Aston Martin Rapide S ad Idrogeno

Aston Martin Rapide S ad Idrogeno

15 ago, 2013

ad idrogeno è la star della questo week-end

Fonte: Midland Automobile Club e Shelsley Walsh Speed Hill Climb

Shelsley Walsh, Gran Bretagna. 13 agosto 2013. L’Aston Martin Lagonda è stata messa a punto per dimostrare la validità della propulsione ad idrogeno con la versione Rapide S alle celebrazioni del Centenario di Shelsley Walsh, questo fine settimana del 17 e 18 agosto.

La vettura ha gareggiato in due gare di 24 Ore al Nurburgring in aprile come eventi shakedown prima di entrare nell’ADAC Zurich 24h del Nurburgring del 19/20 maggio scorsi, dove è stata pilotata da un pilota del team che includeva l’Amministratore Delegato Aston Martin Dr. .

Durante la gara, il dottor Bez è diventato la prima persona al mondo a completare un giro di gara senza nessuna emissione di CO2 del famoso Nurburgring Nordschliefe, percorrendo i quasi 40 km alimentato esclusivamente da idrogeno puro, prima che la vettura da corsa abbia ripristinato il sistema di alimentazione a benzina quando la pressione dell’idrogeno è scesa al di sotto del livello minimo.

Dopo Nurburgring l’auto ha fatto un giro dimostrativo a Le Mans poco prima delle 24 ore, ma non è stata guidata in gara in nessun’altra parte del mondo, fino a questa salita di Shelsley Walsh.

L’Aston Martin Rapide S dispone di uno speciale motore biturbo da 6,0 litri, V12 bi-fuel idrogeno/benzina sviluppato da Aston Martin in collaborazione con lo specialista austriaco dei motori a combustione interna alimentati ad idrogeno GmbH. E’ la prima auto da corsa ad essere approvata dalla FIA per l’alimentazione con l’idrogeno, anche se utilizzerà solo benzina a Shelsley Walsh.
Foto:
Aston Martin Rapide S ad Idrogeno
Fonte: Aston Martin

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Alset Aston Martin Rapide S motore a idrogeno Shelsley Walsh Ulrich Bez

Lascia una risposta

 
Pinterest