Opel amplia e potenzia la propria gamma GPL

opel_zafira_tourer_14

20 gen, 2012

Nuovi modelli gpl-tech economici e potenti ampliano l’offerta Opel di combustibili alternativi

  • 5 porte, Sports Tourer e Meriva ora disponibili con motori 1.4 gpl-tech Turbo
  • Corsa 1.2 gpl-tech, sul mercato dall’estate 2011
  • La tecnologia gpl-tech debutterà su e Insignia nell’autunno 2012
  • Spese di carburante ridotte oltre il 40%, emissioni inferiori del 15% rispetto agli analoghi motori benzina

Fonte: Opel

Rüsselsheim, gennaio 2012. Opel amplia e potenzia la propria gamma a Gas Petrolio Liquefatto (GPL).
Adesso è infatti possibile ordinare Astra 5 porte, Astra Sports Tourer e Meriva con il nuovo motore 1.4 gpl-tech Turbo, potente e allo stesso tempo economico.

Questo propulsore può funzionare in modalità GPL e benzina ed è disponibile con due livelli di potenza: da 103 kW/140 cv con 200 Nm di coppia su Astra berlina e Sports Tourer e da 88 kW/120 cv (175 Nm) su Meriva. In modalità GPL, le emissioni di CO2 di questo motore a norma Euro 5 nel ciclo misto sono pari a soli 124 g/km per Meriva, 129 g/km per Astra 5 porte e 132 g/km per Astra Sports Tourer.

La tecnologia gpl-tech applicata all’unità 1.4 Turbo consente di coniugare alla perfezione il piacere di guida e la dinamica di un motore turbo alla economicità tipica del GPL.
Infatti le versioni gpl-tech Turbo mantengono le stesse prestazioni sia in modalità benzina che in modalità GPL, senza nessun compromesso.
I prezzi di Astra berlina 1.4 gpl-tech Turbo partono da 21.750 Euro, per Astra Sports Tourer gpl-tech Turbo da 22.650 Euro e per Meriva gpl-tech Turbo da 20.450 Euro (prezzi di listino, IVA inclusa).

Questi modelli debuttano dopo la Corsa 1.2 gpl-tech 3 e 5 porte, presentata nel giugno 2011, che ha segnato l’avvio della nuova generazione Euro 5 gpl-tech di Opel. Corsa 1.2 gpl-tech tre porte eroga 61 kW/83 cv in modalità GPL con emissioni di CO2 pari a soli 110 g/km enel 2011, risulta essere la vettura alimentata a GPL più venduta in Italia raggiungendo una quota di mercato del 32 per cento nel Luglio-Dicembre

Nell’autunno del 2012, la gamma Opel gpl-tech si amplierà ulteriormente con le versioni 1.4 gpl-tech Turbo di Zafira Tourer e Insignia.

Il gpl-tech fa parte della gamma Opel di sistemi a propulsione alternativa che comprende anche i modelli a metano (gas naturale compresso: Zafira One 1.6 ecoM Turbo, Zafira Tourer 1.6 ecoM Turbo e Combo 1.4 CNG Turbo) e i veicoli elettrici come la rivoluzionaria Opel Ampera ad autonomia estesa. Ampera è la prima automobile elettrica che consente di spostarsi sempre e ovunque ed è appena stata nominata finalista del premio “Auto dell’Anno 2012”. Con i nuovi modelli gpl-tech, Opel sottolinea la propria leadership tecnologica nei sistemi a propulsione alternativa e offre una risposta concreta alla riduzione sostanziale dei costi di esercizio riconducibili al caro-benzina.

