L benzina — produce più coppia nelle gamme d’impiego più frequenti, un comportamento più lineare in termini di risposta e accelerazione, e un funzionamento caratterizzato da consumi più contenuti. Il design dell’esterno e degli interni crea un carattere più sportivo unitamente a una sensazione di piacevole emozione e di qualità. Al Motor Show di Tokyo, verrà presentata per la prima volta una versione più sportiva con paraurti aerodinamici anteriori e posteriori più grandi, una griglia sportiva e spoiler laterali. La vettura adotta sofisticate tecnologie di sicurezza, compreso il Sistema di Monitoraggio Posteriore della Vettura, una première assoluta per una vettura giapponese, e il CF-Net (Cross Functional-Network) un sistema di gestione multiplo che prevede un controllo integrato di impianto audio, climatizzatore e altri sistemi attraverso un’operazione semplice e omogenea che minimizza il movimento della linea visiva del guidatore. 

Mazda Taiki

Mazda Taiki riflette una possibile direzione per una futura generazione di vetture sportive Mazda che persegue l’obiettivo di creare una società sostenibile. Quarta concept car della serie Nagare, Mazda Taiki evolve ulteriormente il tema del “flusso” per determinare una presenza mozzafiato che la distingue nettamente come passo successivo di questa serie, ed esprime visivamente l’atmosfera – taiki in lingua giapponese – che circonda la terra con il suo manto protettivo. Le proporzioni di base iniziano con la forma di un coupé allungato, con motore anteriore e trazione posteriore, sbalzi ridotti, e la sensazione liberatoria di un tetto completamente in vetro. La sfida per creare “un design che esprima visivamente il flusso dell’aria” è stata ispirata da una coppia di Hagoromo – le vesti fluenti che, nella leggenda giapponese,  permettono a una fanciulla celeste di volare – che galleggiano all’indietro nel cielo. Ispirata dal koinobori giapponese – i festoni decorativi a forma di carpa – la nozione di creare un Air-tube diventa il concetto per il design interno. In base a ciò, dal cruscotto e dai sedili fino al rivestimento porta, lo spazio interno crea la sensazione dinamica che il flusso del vento sia visivamente dipinto. Centrate sulle prestazioni del motore rotativo sportivo che è un sinonimo stesso del nome Mazda, le tecnologie previste per la Mazda Taiki comprendono la nuova generazione RENESIS (motore rotativo 16X), che stabilisce nuovi standard per le prestazioni ambientali e le prestazioni di guida, l’impostazione del motore anteriore e trazione posteriore, una specifica configurazione due posti, e il pacchetto rotativo Mazda sportivo, che garantisce un’immagine di leggerezza. L’effetto integra perfettamente il tema del design per realizzare uno straordinario comportamento aerodinamico.

 Nuova Mazda Premacy Hydrogen RE Hybrid

Rispetto alla Mazda RX-8 Hydrogen RE, la nuova Premacy Hydrogen RE Hybrid vanta una potenza superiore del 40%, che assicura migliori prestazioni in accelerazione e un’estesa autonomia con l’alimentazione a idrogeno di circa 200 km, il doppio della RX-8 Hydrogen RE. E’ pure aumentata la capacità di seduta, per ospitare cinque passeggeri adulti, unitamente a un maggiore spazio per i bagagli. Il motore rotativo a idrogeno ha una nuova disposizione, trasversale invece che longitudinale, ed è stata migliorata la resistenza aspirazione/scarico e l’efficienza della combustione per erogare un elevato livello di potenza su un’ampia gamma di giri motore. Il sistema ibrido utilizzato per il motore rotativo a idrogeno converte in modo efficace l’energia dalla combustione dell’idrogeno in elettricità che alimenta il motore elettrico. Grazie ai progressi nella tecnologia di alimentazione elettrica, il sistema realizza un’alta efficienza energetica e una rapidità di risposta, che vanno ad aggiungersi a un consumo ridotto. L’accelerazione scatta all’istante nel momento in cui si preme il pedale, creando una sensazione di potenza diretta.

Per le parti interne in plastica e il tessuto dei sedili viene utilizzato il materiale Mazda Biotech*2 per accelerarne la ricerca e lo sviluppo per l’impiego commerciale.

2. Tecnologie 

Future tecnologie motoristiche

Nuova generazione del motore benzina I-4 a iniezione diretta

Con la nuova generazione del motore 2L benzina, Mazda punta a un incremento delle prestazioni dinamiche tra il 15% e il 20% e a una riduzione dei consumi del 20% (secondo una comparazione interna con l’attuale motore 2L). Particolare attenzione è stata posta sull’iniezione diretta, il controllo della combustione, la tecnologia della fasatura variabile delle valvole e la tecnologia di purificazione delle emissioni per ridurre tutte le perdite di energia e aumentare l’efficienza termica. In più, Mazda sta sviluppando un nuovo catalizzatore, utilizzando la nano-tecnologia*3 che migliora contemporaneamente la capacità di pulizia delle emissioni e riduce il volume del metallo prezioso richiesto nel catalizzatore a tre vie.