I proprietari di vetture Opel gpl-tech possono ridurre di oltre il 40% i costi di gestione per il carburante e ridurre del 15% le emissioni di CO2 rispetto agli analoghi motori benzina.
Inoltre con i nuovi modelli in linea con la normativa Euro 5, Opel offre una tecnologia gpl-tech completamente realizzata in fabbrica, che assicura la massima qualità Opel e la totale garanzia del costruttore. Nei motori Opel gpl-tech le valvole di aspirazione e di scarico e le sedi delle valvole sono stati irrobustiti specificatamente per le versioni GPL.
Questo consente di contrastare la maggiore usura derivante dal minore poter lubrificante del GPL senza dover ricorrere all’impiego di additivi. Tutti i modelli gpl-tech necessitano di minimi interventi aggiuntivi di manutenzione, mantenendo gli stessi intervalli dei normali motori a benzina e non necessitano di ulteriori regolazioni specifiche. Ciò permette di contenere ulteriormente i costi di esercizio. Opel produce veicoli gpl-tech dal 2009; in Europa ne sono stati venduti circa 61.000, e l’Italia risulta essere il principale paese con circa l’80% delle vendite.

Tutti i modelli gpl-tech Opel offrono la piena funzionalità di un propulsore a benzina associata ai vantaggi specifici del GPL. Sulle vetture sono infatti presenti sia il serbatoio GPL sia quello per la benzina. Ciò significa che la gamma gpl-tech consente di spendere molto di meno per il carburante, garantendo una autonomia elevata. Per esempio, l’autonomia totale di Astra berlina 1.4 gpl-tech Turbo con il serbatoio benzina da 56 litri e serbatoio GPL da 49 litri è superiore ai 1.400 chilometri.

Innovazioni che rispettano l’ambiente

Per l’ultima generazione gpl-tech, Opel ha ottimizzato in modo significativo il software dell’unità GPL e del motore, per migliorare la comunicazione tra questi due elementi. Il motore può passare facilmente dalla modalità GPL a quella a benzina e viceversa, adattandosi al tipo di carburante in uso. Il motore funziona pertanto in modo più efficiente, e le emissioni di CO2 restano a un livello minimo, garantendo così il rispetto della norma Euro 5.

Commutatore GPL facile da usare

Corsa, Astra e Meriva gpl-tech dispongono di un nuovo commutatore benzina/GPL integrato in plancia e facile da raggiungere, che rende più semplice che mai il passaggio tra GPL e benzina. Le modalità operative (da GPL a benzina e viceversa) vengono commutate automaticamente o possono essere selezionate manualmente. Quando il veicolo funziona in modalità GPL si accende una spia all’interno del commutatore, che si spegne quando la vettura passa alla benzina. Questa innovazione sarà presente anche sulle versioni gpl-tech di Zafira Tourer e Insignia nel 2012.

Una soluzione per l’alloggiamento del serbatoio GPL

Il sistema gpl-tech di Opel prevede una pratica soluzione per l’alloggiamento del serbatoio del gas, che è integrato in maniera ottimale nella sede della ruota di scorta. Abitacolo e vano di carico conservano quindi tutto il loro spazio e non soffrono di alcuna limitazione. Su tutti i veicoli gpl-tech è offerto di serie il kit per la riparazione dei pneumatici.

Un’infrastruttura su misura per utilizzare il GPL in Europa

I proprietari dei veicoli Opel gpl-tech possono sfruttare l’eccellente rete delle oltre 25.000 stazioni di rifornimento europee. Attraversare l’Europa con un veicolo GPL non si trasformerà quindi in un viaggio alla ricerca del carburante. In Italia sono 2.800 stazioni di rifornimento, assicurando una copertura del servizio pressoché totale sull’intero territorio nazionale. Con oltre 6.400 stazioni di rifornimento GPL, la Germania dispone dell’infrastruttura più sviluppata in Europa, ma numerose stazioni GPL sono presenti anche negli altri paesi europei. In Francia, per esempio, ve ne sono più di 1.800, nei Paesi Bassi più di 1.400 e in Belgio oltre cinquecento. In Gran Bretagna sono quasi 600 le stazioni di servizio che erogano GPL.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: astra corsa gpl tech zafira tourer

Lascia una risposta

 
Pinterest