 

Nuova generazione del Diesel Pulito

Sviluppando la nuova generazione del motore 2.0L diesel, Mazda guarda soprattutto alle emissioni per rispettare standard globali e una riduzione dei consumi più severi di oltre il 10%. Persegue inoltre quel tipo di prestazioni che consentano una guida priva di stress fino ai più alti regimi del motore. Per realizzare questi obiettivi, Mazda punta all’iniezione diretta piezo elettrica che consente l’iniezione multistadio, la riduzione di peso e dimensioni di ogni componente alternativo e rotativo e del monoblocco in alluminio. E’ stato adottato un turbocompressore a doppio stadio per garantire coppia elevata nella gamma dei bassi regimi e una migliore risposta in accelerazione. Vengono inoltre utilizzate le più avanzate tecniche del catalizzatore, come un catalizzatore ad alta efficienza per bruciare il particolato.

Nuova generazione RENESIS (Motore Rotativo 16X)

Con lo sviluppo della nuova generazione RENESIS, Mazda compie una profonda revisione delle dimensioni del motore compreso l’involucro trocoidale del rotore, adottando una corsa più lunga e una cilindrata maggiore di 1600cc (800cc x 2) per innalzare l’efficienza termica e la coppia boost su tutti i giri del motore. Utilizzando la filosofia progettuale Hydrogen RE di un sistema di iniezione diretta e di un involucro laterale in alluminio, oltre a diverse altre misure, Mazda spinge ulteriormente i meriti del motore rotativo, in particolare il peso ridotto e le dimensioni compatte.

SISS (Smart Idle Stop System)

Il sistema di minimo intelligente SIS di Mazda riavvia il motore senza utilizzare un motore elettrico. Il sistema inietta carburante direttamente nei cilindri mentre il motore è in condizioni stazionarie e accende il carburante per creare sul pistone una forza verso il basso che serve ad avviare il motore, con un risparmio di circa il 10% sul consumo, calcolato nella modalità “10.15” in Giappone, oltre al vantaggio di riavviare il motore in modo rapido e silenzioso.

Tecnologie di Sicurezza

Sistema di Monitoraggio Posteriore del veicolo (Installato sulla nuova Mazda Atenza)

Sensori radar sugli angoli posteriori destro e sinistro della carrozzeria rilevano l’avvicinamento di un veicolo nell’area cieca dietro i montanti centrali. Il sistema è attivo quando si viaggia 60 km/h e a velocità superiori.

Sistema multi-controllo CF-Net (Cross Functional-Network) (Installato sulla nuova Mazda Atenza)

Un display centralizzato sopra il pannello strumenti, vicino alla linea visuale del guidatore e i comandi sul volante a portata di mano dello stesso consentono una gestione facile e integrata del sistema audio, del climatizzatore, del trip computer e degli altri sistemi.

Sistema di controllo del rollio (Installato sulla Mazda CX-9 in Nord America)

Il sistema mantiene un comportamento stabile del veicolo verificando l’angolo di rollio assoluto ed ogni movimento connesso attraverso una combinazione di informazione sui movimenti di rollio del veicolo forniti dal sensore del grado di rollio, e i dati sull’angolo di sterzo, forza G laterale, rapporto di imbardata e velocità del veicolo forniti dal sistema di controllo dinamico della stabilità DSC (Dynamic Stability Control).

Tecnologia di assistenza alla guida coordinata con l’infrastruttura del trasporto

(Test di verifica ITS sulle strade pubbliche nel 2008)

Mazda partecipa a un test ITS*4 sulle strade pubbliche in programma a Hiroshima che si svolge sotto gli auspici di un’organizzazione che coinvolge istituzioni governative, commerciali e universitarie. Il test è previsto entro quest’autunno. Mazda è incaricata di sviluppare un sistema di navigazione di supporto all’ITS per questo test e di raccogliere e analizzare i dati dei sistemi installati su diverse decine di veicoli Mazda. Svilupperà inoltre un sistema di supporto del guidatore connesso con l’infrastruttura stradale che consentirà al guidatore stesso di ricevere informazioni importanti dai sensori, dai segnali luminosi e da altre apparecchiature installate sulla strada. Il supporto comprende anche un sistema “righ-turn” per  evitare la collisione, e un sistema per evitare il tamponamento quando si è fermi ai semafori o agli stop. Mazda sta attivamente promuovendo questo tipo di interfaccia uomo-veicolo e l’approccio alla tecnologia di controllo.

*4 Intelligent Transport Systems

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: idrogeno mazda motore a idrogeno premacy salone di tokyo tokyo motor show

Lascia una risposta

 
Pinterest